Crea sito

Marmellata di arance, “English Style”

Ognuno ha la sua ricetta per fare la marmellata di arance, perché di marmellata si tratta e non di confettura, essendo agrume! Molti tengono le arance a mollo per giorni, cambiando spesso l’acqua per togliere il gusto amaro. Ma considerato che l’amaro nella marmellata di arance ha un suo perché e mi piace molto, da quando ho sperimentato questa ricetta di origine inglese con tempi molto ridotti, l’ho adottata ed è veramente gustosissima!

  • DifficoltàMedia
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Arance non trattate
  • Zucchero
  • Acqua
  • Barattoli e tappi perfettamente puliti

Preparazione

  1. Lavare e passare con uno spazzolino le arance , poi tagliarle a fettine sottili togliendo i semi. Ora metterle in una ciotola, versare sopra dell’acqua in dose: ogni 500 g di arance, a fette, mettere circa 500 ml di acqua. Coprire la ciotola e lasciare in infusione per circa 12 ore. Trascorso questo tempo cuocere il tutto per 1 ora a fuoco basso. Far riposare ancora per almeno 2 ore e dopo pesare arance e loro liquido e ogni 500 g aggiungere 300 g di zucchero. Mettere sul fuoco e cuocere un po’ e poi passare leggermente con il frullatore ad immersione, continuare la cottura a fuoco basso, schiumando se necessario, fino a raggiungere la giusta consistenza, circa 1 ora e mezzo (dipende dalla quantità). Durante la cottura si possono tagliuzzare le scorze con le forbici per rendere più spalmabile la marmellata. Fare la prova “piattino”, una goccia messa sul piattino deve scivolare molto lentamente o quasi per niente, quindi se la marmellata è pronta invasare, chiudere e capovolgere i barattoli fino a completo raffreddamento per creare il sottovuoto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.