Come conservare le olive verdi in salamoia

E’ tempo di olive da mensa, sono amare ma fortunatamente le possiamo addolcire e renderle gustose. Ecco come conservare le olive verdi in salamoia… non è una vera e propria ricetta. Bisogna deamarizzare le olive. Lo possiamo fare con due procedimenti diversi:

  • Con l’aiuto della soda e poi conservarle in concia
  • In salamoia con un metodo tutto naturale che richiede più tempo

In ogni caso  sarà il sale  ad evitare lo sviluppo di germi nocivi che nuocerebbero alle olive. Le olive verdi  sono gustosissime e quell’aroma di finocchietto selvatico stuzzica l’appetito. Ecco le indicazioni e i procedimenti.

CONSERVARE LE OLIVE VERDI IN SALAMOIA– CONSERVARE LE OLIVE VERDI IN SALAMOIA CON L’USO DELLA SODA

Su ogni Kg di olive da mensa occorrono:

  • 20 g di soda acquistatela in farmacia o in ferramenta specificando l’uso alimentare
  • 1 lt di acqua

Esempio: su 10 kg di olive useremo 200 gr di soda e 10 lt di acqua.

CONSERVARE LE OLIVE VERDI IN SALAMOIA

PROCEDIMENTO:

  • Selezionare le olive verdi, eliminare le guaste e pesarle.  Lavarle accuratamente.
  • Dopo aver pesato le olive calcolare 20 g di soda a Kg e 1 litro di acqua sempre a kg di olive.
  • Sistemare le olive in un recipiente capiente e aggiungere l’acqua che occorre.
  • Far scaldare appena un po’ di acqua e scioglierci la soda facendo attenzione.
  • Aggiungere la soda sciolta nelle olive e girare energicamente con un cucchiaio di legno. Evitare il contatto con la soda. Le olive devono essere completamente ricoperte della soluzione per evitare che anneriscano a contatto con l’aria e per questo è opportuno sistemare degli stracci sopra con un peso.
  • Il tempo di posa varia dalle 7/8 ore, vanno girate spesso.
  • La soda deve penetrare nelle olive e per valutare questo bisogna effettuare un taglio fino al nocciolo. La parte cotta dalla soda all’aria diventerà più scura mentre la parte dove non è arrivata ad agire la soda sarà più chiara.
  • Appena ci si rende conto che la soda ha colpito i 2/3 della polpa, in genere dopo 7/8 ore, scolare le olive e aggiungere acqua pulita.
  • L’operazione di lavaggio delle olive, per scaricare la soda, va fatto più volte al giorno per una media di 4/5 giorni. Constaterete che l’acqua è di colore rosso ma appena sarà limpida si passa alla conservazione in salamoia.

Consiglio: la soluzione con la soda caustica è altamente ustionante per cui è necessario utilizzare i guanti e fare molta attenzione.

Salamoia o concia:

  • 180/220  g di sale per ogni 4 Kg di olive
  • 4 litri di acqua
  • alcuni rami di finocchio selvatico
  • qualche foglia di alloro

NB: nell’acqua della salamoia  che si deve portare a bollore si aggiungono solo gli aromi e il sale, le olive non vanno aggiunte.

Versare tutti gli ingredienti in un pentolone e far bollire per circa 1 ora. Far raffreddare e filtrare. Io elimino solo i rami del finocchietto, lasciandone i semini, e le foglie di alloro.  Riempire i vasetti di olive ben sgocciolate, versare la salamoia e chiudere ermeticamente.
Conservare in frigo, saranno pronte dopo 2/3 giorni.

Il grado di salinità lo potrete gestire voi aggiungendo o togliendo il sale… ma tenete conto che è proprio il sale a permettere la loro integrità. Se dovessero risultare troppo salate si possono mettere in acqua dolce per alcune ore.

CONSERVARE LE OLIVE VERDI IN SALAMOIA CON IL METODO NATURALE

Le olive devono essere “olive da mensa” completamente verdi. Selezionarle e lavarle accuratamente eliminando quelle non perfettamente sane. Ricordare che: per la prima salamoia su 1 kg olive  occorre 1 lt acqua  e 100 gr sale per la seconda salamoia su 1Kg di olive aggiungeremo  1 litro di acqua e 80 g d sale grosso.

PROCEDIMENTO:

  •  Per 5 kg di olive bisogna far bollire 5 litri d’acqua aggiungendo 500 g di sale grosso. Far bollire per 10 minuti circa. Far raffreddare. Sistemare le olive nei contenitori di vetro e versare la salamoia fino a coprirle completamente. Chiudere i contenitori ermeticamente.
  •  Dopo 60 giorni, ripetete l’operazione con le seguenti indicazioni: su  5 kg olive  far bollire 5 litri d’acqua e aggiungere 400 g di sale. Scolare le olive dalla prima salamoia e aggiungere la nuova dopo averla fatta raffreddare.. Chiudere nuovamente i contenitori.
  • Dopo uno o due mesi le olive saranno pronte.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate QUI                   

  ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE :)

 

 

112 commenti su “Come conservare le olive verdi in salamoia

  1. ANNA3 il said:

    devo dire che questo procedimento è interessante ma completamente
    oscuro per me. ho un rifiuto per questo tipo di preparazioni,compreso la salsa in barattolo.voglio specificare che disdegno il lavoro che c’è intorno ma che aprezzo molto mangiarne il “RISULTATO”
    marisa ovviamente sa fare tutto

  2. Interessante questo articolo…..peccato che io non abbia a disposizione come te..queste bellissime olive colte dall’albero. Volevo anche farti tanti auguri per il primo anno del tuo blog…un’escalation ammirevole..tenacia e buoni piatti ti hanno ripagata di tutto…..un’abbraccio..

    • loti64 il said:

      Grazie carissima Silvana…sei per me un grandissimo punto di riferimento e so di poter contare su di te 🙂 La mia tenacia è nata anche grazie a te! Un abbraccio .

  3. franca il said:

    Ottme e chiare indicazioni solo vorrei capire meglio in che contenitore si possono eseguire i vari passaggi, esempio va bene un tegame di acciaio per quanto riguarda la prima immersione di acqua bollita con soda? oppure io vetro?

  4. Olive verdi in salamoia
    ( Al naturale )
    Le olive vanno raccolte dall’albero quando ancora non del tutto mature, bisogna lavarle e pulirle accuratamente in acqua corrente, accertarsi che siano sane e eliminare quelle che presentano difetti. Una volta pulite le olive occorre preparare la salamoia, per 5 kg di olive si mettano a bollire 5 litri d’acqua, nell’acqua si versi a freddo 500 gr di sale grosso, si porti l’acqua a ebollizione a fuoco lento per 5 minuti circa, spegnere e lasciare raffreddare completamente. Mettere le olive pulite nei contenitori di vetro sterilizzati e vi si versi la salamoia fin quando le olive non siano del tutto coperte. ( importante che le olive in superficie non restino scoperte, devono essere coperte dalla salamoia, esistono dei tappi in plastica che vi aiutano in questo, oppure usate dei rametti di olivo privi di foglie e attorcigliati a mò di corona) Dopo 60 giorni, ripetete l’operazione con le seguenti percentuali, 5 kg olive, 5 litri d’acqua e 400 gr di sale. Dopo uno o due mesi le olive saranno pronte.
    Ingredienti; 1 kg olive – 1 lt acqua – 100 gr sale la prima volta, 80 gr la seconda e ultima.
    Tziu Franciscu de Biddacidru

    • loti64 il said:

      Grazie per questa tua indicazione…l’anno prossimo la seguirò. Le mie olive sono invaiate altrimenti la proverei anche quest’anno aggiungendola al mio blog 🙂 Un saluto

    • Io conservo olive da 40 anni con un sistema che vi illustro: schiaccio le olive(una ad una) e le metto il acqua. Ogni mattina cambio l’acqua e lo ripeto tre volte (quindi per tre giorni).
      Dopo le scolo e le metto in barattoli ermetici e aggiungo un pugno o più di sale, uno o più spicchi d’aglio in camicia ma schiacciato, un peperoncino intero e acqua fino a coprirle.ogni giorno, per due, tre giorni, capovolgo il barattolo per distribuire il sale e quando lo vedo ben sciolto non li tocco più.
      Almeno dopo tre, quattro settimane, ne assaggio qualcuna e mi regolo sulla commestibilità.
      Ne prendo una quantità, le strizzo bene (con le mani senza danneggiarle) e le condisco con oilio d’oliva, aglio, peperoncino, origano e qualche goccia di aceto.
      Se si mantengono a lungo non lo so perché li divoro prima.
      Sento che mi fannio bene.
      Sette otto chili mi bastano per tutto l’inverno.

      • loti64 il said:

        Ciao Beatrice e benvenuta 😉 Sei calabrese? La tua ricetta la conosco, è tipica in Calabria. ma ci credi che non l’ho mai realizzata? Cerco di rimediare quest’anno e seguirò il tuo procedimento. Grazie mille per la tua presenza sul mio blog e spero di rileggerti nuovamente 🙂 Buona domenica cara

        • loti64 il said:

          Ciao vengono bene lo stesso ma ci vuole più tempo per farle addolcire e in più il sapore è un po diverso. Segui la ricetta e vedrai 😉

  5. Giliana il said:

    Precisate in modo molto esplicito che la soda NON E’ SODA CAUSTICA come ho sentito dire in un mercato da due persone che acquistavano le olive. E’pericolosissimo !

    • loti64 il said:

      Ciao, la soda caustica è il termine con il quale, comunemente, si vuole indicare
      il sodio idrossido o idrato di sodio (NaOH).
      Si trova in commercio “a scaglie”, “a gocce” o “perline”. Si acquista in farmacia o presso le ferramenta. E’ questa l’unica soda che si usa per le olive. Ti ringrazio e ti auguro una buona giornata 🙂

      • rosanna il said:

        …dunque, la “soda” per le olive è l’idrossido di sodio o il carbonato di sodio (soda solvay), a scanso di qualunque equivoco? Grazie Marisa 🙂

        • loti64 il said:

          Ciao,
          non è assolutamente la soda per le pulizie e non è il carbonato di sodio…è la soda che generalmente si vende in farmacia che va bene per curare le olive. Fammi sapere. Un caro saluto

  6. Luigina il said:

    ciao dimmi se ho sbagliato ho colto 12kg. di bellissime olive verdi le ho messe 24 ore a bagno in acqua e SODA CAUSTICA acquistata in un negozio di detersivi….è quella giusta??? io ho chiesto ma mi hanno risposto che non esiste una soda caustica alimentare .Ti ringrazio per la risposta

    • loti64 il said:

      Ciao Luigina,
      non esiste la soda per uso alimentare. Io preferisco aggiungere la parola “alimentare”così il negoziane capisce che uso ne dobbiamo fare. Su 12 Kg. di olive avresti dovuto aggiungere circa 240 g di soda. Sinceramente 24 ore sono eccessive ma se hai usato un dosaggio di soda inferiore possono anche andare anche bene le 24 ore. Credo che la soda sia quella… fammi sapere ci tengo :). Un bacione

  7. oriana il said:

    io non ho adoperato la soda, ho semplicemente messo le olive in acqua e sale per10 giorni cambiando l’acqua ogni giorno un metodo piu’naturale.ORA ti chiedo gentilmente come le posso conservare?Ho fatto qualche barattolo con la salamoia,hai altre ricette? Grazie..Oriana

    • loti64 il said:

      Ciao Oriana,
      l’unico modo per poterle conservare è la salamoia. Proverò anche io la tua ricetta 🙂 Ti ringrazio per esser passata. Un saluto e a presto

    • antonio il said:

      cari tutti voi,se volete una ricetta per la conservazione delle ulive di tutte le qualità, verdi,nere,violacee,e… che rimangono integre e saporite per un minimo di anni 2-4, con medoto naturale solo per mezzo del sale, posso darvi alcune dritte,visto che sono anni che le fracciamo a livello casereccio,non sbbagliando mai. vi scrivo uno dei tanti sistemi,in modo che potete farlo senza il volere di grosso quantitativo,in modo che vedrete con i vostri occhi e con il vostro palato,ciò che voglio dirvi,1) prendere qualità di ulivi a vostra scelta, lavarle e scolarle, poi prendete bottiglie di the per il calibro di ulive grosse e di acqua naturale per il calibro più piccolo, riempite fino al tappo di ulive,versarci poi un bicchiere da caffe di sale grosso e chiudetele ermeticamente col proprio tappo della bottiglia senza aggiungere acqua, avendo cura di poggiarle a terra sdraiate e girarle ogni qual volta vi si ricorda entro un mese, dopo trenta giorni aprite non di botto il tappo, piano piano sino a che non sfiati più, prendetene una e assaggiate, essa sarà gustosa non molle ma si rosicchia, se risultasse salata le terrete per un pò in acqua e dopo alcune ore riassaggite fin a raggiungere il gusto che volete,le altre che rimangono nella bottiglia le richiudete sempre col proprio tappo e continuate a conservarle.
      lo stesso procedimento di queste senza acqua può essere fatto con l’aggiunta di acqua, provare non vi costa nulla, ma sono sicuro che se proverete abbandonerete tutte le altre ricette,perchè con questo medoto potete conservarle per anni, oggi a casa mia stiamo mangiando squisitamente le ulive imbottigliate nel 2013.potete conservarle intere,schiacciate,bianche, nere, itrane, e potete gustarle quando volete. Ciao.

  8. antonella il said:

    Ciao a tutti, è il terzo anno che raccolgo e conservo le olive raccolte dal mio ulivo che ho in giardino, utilizzo il metodo della salamoia fredda nelle proporzioni 1 KG.di olive, 100 gr. di sale grosso e 1 lt.di acqua, cambio l’acqua della salamoia 1 volta a settimana per 40 giorni poi rifaccio la stessa salamoia a caldo e metto le olive nei barattoli sottovuoto…sono molto buone ma ho un problema: ogni settimana si forma una muffetta bianca e verde in superficie che devo togliere, non intacca le olive ma vorrei sapere come posso evitare la sua formazione…fa brutto regalarle agli amici con i quali mi piacerebbe condividere questa golosità! Mi puoi aiutare? Grazie e complimenti per il blog. Anto

    • loti64 il said:

      Carissima Antonella, scusa se rispondo solo adesso ma non ci sono stata. Allora potresti aumentare un po’ il sale e capovolgere i barattoli. Ti ringrazio per i complimenti e continua a seguirmi ci tendo tantissimo…sei adorabile .) Un abbraccio

    • loti64 il said:

      Ciao Cosimo…benvenuto!! La soda è quella caustica. sono anni che preparo le olive con questo sistema e sono ottime. Non scusarti di nulla anzi se hai dei suggerimenti sono graditissimi :). Un saluto

    • loti64 il said:

      La soda caustica è idrato di sodio, viene denominata anche NaOH ed è venduta anche in farmacia sotto forma di compresse , oltre ad altri usi viene utilizzato anche nella preparazione di un tipico piatto scandinavo e dei brezel. Io consiglio sempre di dire, quando la si acquista, che se ne deve fare un uso alimentare per non incorrere nel rischio di utilizzare qualcosa che non sia quella che serve per la ricetta. Forse il tuo farmacista non la vende…un caro saluto 🙂

    • loti64 il said:

      No..non è normale ma questo non pregiudica la qualità…forse tra le olive ce ne sarà qualcuna un po’ molliccia . Fammi sapere del sapore, lavale sotto acqua corrente. Un caro saluto

  9. GIUSY il said:

    GIUSY
    per quanto tempo si possono conservare le olive in salamoia?Io ne ho un vaso da 5 kg
    dell’anno scorso,ma mentre le altre le ho a suo tempo scolate,lavate e messe sott’olio, queste le ho lasciate in salamoia.Le potrò ancora utilizzare?

    • loti64 il said:

      Se hai dosato bene il sale potrebbero essere ancora buone…solitamente si conservano in frigo. Apri il vaso, non ti spaventare se ci sarà una patina, scolane un po’ e controlla..se sono mollicce ed hanno un odore sgradevole butta tutto. Fammi sapere..a questo punto sono curiosa 🙂 Un bacione

      • GIUSY il said:

        Intanto ti ringrazio per la sollecita risposta.Le olive si presentano belle sode e di colore naturale,l’odore è gradevole,la salamoia ha assunto il colore brunastro delle olive fresche,ma è limpido.Non le ho assaggiate perché a me non piacciono le olive,ma in casa ne vanno pazzi.Posso mettere anche queste sott’olio o e meglio lasciarle in salamoia?

        • loti64 il said:

          Sono io che ringrazio te per la fiducia <3. Allora va tutto bene...se vuoi puoi anche non assaggiarle,basterà prenderne qualcuna tra le dita e verificare se sono sode. Io credo che vada tutto bene perchè la salamoia non è torbida. Lasciale in salamoia mantengono meglio e risparmi olio :)Un abbraccio e continua a tenermi aggiornata 😉

  10. Simona il said:

    Grazie per la risp.
    Quando ho aperto i barattoli di vetro si è sentito un buon odore solo che le olive per me sono amare.
    Le ho messe in salamoia meno d un mese fa ed ho chiuso i barattoli d vetro.
    Forse ho sbagliato qualcosa per far fare le bollicine alla salamoia!!!!!

    • loti64 il said:

      Se l’odore non è sgradevole sta procedendo tutto bene…che siano ancora amare è normale..l’importante è che non sia mollicce. Per le bollicine, stai tranquilla evidentemente hanno fermentato un po’ 🙂 Ricorda che dopo 60 gg deve rifare la salamoia. Fammi sapere …un bacione cara

  11. Patrizia Lampre il said:

    aiutooooo posso rimettere nell’acqua con altra soda le olive che dopo 14 ore sono ancora dure e che ho già sciacquato????

    • loti64 il said:

      Ciao cara,
      potresti…però ti consiglio di tagliarle e vedere fino a che punto ha agito la soda ( si noterà la zona cotta dalla soda perchè ha un colore verde brillante) se rimane una piccola zona intorno al nocciolo non colpita dalla soda va bene e non deve rimetterle nella soda..le olive devono rimanere dure altrimenti si rovinano. Fammi sapere 🙂

      • giuly il said:

        ciao a tutte! bellissimo blog pieno di preziosi consigli, per quanto riguarda il colore verde brillante delle olive che si trovano in commercio …allora sono trattate con soda…ma io ho sentito anche che si usa la calce ,la cenere….. voi ne sapete qualcosa ? grazie

        • loti64 il said:

          Ciao Giuly
          io le curo con la soda 🙂 la cenere difficile da trovare e la calce non mi convince. Che io sappia le olive verdi che trovi sulle bancarelle sono trattate con la soda 😉

  12. rosanna il said:

    Carissima Marisa, ho seguito le tue indicazioni per le dosi di soda e il procedimento. Il risultato è super e voglio ringraziarti di vero cuore.Ho aumentato le dosi di sale nel passo successivo e , visti i miei quantitativi, ho optato per damigiane dall’imbocco larghissimo anzichè per vasetti di vetro.
    Trovo stupefacenti i tempi record di addolcimento delle olive !

    Kisses ♥

    • loti64 il said:

      Ne sono contentissima!!! Mi raccomando tienile al fresco e se dovessero risultare treoppo salate le puoi dissalare in acqua fresca pulita ( il sale le conserva bene) 🙂 Un bacione cara

  13. Ciao Silvana, grazie per i suggerimenti che ci fornisci sempre, per la preparazione delle olive verdi in salamoia procedimento con soda già fatto, ti chiedo gentilmente di togliermi un dubbio, una volta riempito il barattolo di vetro con la salamoia di finocchietto, alloro e sale raffreddato dopo aver bollito per un’ora circa, una volta chiuso ermeticamente il barattolo e messo in frigo in attesa dei tre/quattro giorni, il barattolo di vetro deve essere messo a testa in giù o può restare in piedi e la salamoia deve ricoprire completamente le olive all’interno del barattolo???? Grazie e cordiali saluti…….

    • loti64 il said:

      Ciao cara,
      la salamoia deve coprire le olive, se riesci puoi tenerlo a testa in giù ma è molto probabile che, anche se chiuso ermeticamente, perda. Dovresti metterli su di in contenitore che possa raccogliere la salamoia che fuoriesce. Prova..se perdono ti organizzi. Un bacione, sono qui per qualsiasi dubbio, buon fine settimana..dimenticavo: mi chiamo Marisa <3

      • Scusa Marisa non volevo cambiarti nome mi sono solo sbagliato…. anche io non sono donna mi chiamo Max…. grazie per la precisazione e aggiungo, il barattolo in frigo in piedi non compromette la sicurezza del prodotto nel tempo e inoltre, man mano che si consumano si deve per forza tenere in frigo ???? grazie e buona domenica anche a te….Ciao….

        • loti64 il said:

          Tranquillo Max 🙂
          Si, compromette..infatti solitamente si crea una patina che a lungo andare rovina il sapore. Sarebbe opportuno capovolgere il barattolo. Quando si aprono è obbligo tenerle in frigo per farle durare di più…volevo precisare che la conservazione delle olive con la soda non è a lungo termine 🙁 Un caro saluto e sono qui per qualsiasi dubbio 🙂

  14. Domanda.
    Dopo aver eseguito tutto il percorso di olive in salamoia, se quando si apre per la prima volta il tappo del caso e si riscontra che in superfice vi è un po’ di muffa cosa si deve fare?

    • loti64 il said:

      Salve,
      elimina la patina di muffa lava le olive e controlla se sono belle sode..se dovessero risultare mollicce butta tutto.Evidentemente non sono state chiuse bene o il sale della salamoia non è stato sufficiente per farle ben conservare 🙂 Fammi sapere

  15. Simona il said:

    Ho trovato una muffa stranissima nelle mie olive in salamoia fatte in casa… è solida, marrone con punti neri, sembra il cappello di un fungo, tonda come la circonferenza del barattolo e galleggiava sulla superficie….ho tolto la muffa, eliminando le olive in superficie….le olive sembrano sode, nessun odore sgradevole, qualche oliva ho visto che è bacata….
    Che faccio? Cambio l’acqua della salamoia?
    Volevo capire che tipo di muffa fosse, perché su internet non ho trovato nessuna informazione…non vorrei fosse nociva….
    Grazie per l’aiuto!! :S

    • loti64 il said:

      Ciao Simona
      se le olive sono belle sode vai tranquilla. Allontana lo strato di muffa ( è normale che si crea) se le olive sono poche lavale e mettile in acqua fredda se invece sono tante lasciale nella salamoia e man man le passi sotto l’acqua fredda e le metti in acqua fredda. Le hai fatte bene ed è per questo che ancora sono belle sode 🙂 Fammi sapere

  16. anna il said:

    Salve io ho seguito il procedimento alla lettera (quello naturale che utilizza solo il sale) solo che dopo 3-4 giorni ho notato che il tappo del barattolo era rigonfio (sembrava scoppiare) allora l’ho svitato ed è uscita una enorme quantità di bollicine d’aria (stile spumante)…cos’ ho sbagliato ????

    • loti64 il said:

      Ciao Anna
      sono olive verdi, vero? Non hai sbagliato nulla è tutto naturale 😉 Richiudi e continua a far maturare le olive, aggiungo acqua se occorre. Io preferisco utilizzare la soda, il metodo è più veloce. Fammi sapere, ti aspetto 😉

      • anna il said:

        Grazie per la risposta 🙂 comunque sisi sono verdi 🙂 meno male non ho sbagliato niente !! una curiosità, sarebbe possibile conservare le olive senza il nocciolo ?

        • loti64 il said:

          Ciao Anna,
          è possibile 🙂 vengono schiacciate le olive e condite con aromi e sale ma la ricetta precisa non ce l’ho, potrei recuperarla. MI segui anche su facebook?

  17. lucia il said:

    CIAO, VORREI TOGLIERE L’AMARO DALLE OLIVE SENZA USARE LA SODA E’ POSSIBILE? IL SISTEMA DI IMMERGERLE PER UNA SETTIMANA CON ACQUA E UN PO DI SALE, CAMBIANDO L’ACQUA DUE VOLTE AL GIORNO VA BENE? GRAZIE PER LA RISPOSTA

    • loti64 il said:

      Ciao Lucia
      puoi seguire il secondo metodo con solo acqua 😉 ci vorrà più tempo. Devi seguire questo procedimento CONSERVARE LE OLIVE VERDI IN SALAMOIA CON IL METODO NATURALE

      Le olive devono essere “olive da mensa” completamente verdi. Selezionarle e lavarle accuratamente eliminando quelle non perfettamente sane. Ricordare che: per la prima salamoia su 1 kg olive occorre 1 lt acqua e 100 gr sale per la seconda salamoia su 1Kg di olive aggiungeremo 1 litro di acqua e 80 g d sale grosso.

      PROCEDIMENTO:

      Per 5 kg di olive bisogna far bollire 5 litri d’acqua aggiungendo 500 g di sale grosso. Far bollire per 10 minuti circa. Far raffreddare. Sistemare le olive nei contenitori di vetro e versare la salamoia fino a coprirle completamente. Chiudere i contenitori ermeticamente.
      Dopo 60 giorni, ripetete l’operazione con le seguenti indicazioni: su 5 kg olive far bollire 5 litri d’acqua e aggiungere 400 g di sale. Scolare le olive dalla prima salamoia e aggiungere la nuova dopo averla fatta raffreddare.. Chiudere nuovamente i contenitori.
      Dopo uno o due mesi le olive saranno pronte. 😉

  18. Luigi Pellegrino il said:

    Olive verdi giganti 10 gg. in acqua e sale (1 cucchiaio ogni lt di acqua), poi in salamoia (100 gr. di sale per 1 lt. di acqua), riempito i vasetti con olive e salamoia, e lasciati sottosopra per 20 minuti
    e giusto il procedimento?
    Domanda: posso bollire i vasetti pieni per sterilizzarli? e per quanto tempo? grazie

    • loti64 il said:

      Ciao 😉
      Io non lo farei e te lo sconsiglio…aumenta il sale e se saranno troppo salate, al momento di servirle, le dissali in acqua fredda 😉

  19. Luigi Pellegrino il said:

    Olive verdi giganti (spagna),in salamoia, 10 giorni in acqua e sale (1 lt. di acqua un cucchiaio di sale) cambiare l’acqua e sale tutti i giorni per 10 giorni.
    Preparare la salamoia con 100 gr. di sale per ogni litro di acqua bollire l’acqua e farla raffreddare, riempire i vasetti con olive e salamoia, tenere qualche minuto i vasetti sottosopra, è giusto quanto esposto?
    Domanda : posso bollire i vasetti pieni per sterilizzarli ?,
    e per quanto tempo ? grazie

    • loti64 il said:

      Ciao Luigi
      solitamente non so sterilizzano le olive è il sale che ne garantisce la conservazione 🙂 Che ne pensi? Io non lo farei 🙁

  20. Adriana il said:

    Salve, nel procedimento della concia non mi è chiaro se i 4 litri descritti sono rapportati a 4 kg di olive o a 1 kg di olive. Grazie!

    • Adriana il said:

      Ho chiesto dei quantitativi di acqua perché 50gr di sale per kg di olive mi sembrano tanti! Magari diluendo con l’acqua…

      Proverei con 30gr di sale per ogni litro d’acqua (Ho 5kg di olive perciò 5 litri).

      • loti64 il said:

        Non lesinare sul sale cara…meglio salate che guaste. Il sale è un ottimo conservate. Se dovessero risultare salate, prima di servirle le puoi dissalare 😉

  21. ciro pugliese il said:

    ciao.ho raccolto 8 kilog.di olive verdie adesso le ho messe in una bacinella con acqua.mi hanno consiggliato di rimanerle in acqua per 7 giorni .alla fine bollire l,acqua con 70 gr. a litro di sale farla raffreddare un po quindi invasare le olive e coprirle con l,acqua e sale. cosa ne pensi grazie

    • loti64 il said:

      Ciao Ciro
      potrebbe andar bene 😉 All’acqua aggiungi anche del finocchietto per dare sapore. Le olive prima di metterle in salamoia verifica che siano dolci altrimenti continua con l’acqua…7 giorni mi sembrano pochi. Hai letto il mio procedimento? Ho inserito anche la ricetta delle olive schiacciate che sono una valida alternativa 😉 Fammi sapere del risultato

      • Lore il said:

        Ciao, una domanda: ma per creare il sottovuoto non vanno fatti bollire alla fine i barattoli in acqua bollente? come si crea sennò il sottovuoto sotto la capsula del coperchio? Sono diversi anni che non le rifaccio e non mi ricordo questo ultimo passaggio. Altra domanda. un anno alcuni barattoli quando li ho aperti hanno iniziato a “frizzare” a sviluppare bolline, le ho ovviamente buttate via, erano sanissime le olive, quale può essere stato il motivo? Caspule dei barattoli: le uso sempre nuove

        • loti64 il said:

          Non occorre che ci sia il sottovuoto, è il sale che le conserva. I vasetti pieni di olive non si fanno bollire. Se hai spazio conservali in frigo in alternativa un luogo fresco. Sono qui se hai altri dubbi in merito. Buona serata 😉

  22. Lore il said:

    Ciao. Prima domanda. alla fine i barattoli con le olive vanno fatti bollire per creare il sottovuoto? Altra domanda: tanti anni fa, quando le feci la prima volte, olive verdi grosse non mature, in salamoia, capsule dei barattoli vuote, quando andai ad aprire i barattoli le olive erano “frizzanti”, si sviluppò gas dal barattolo, da alcuni, non da tutti, buttai via tutto ma il motivo quale potrebbe essere stato?

    • loti64 il said:

      Ciao
      i vasetti pieni di olive non vanno bolliti. Il gas è normalissimo, se ricapita non buttare nulla ma verifica se sono belle sode o mollicce. Devi buttare le olive solo se mollicce. Fammi sapere 😉

  23. vale il said:

    ciao, ho scoperto che le olive del mio alberello che ho da due anni non sono da mensa ma da olio , mi chiedo se è possibile mangiarle e farle ugualmente in salamoia ? però sul web ho letto che è bene raccoglierle quando sono un po nere mentre io le ho già raccolte e sono verdi…mi sai consigliare?grazi mille

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      puoi provarci 😉 Segui uno dei due procedimenti e sono qui se hai dei dubbi 😉 L’importante è che non sia un po’ nere..altrimenti devi seguire un altro procedimento, fammi sapere 😉

  24. Lukrezia il said:

    Ciao Marisa, sto mettendo adesso le olive con soda e penso sta sera di metterli nella salamoia. Potresti dirmi se è proprio necessario lasciandoli in frigo o posso lasciarli anche fuori?
    Grazie mille in anticipo!

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      dopo averle tenute nella soda devi far scaricare la soda prima di passare alla salamoia…devi rileggere il procedimento cara 🙁

      • Lukrezia il said:

        Grazie di cuore Marisa di avermi contattato ieri sera. E scusami che ti ho provocato ansia con la sciocchezza che ho scritto. Adesso l’ho vista… Giustamente le devo lavare prima della salamoia 🙂

        • loti64 il said:

          Ieri ero terrorizzata 😉 Non solo lavarle ma farle stare in acqua sino a quando l’acqua non sarà pulita 😉 Di dove sei? Continua a farmi sapere cara.

          • Lukrezia il said:

            Ciao Marisa,
            Scusami se non ti ho risposto subito, ma non sono stata bene… 🙁 Comunque continuo a lavarle, ma il colore è cambiato 🙁 non sono più quello verde che erano di prima, sono diventate più scure..
            Io sono dalla Bulgaria, ma vivo in Italia.
            Il tuo blog mi piace molto, ho letto quasi tutte le ricette, ma sono ancora da fare 😉 Questa è la prima che sto provando 🙂
            Buon weekend :*

          • loti64 il said:

            Ciao cara
            tranquilla per il colore..è normale, molto dipende dalla qualità delle olive. Solitamente con la salamoia diventano verdi 🙂 . Benvenuta sul mio blog, è un piacere averti qui 😉

      • Lukrezia il said:

        Ciao Marisa, oggi è il quinto giorno, l’acqua è giù pulita, le terrò ancora un giorno nell’acqua e poi le metterò nella salamoia. 🙂
        Grazie mille per i consigli <3

        • loti64 il said:

          Ciao cara
          l’acqua deve essere pulita pulita, puoi tenerle anche un altro giorno in più- Assaggiale e controlla se sono dolci e fammi sapere 😉

          • Lukrezia il said:

            Ciao Marisa, l’acqua è limpida e sono dolci. Domani le metterò nella salamoia.

          • loti64 il said:

            Evviva!!!!!!!!!!!!! Ne sono felicissima..tutto è andato bene. Non lesinare sul sale 😉

          • loti64 il said:

            Evviva!!!!!!!!!!!!! Ne sono felicissima..tutto è andato bene. Non lesinare sul sale 😉

  25. Isabella il said:

    Ciao a tutti! ho messo le olive a bagno per alcuni giorni cambiando acqua; poi ho fatto una prima salamoia al 10% di sale, olive tenute 30 gg. Ho fatto poi una seconda salamoia al 12%. Le olive sono dure, ma salatissime e ancora un po’ amarognole. Nella ricetta che stavo seguendo ci sarebbe stata una terza salamoia al 6%, ma ancora non l’ho fatta, anzi stavo pensando di mettere in acqua le olive per far perdere loro tutto questo sale. Mi date dei suggerimenti? grazie, mi spiacerebbe dover buttare via tutto. baci

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      per l’anno prossimo ti consiglio la mia ricetta. Continua con la salamoia come da ricetta che stai seguendo. Le olive devono diventare dolci. Per il sale, stai tranquilla…è un ottimo conservante. Al bisogno basterà metterle in acqua fredda a dissalare. 😉 Fammi sapere

  26. matias il said:

    Ciao cara,

    Ho letto parecchi blog, e trovo il tuo tra i migliori. Ho una domanda che forse tu mi possa rispondere, a conservare le olive per lungo serve far bollire l’intero baratolo con delle olive dentro (in caso sia di vetro) una volta pronte le olive? Alcuni blog lo consigliano.

    Grazie!

    • loti64 il said:

      Grazie mille e benvenuta qui 😉 Non ci ho mai provato e non penso sia una buona idea 🙁 Preferisco il sale. Tu ci hai provato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *