Orecchioni con spinaci e robiola

Orecchioni con spinaci e robiola
Orecchioni con spinaci e robiola

Ciao!

Oggi vi presento gli “orecchioni” di pasta fresca, che è uno dei piatti tipici della tradizione romagnola e, più precisamente, della cucina di Ravenna, città in cui vivo ormai da 15 anni! Si tratta di una pasta all’uovo di forma triangolare. Ed è proprio questa forma particolare, che ricorda appunto quella di un orecchio, a dare il nome al piatto. Il ripieno tradizionale è composto da ricotta e spinaci. La mia versione invece prevede la robiola al posto della ricotta. Per tutto il resto, ho seguito la ricetta che mi è stata consigliata dalla signora Giovanna, romagnola doc, che ringrazio anticipatamente!

Nonostante questa pasta rappresenti uno dei piatti tipici ravennati, purtroppo, ad oggi, sono pochi i ristoranti e le osterie in cui poter degustare questa buonissima pasta fresca.

Mentre quasi tutti conoscono i famosi “cappelletti romagnoli”, da non confondere assolutamente con gli altrettanti e forse più famosi “tortellini bolognesi” (i primi con un ripieno di formaggio, i secondi con un ripieno di carne), gli orecchioni sono un piatto più di nicchia e conosciuto quasi esclusivamente dai ravennati.

Qui di seguito, troverete tutti gli ingredienti e i vari passaggi per realizzare gli orecchioni con spinaci e robiola.

Ingredienti per gli orecchioni di pasta fresca
Ingredienti per gli orecchioni di pasta fresca

procedimento

Ingredienti per la pasta all’uovo (per 4 persone):

  • 4 uova
  • 400 g di farina “00”
  • 2 pizzichi di sale

Ingredienti per il ripieno degli orecchioni:

  • 500 g di spinaci
  • 250 g di robiola o ricotta
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato
  • 1 uovo
  • noce moscata q. b.
Ripieno degli orecchioni
Ripieno degli orecchioni

Per prima cosa, preparare il ripieno degli orecchioni. Prendere gli spinaci, dopo averli lessati e strizzati bene bene, metterli in un contenitore e unire a questi la robiola, i formaggi grattugiati, l’uovo, un pizzico di noce moscata e amalgamare bene il tutto.

Impasto della pasta fresca all'uovo
Impasto della pasta fresca all’uovo

Poi si passa ad impastare la pasta all’uovo. Prendere una spianatoia, creare con la farina una fontana e mettere all’interno le uova e due pizzichi di sale. Amalgamare inizialmente il tutto, aiutandosi con una forchetta, e dopo si passa a lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Il consiglio che vi do per la pasta all’uovo è quello di lavorare bene l’impasto, per almeno 10-15 minuti.

Stesura col mattarello della pasta all'uovo
Stesura col mattarello della pasta all’uovo

Una volta creato l’impasto si passa a stendere la pasta con il mattarello. Per aiutarsi a stendere con più facilità la sfoglia, dal momento che l’impasto risulta elastico e tenda a tornare indietro, porre una parte della sfoglia fuori dal piano di lavoro e continuare a lavorare con il mattarello solo la parte stesa sul tavolo, come viene mostrato nella figura qui in alto.

Creazione degli orecchioni con il ripieno di spinaci e robiola
Creazione degli orecchioni con il ripieno di spinaci e robiola

Una volta steso l’impasto con uno spessore di 1-2 mm, ritagliare con una rotellina dei quadrati di pasta, più o meno di 4-5 cm per lato. Porre al centro dei quadrati un pò del ripieno a base di spinaci e robiola e richiudere formando un triangolo. Per chiudere bene i bordi degli orecchioni, prima li stringiamo bene con le mani e poi si rifila tutto con la rondellina.

Descrizione dei passaggi per creare gli orecchioni di pasta
Descrizione dei passaggi per creare gli orecchioni di pasta

Gli scarti di pasta, che otteniamo tagliando i triangoli, non si buttano. Vi consiglio di lasciarli asciugare su un tagliere e saranno ottimi da gustare come maltagliati con un buon brodo di carne o vegetale.

Ritagli di pasta fresca
Ritagli di pasta fresca
Cottura degli orecchioni
Cottura degli orecchioni

Cuocere gli orecchioni in abbondante acqua calda, un pò per volta, onde evitare che si attacchino tra loro. Il tempo di cottura va dai 5 ai 10 minuti circa, in base alla grandezza della pasta.

Orecchioni conditi con burro e salvia
Orecchioni conditi con burro e salvia

Servire gli orecchioni di pasta fresca con un condimento a base di burro e salvia.

piccolo consiglio

PS: UN CONSIGLIO SE VI E’ RIMASTO DEL RIPIENO A BASE DI SPINACI E ROBIOLA!… 

 Fare una frittata con il ripieno a base di spinaci e robiola (o ricotta), aggiungendo 2- 3 uova.

Frittata con il ripieno rimasto degli orecchioni
Frittata ottenuta con il ripieno rimasto degli orecchioni

Buon appetito!

Anna

Precedente Rotolo al cacao con marmellata di fragole Successivo Tiramisù dell'amicizia

Lascia un commento