Crea sito

Ghirlande di biscotti allo zenzero

Ciao! Quest’anno per i regali di Natale mi sono divertita un sacco nel preparare queste “GHIRLANDE DI BISCOTTI ALLO ZENZERO”! Se non sapete cosa regalare, questa è un’idea originale che conquisterà proprio tutti. E poi si sa…i regali “home made” sono sempre quelli più graditi, perché si prestano maggiormente ad essere personalizzati.
La ricetta dei biscotti è quella dei “Gingerbread” che trovate sul mio blog! Potete realizzare i biscotti allo zenzero delle forme che vi piacciono di più. L’importante è creare un buchino al centro di ogni biscotto, in maniera tale da far passare il filo per formare la ghirlanda. Scegliete inoltre nastri colorati e diversi, in modo da sovrapporli e da creare sempre una ghirlanda diversa dall’altra. E allora cosa aspettate? 🙂 
Buon divertimento e buon appetito!
Anna

Ghirlande di biscotti allo zenzero
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioniper circa 20 biscotti (2 ghirlande piccole)
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la frolla allo zenzero:

  • 200 gFarina 00
  • 125 gZucchero a velo
  • 125 gBurro
  • 1uovo
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • la buccia grattugiata di 1/2 arancia
  • 1 cucchiainoZenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaiocannella in polvere
  • q.b.Noce moscata

Strumenti

  • Planetaria (non necessaria)
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Formina
  • cannuccia
  • Filo colorato
  • nastri colorati

Preparazione delle ghirlande di biscotti allo zenzero:

  1. Frolla allo zenzero

    Con l’aiuto di una planetaria o a mano unire tutti gli ingredienti ed impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgere il panetto con la pellicola trasparente e lasciare riposare l’impasto almeno mezz’ora in frigorifero.

    Stendere l’impasto con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di circa mezzo centimetro e ritagliare con le formine.

  2. Cottura delle ghirlande di biscotti al forno

    Il 1° modo per realizzare le ghirlande di biscotti è quello di adagiare i biscotti su una leccarda rivestita con carta da forno e sovrapporli per ricreare la forma della ghirlanda.

    Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti.

  3. Cottura dei biscotti in forno

    Un secondo metodo, invece, è quello di cuocere i biscotti in maniera distanziati sulla leccarda e di creare la forma della ghirlanda in un secondo momento quando poi uniremo il tutto con il filo.

  4. Ghirlande di biscotti allo zenzero

    Per ottenere una perfetta ghirlanda il filo va fatto passare all’interno dei biscotti una volta da sopra e una volta da sotto, in maniera tale da ottenere una ghirlanda “piatta”.

    Utilizzare il filo sottile per dare la forma alla ghirlanda; mentre il nastro servirà a decorare e ad arricchire maggiormente la ghirlanda.

  5. Pacchettini regalo

    Io ho scelto di realizzare i miei pacchettini-regalo in maniera molto semplice, utilizzando dei vassoi alimentari di riuso.

I miei consigli:

Le ghirlande di biscotti si conservano benissimo per un paio di settimane.

Per la realizzazione, cercate di utilizzare , materiali di riuso come: vassoi alimentari, nastri e fili colorati.

Potete anche aggiungere qualche decorazione.

Per arricchire i biscotti potete anche decorarli con cioccolato e qualche zuccherino.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Se sei interessato ad altre ricette di BISCOTTI clicca QUI.

Oppure se vuoi scoprire altre ricette di DOLCI, clicca QUI.

Infine sei interessato a ricette di DOLCI DI NATALE, clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA –  e clicca MI PIACE sulla pagina per rimanere aggiornato su tutte le mie ricette.

Seguimi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Mi trovi anche su PINTEREST – LOSTERIADIANNA

Per tornare alla HOME PAGE clicca QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.