Crea sito

Fiori di pasta fresca con squacquerone, ‘nduja e radicchio

Ciao! I “FIORI DI PASTA FRESCA CON SQUACQUERONE, N’DUJA E RADICCHIO”sono un primo piatto che ho realizzato oggi per la Festa delle donne. Questa ricetta la dedico a tutte le donne, soprattutto a quelle che in questi giorni sono in prima linea per combattere la diffusione del coronavirus. Grazie a tutte le mamme, nonne, dottoresse, infermiere, donne delle Forze dell’Ordine, volontarie, insegnanti e a tutte le donne che vivono ogni giorno all’insegna dell’amore.
Questa ricetta prevede la realizzazione di ravioli di pasta fresca, a forma di fiore, ripieni con una farcitura a base di squacquerone, ‘nduja e formaggio grattugiato e conditi con del radicchio rosso di Treviso.
Qui di seguito troverete tutti gli ingredienti e tutto il procedimento per preparare questo piatto.
Ancora tantissimi auguri a tutte noi e a presto!
Anna

Fiori di pasta fresca
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la sfoglia:

  • 2uova
  • 200 gFarina

Ingredienti per la farcitura:

  • 100 gSquacquerone
  • 100 gformaggio grattugiato
  • q.b.‘nduja

Ingredienti per il condimento:

  • 1/2cipolla
  • 1radicchio rosso di Treviso
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Formina a forma di fiore 4-5 cm di diametro

Preparazione

  1. Pasta fresca

    Per preparare la sfoglia di pasta fresca, mettere a fontana la farina e aggiungere al centro le uova.

    Con la forchetta iniziare a mescolare le uova con la farina.

  2. Pasta fatta in casa

    Continuare ad impastare con le mani per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e che non si appiccichi sulla spianatoia.

    Avvolgere il panetto di pasta fresca nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per circa 30 minuti.

  3. Stendere la sfoglia

    Trascorso tale tempo, stendere l’impasto con l’aiuto del matterello fino ad ottenere una sfoglia con uno spessore di circa 1-2 mm.

  4. Farcitura dei ravioli

    Preparare il ripieno dei fiori di pasta unendo lo squacquerone, la ‘nduja e il formaggio grattugiato. Amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Piegare a metà la sfoglia e riaprirla.

    Distribuire la farcitura su metà della sfoglia, creando dei piccoli mucchietti di composto, distanziati tra di loro in base alle dimensioni dei fiori di pasta.

  5. Fiori di pasta fresca

    Ripiegare la sfoglia e con le mani eliminare tutte le bolle d’aria che si vengono a creare tra le due sfoglie.

    Con la formina a forma di fiore tagliare i fiori di pasta fresca.

  6. Condimento dei fiori di pasta

    Preparare il condimento dei fiori di pasta, facendo rosolare in una padella la cipolla tritata con un filo d’olio evo.

    Poi aggiungere il radicchio tagliato a pezzetti e lasciar cuocere per circa 5 minuti, unendo un pizzico di sale e qualche foglia di salvia.

  7. Cottura dei fiori di pasta

    Cuocere i fiori di pasta fresca in abbondante acqua salata per circa 4-5 minuti.

    Una volta cotta la pasta, unirla al condimento a base di radicchio preparato.

I miei consigli:

Potete utilizzare un altro tipo di formaggio morbido, come lo stracchino o la ricotta.

Se non piace il piccate, potete non utilizzare la ‘nduja.

Al condimento a base di radicchio, potete aggiungere della pancetta tagliata a cubetti.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Sei interessato ad altre ricette di PASTE? clicca QUI.

Se invece vuoi scoprire altre ricette di PRIMI PIATTI, clicca QUI.

Inoltre se vuoi leggere altre ricette di PASTA FATTA IN CASA, clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA – e clicca MI PIACE sulla Pagina per rimanere aggiornato su tutte le ricette.

Puoi seguirmi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Mi trovi anche su PINTEREST – LOSTERIADIANNA

Per tornare alla HOME PAGE, clicca QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.