Dado vegetale fatto in casa

Il “DADO VEGETALE FATTO IN CASA” è una ricetta veramente semplice che vi permette di avere una scorta di dado buono e genuino, preparato da voi, senza l’utilizzo di conservanti. E’ da diverso tempo che pensavo di prepararlo, ma ancora non ci ero riuscita. Finché non mi sono trovata il frigorifero pieno di verdure e la valigia pronta per andare in vacanza. Quindi quale migliore soluzione per utilizzare tutte le verdure e nel frattempo fare un pò di scorta per l’inverno? Io ho scelto di utilizzare le verdure che avevo in casa (carote, patate, zucchine e cipolla), ma potete aggiungere quelle che vi piacciono di più (spinaci, dieta, sedano, ecc.) e arricchirle anche con funghi, prezzemolo, basilico, ecc

Per quanto riguarda la ricetta del dado vegetale, ho deciso di seguire quella di “Fatto in casa da Benedetta“. Io ho scelto di fare una dose abbondante di verdure (1 kg di verdure e 300 g di sale), ma voi potete farne anche la metà (500 g di verdure e 150 g di sale) e otterrete così 12 dadi invece che 24.

Qui di seguito potete leggere la ricetta completa del dado vegetale fatto in casa.

Grazie per seguirmi e a presto!

Anna

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni24 dadi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 kg di verdure già pulite

  • 5Carote
  • 3Patate
  • 1Cipolla rossa di Tropea
  • 3Zucchine
  • 300 gSale
  • 2 cucchiaiOlio extra

Preparazione

  1. Prendere le verdure, lavarle e pelare le carote e le patate.

  2. Tagliare tutte le verdure a pezzettini piccoli.

  3. In una padella scaldare le verdure con l’aggiunta dell’olio per circa 10 minuti.

    Poi aggiungere il sale e continuare la cottura per altri 10 minuti, fino a quando non si sarà asciugato completamente il liquido di cottura.

  4. Frullare tutte le verdure cotte e rimettere il composto ottenuto nuovamente in padella, facendo scaldare il tutto per altri 5 minuti. Otterrete un composto che si staccherà facilmente dalla padella.

    Dividere il passato di verdure in due parti e con ciascuna parte formare un panetto rettangolare su un vassoio o un piatto piano. Porre i panetti in freezer per almeno 12 ore.

  5. Trascorse le 12 ore, togliere dal freezer i panetti e dividere ciascun rettangolo in 12 parti, in modo da ottenere in tutto 24 dadi vegetali. per conservare meglio i dadi vegetali, avvolgerli singolarmente in una striscia di carta da forno e riporli in un contenitore ermetico. In questo modo si conserveranno in freezer per tutto l’anno.

I miei consigli

Potete utilizzare le verdure che avete in casa e quelle che vi piacciono di più. Potete aggiungere pomodori, funghi, sedano, spinaci, dieta, prezzemolo, basilico, rucola, ecc. L’importante è il rapporto tra la quantità di verdure e il sale: su 500 g di verdure già pulite, dovrete usare 150 g si sale e 1 cucchiaio di olio.

Il dado vegetale si conserverà benissimo in freezer per 1 anno e potrete utilizzarlo per preparare brodi, risotti, la classica minestrina o arricchire piatti di carne o di pesce.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Se sei interessato ad altre ricette di SALSE E CONDIMENTI, clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA –  e clicca MI PIACE sulla pagina per rimanere aggiornato su tutte le mie ricette.

Seguimi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Mi trovi anche su PINTEREST – LOSTERIADIANNA

Per tornare alla HOME PAGE clicca QUI.

Salse e condimenti

Informazioni su Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Precedente Girelle con marmellata di more Successivo Melanzane ripiene al forno (ricetta facile)

Lascia un commento