Occhi di bue

2014-12-14 14.56.41

 

  •  180 grammi burro
  • 125 grammi zucchero a velo
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 300 grammi farina “0”
  • 100 grammi di fecola
  • 1 pizzico sale
  • 1 fialetta di aroma limone o scorza di limone bio grattugiata

Procedimento

Fate la fontana di farina sulla spianatoia e aggiungete il burro a temperatura ambiente al centro. Amalgamate la farina al burro a poco a poco con la punta delle dita, quindi aggiungete lo zucchero, il lievito e poi l’uovo. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo e non appiccicoso. Formateci una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposare nel frigorifero per almeno mezz’ora.

Stendetela su un piano infarinato ad un’altezza di 1 cm circa con l’aiuto di un mattarello. Prendete la formina  e ricavatene tante forme di pasta frolla.

Prendete le forme di pasta frolla  e metteteli su una teglia rivestita di carta forno. Con una formina concentrica più piccola di qualche centimetro rispetto a quella che avete utilizzato in precedenza, bucate nel centro la metà dei dischi di pasta frolla ottenuti.

Cuoceteli in forno per 10/15 minuti a 180°. Fate attenzione a non farli dorare troppo, devono rimanere abbastanza chiari.

Sfornate i biscotti e fateli raffreddare.Mettete un paio di cucchiaini di marmellata o di Nutella al centro dei dischi interi. Unite le due parti, poggiando il disco bucato,su quello con il ripieno e pressando leggermente per farli aderire bene, spolverizzare di zucchero a velo.

Precedente Kinder paradiso Successivo Paccheri zucca e gamberi

3 thoughts on “Occhi di bue

    • ljnaincucina il said:

      Basta chiuderli in scatola di latta e per una settimana resteranno perfetti, a me non durano più di tanto.
      Se preferisci tienili in freezer e 10 minuti prima di consumarli tirali fuori e prima di servirli spolverizza con zucchero a velo, così restano fragranti più a lungo.

    • ljnaincucina il said:

      in una scatola di latta per circa 1 settimana, in questo caso è meglio non spolverizzarli con lo zucchero a velo ma farlo al momento oppure congelarli e tirarli fuori 10 minuti prima

I commenti sono chiusi.