Frollini morbidi al cacao

Non c’è un momento migliore di questo per coccolarci un po’, senza strafare. Oggi vi racconto i frollini morbidi al cacao, teneri biscottini golosi che si preparano in un attimo e che spariranno altrettanto velocemente. Dopo pasti abbondanti e giornate in compagnia, ecco un’idea poco impegnativa ma strepitosamente squisita: ottimi a colazione, ne basteranno un paio anche per una sfiziosa merenda o per una coccola serale da sgranocchiare sul divano.

Il gusto intenso dei frollini morbidi al cacao si sprigiona nella bocca e appaga il palato, lasciando un sapore intenso e persistente. Non vi resta che provarli: sono certa che li apprezzerete, in particolare per la “scioglievole” consistenza di cui non saprete più fare a meno!

Se cerchi idee con il cioccolato ed il cacao, dai un’occhiata anche alle altre RICETTE CON IL CIOCCOLATO: clicca qui!

Se vuoi curiosare tra gli altri dolci della Lifferia, sfoglia la CATEGORIA DOLCI: clicca qui!

Frollini morbidi al cacao

•••••

frollini morbidi al cacao

ingredienti | circa 20 pezzi

85 g di farina 00
65 g di burro
50 g di zucchero a velo
10 g di cacao amaro
un tuorlo
un pizzico di sale

procedimento

Nella planetaria (o in una terrina), montare il burro con lo zucchero a velo ed il sale, quindi unire il tuorlo; aggiungere la farina ed il cacao setacciati, lavorando il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e appiccicoso. Aiutandosi con una spatola, versare il tutto su un foglio di pellicola trasparente, compattare, chiudere e trasferire in frigorifero per almeno un’ora.

Trascorso questo tempo, togliere dal frigorifero e stendere il composto tra due fogli di carta da forno in uno spessore di circa 5 millimetri. Con un tagliapasta, ricavare tanti biscotti della misura desiderata e trasferirli su una leccarda coperta con carta da forno. I ritagli di pasta possono essere impastati nuovamente e utilizzati: qualora diventassero troppo appiccicosi per riuscire a lavorarli o sagomarli, trasferirli in frigorifero per farli raffreddare prima di stendere di nuovo tra due fogli di carta da forno.

Cuocere i frollini morbidi al cacao in forno elettrico ventilato preriscaldato a 180-190°C per circa 10-12 minuti, quindi sfornare e fare raffreddare su una griglia, ricordando di maneggiarli con delicatezza poichè appena sfornati saranno ancora un po’ morbidi.

Quando saranno completamente raffreddati, i frollini morbidi al cacao saranno pronti per il consumo e potranno essere conservati in un contenitore di latta in un luogo fresco e asciutto.

•••••

Frollini morbidi al cacao

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

 

8 Comments on Frollini morbidi al cacao, ricetta facile

    • lifferia
      gennaio 11, 2017 at 15:34 (1 mese ago)

      Grazie Marti, hai ragione: non sono mai abbastanza! :D

      A presto,
      Deborah

      Rispondi
  1. Mario Negrini
    gennaio 7, 2017 at 7:38 (1 mese ago)

    Buondì Deborah!
    E se mettessi un po’ meno burro? Diciamo il 50% del peso della farina, a parte il fatto che saranno un po’ meno buoni, e ne verranno un po’ meno di 20, succede altro? forse devo diminuire anche la quantità di zucchero a velo…
    Grazie, ciao

    Rispondi
    • lifferia
      gennaio 8, 2017 at 23:21 (1 mese ago)

      Ciao Mario, sicuramente il burro li rende più ricchi. Credo che riducendolo otterrai biscotti un po’ più friabili e un po’ meno “fondenti”, ma comunque buoni.
      …e sì, con lo zucchero dovrai stare più scarso, direi di una decina di grammi. :)

      Fammi sapere come è andata, se ti fa piacere!

      A presto e, ormai, buon inizio settimana!

      Deborah

      Rispondi
      • Mario
        gennaio 10, 2017 at 19:45 (1 mese ago)

        Sfornati mezzora fa. Fatti con un po’ di vaniglia e (poca) scorza di limone. Non avevo più cacao, rimpiazzato con ugual peso di farina. Ho raddoppiato le dosi, modificate secondo le tue dritte, per averne un po’: una trentina circa e non credo mi durino più di 48 ore.
        Mi sono venuti più croccanti che friabili, per me ottimi!
        C’è da dire che tra ingredienti mancanti e modifiche a cappella, ho fatto praticamente un’altra ricetta.
        Si fa che Sabato compro quello che mi manca e Domenica li rifaccio con le dosi giuste (“come Lifferia comanda”).
        Per intanto ti ringrazio della cortesia e pazienza, anche quando non c’hai tutto sto tempo per rispondere ai miei deliri.
        Buona continuazione.
        Mario

        Rispondi
        • lifferia
          gennaio 11, 2017 at 15:33 (1 mese ago)

          Bene bene! Sarà pur vero che sono piuttosto diversi, ma quello che importa è che siano buoni. Alla fine per me, la cucina non è sempre una scienza esatta… ma fatta di ingredienti che finiscono inaspettatamente, di ispirazioni, di idee e di ricordi; tutto frullato insieme. Ed è anche questo il suo bello. :)

          Ti ringrazio anche io per i tuoi feedback, perchè sono proprio cose come queste che ampliano le possibilità e creano interessanti varianti. Una cucina a quattro mani, in pratica.

          Buona giornata e a presto!
          Deborah

          Rispondi
  2. Ilaria
    gennaio 4, 2017 at 23:45 (2 mesi ago)

    Io ai biscotti al cioccolato non posso proprio dire di no! :-)

    Rispondi
    • lifferia
      gennaio 5, 2017 at 16:22 (2 mesi ago)

      E fai bene Ilaria, vedrai che non te ne penti! :D

      A presto,
      Deborah

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *







*