Cozze gratinate

Inutile che vi spieghi che questo è un periodo di grande trambusto e, all’arrivo di Emilia ed al trasloco, si sono aggiunti una serie di imprevisti incredibili. Di quelli che, giunti alla sera, ti fanno chiedere “ma proprio tutto adesso??”. Ai ritardi sui mobili (che alla fine sono arrivati) si sono aggiunti un guasto grave all’auto ed una fastidiosa tendinite: cose che potevano succedere in un momento qualsiasi e invece, sì, proprio adesso. C’è però la piccola Emilia che ci sorride, ci sono amiche vicine e lontane che sprigionano affetto e risate, ci sono i cani che si rincorrono in giardino. E ci sono le cozze gratinate, che far contento anche il palato, alla fine, non guasta mai… e gli imprevisti diventano un po’ meno fastidiosi. :)

Le cozze gratinate sono un piatto semplicissimo, adatto anche a chi non sa cucinare il pesce: con pochi passaggi e pochi ingredienti, potrete portare in tavola un antipasto saporito, croccante fuori e morbido dentro. A noi piacciono così tanto, che a volte ne preparo tante e le mangiamo come piatto unico.

Farete sempre un figurone con le cozze gratinate, eppure per cucinarle non serve tanto tempo, giusto un po’ di pazienza per pulire le cozze: ricordatevene quando dovrete preparare un pranzo o un cenone a base di pesce, perchè vi permetteranno di ottenere un ottimo risultato senza trascurare il resto del menu. Unico inconveniente… una tira l’altra, quindi preparatene sempre in abbondanza!

Se cerchi idee con le cozze, dai un’occhiata anche alle altre RICETTE CON LE COZZE: clicca qui!

Se sei alla caccia di altri antipasti, sfoglia la CATEGORIA ANTIPASTI: clicca qui!

Cozze gratinate

•••••

cozze gratinate

ingredienti | 4-6 persone

un kg di cozze
2 bicchieri di pangrattato circa
3 cucchiai colmi di prezzemolo tritato
2 spicchi d’aglio
un bicchiere di vino bianco secco
un pezzetto di peperoncino (facoltativo)
olio extravergine d’oliva
sale, pepe

procedimento

Pulire accuratamente le cozze, eliminando il bisso e spazzolandone i gusci. In un tegame capiente, scaldare l’olio con il peperoncino e uno spicchio d’aglio pelato e schiacciato; quando è ben caldo, tuffarvi le cozze e farle aprire a fiamma vivace, quindi versare il vino e far sfumare. Prelevare le cozze con una schiumarola e trasferirle in una ciotola; filtrare il fondo di cottura con un colino a maglie sottili o con una garza pulita e tenere da parte.

In una ciotola, radunare il pangrattato, meglio se “a grana grossa”, poichè darà una consistenza più rustica e croccante; unire un pizzico di sale, pepe, il prezzemolo, lo spicchio d’aglio rimanente passato allo spremiaglio e mescolare bene. Incorporare il fondo di cottura tenuto da parte ed aggiungere olio, quel tanto che basta per ottenere un composto omogeneamente umido, simile alla sabbia bagnata.

Separare i gusci dai molluschi e panare questi ultimi con il composto di pangrattato, quindi riporre ciascun mollusco su mezzo guscio e coprire con la panure, premendo leggermente con le mani. Disporre le cozze così preparate su una teglia da forno e cuocere in forno elettrico ventilato preriscaldato a 220-230°C per circa 10 minuti o comunque fino a doratura. Servire subito, accompagnando le cozze gratinate a fette di limone.

•••••

Cozze gratinate

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

 

4 Comments on Cozze gratinate, ricetta facile e veloce

  1. Mario
    gennaio 2, 2017 at 18:08 (7 mesi ago)

    Sono un po’ allergico a cucinare il pesce (odio sfilettare), questa credo di potercela fare. Grazie.
    Con grande anticipo ti faccio gli auguri di Natale e Buon Anno (sigh!).
    Forza! anno nuovo, casini nuovi (e qualcuno vecchio). Mi spiace, è proprio una vitaccia… ma a quanto pare c’è Emilia a tenere alto il morale della ciurma.
    Alla prossima.

    Rispondi
    • lifferia
      gennaio 4, 2017 at 17:31 (7 mesi ago)

      Grazie Mario, auguri anche a te per un anno pieno di belle cose e… magari meno casini possibili! :D

      A presto,
      Deborah

      Rispondi
  2. zia consu
    dicembre 29, 2016 at 22:12 (7 mesi ago)

    Ciao cara, riesco solo adesso a passare x gli auguri ma spero che li apprezzerai ugualmente :-) Immagino che saranno state delle feste impegnative ma anche indimenticabili perchè le prime di Emilia :-) Vi lascio un caloroso abbraccio e un augurio di buon proseguimento <3
    ps: Questa ricetta te la copio x la cena del 31 ^_*

    Rispondi
    • lifferia
      gennaio 4, 2017 at 17:29 (7 mesi ago)

      Grazie mille Consu, tantissimi auguri anche a te, con il debito ritardo, naturalmente! Ma l’importante è che il buon augurio arrivi al segno! :)

      A presto,
      Deborah

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*