Rugelach ( piccoli cornetti ebraici)

Le rugelach sono un po’ come delle brutte brioches; più precisamente sono piccoli cornetti – tipici della cucina ebraica – fatti con un impasto al formaggio e ripieni di nocciola. La storia racconta di Oloferne ‘preso alla gola’ per mezzo della sua stessa scimitarra da Giuditta, coraggiosa eroina del popolo ebraico. Secondo una tradizione non del tutto accreditata, pare che dolcetti molto simili ai rugelach siano stati ‘fatali’ a Oloferne: offerti a lui da Giuditta come artificio di seduzione perché il malcapitato ‘perdesse il senno’ prima di ‘perdere definitivamente anche la testa’. . Ecco spiegato l’effetto ‘fatale’ del primo assaggio.

DSC_0006

 

DSC_0002

Ingredienti per 32 rugelach piccoli o 16 grandi:
per la pasta:
200 g di burro morbido
200 g di  philadelphia
220 g di farina 00
2 cucchiaini di zucchero semolato
1 pizzico di sale

per il ripieno:
75 g di nocciole tostate
35 g zucchero di canna
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di cannella
20 g di burro fuso

inoltre:
1 albume sbattuto per spennellare
zucchero semolato per spolverizzare

 

Ho lavorato il burro morbido con la philadelphia e ho ottenuto una crema. Ho aggiunto lo zucchero e la farina. Ho impastato e ho  ottenuto una palla che ho avvolto in un foglio di pellicola trasparente che ho messo in frigo tutta la notte. L’indomani ho preparato il ripieno, mescolando le nocciole tritate con il cacao, lo zucchero di canna e la cannella.  Ho steso l’impasto e ho creato un cerchio di 25 cm di diametro. Ho farcito con il ripieno. Ho poggiato un foglio di carta forno sopra e ho passato il mattarello per fare aderire il composto all’impasto. Ho tagliato a raggi  e creato i cornetti. Li ho arrotolati su se stessi e spennellati di albume e cosparsi di zucchero di semola. Li ho messi in forno per 20 minuti.

Ecco i miei cornetti “Rugelach”

Print Friendly
Precedente Magia al Mocaccino Successivo Panini all'olio tipo Rosette con semi di sesamo