Cozze ripiene al sugo

Le cozze ripiene al sugo sono un piatto che non cucinano proprio tutti. Di solito si cucinano gratinate, nella zuppa, aggiunte nei condimenti, ma ripiene così nel sugo solo in poche regioni si cucinano. Hanno un gusto incredibile e il sugo prende il sapore del mare, infatti io quando le cucino abbondo con il sugo così lo uso come condimento per gli spaghetti così da avere sia un primo che un secondo . Insomma non vi resta che provare la ricetta e gustare questa prelibatezza …..

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    6 porzioni
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Cozze 1 kg
  • Pomodori pelati 2 l
  • Aglio 2 spicchi
  • Cipolla Mezza
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Parmigiano reggiano 100 g
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Panini del giorno prima 3
  • Spago alimentare q.b.

Preparazione

  1. In un recipiente pieno d’acqua mettiamo
    i panini e li lasciamo in ammollo.
    tritiamo mezza cipolla e rosoliamo con
    un po’ d’olio in una pentola capiente. Con un frullatore a immersione frulliamo i pelati e versiamo sul soffritto. Mentre il sugo cuoce puliamo sotto acqua corrente le cozze, le priviamo dello spago e puliamo bene strofinandole con una spugnetta. Fatto questo le sistemiamo su una padella e aspettiamo che si aprano. Non fatele cuocere tanto,appena si aprono spegniamo subito. Scoliamo e mettiamo da parte. Intanto prendiamo il recipiente con il pane e lo scoliamo schiacciandolo bene e privandolo dell’acqua. E aggiungiamo il parmigiano l’aglio il prezzemolo il sale e un po’ d’olio. Amalgamiamo bene e con le mani riempiamo le cozze . finito
    di riempirle le chiudiamo con lo spago
    alimentare senza chiuderle del tutto.
    Finito di chiuderle tutte le immergiamo
    nel sugo e lasciamo cuocere per 15 minuti senza girare spesso. Passato il tempo, senza romperle, le priviamo dello spago e versiamo sopra un mestolo di sugo.

Precedente Pennette con asparagi panna e prosciutto Successivo Involtini di pollo golosi

Lascia un commento