Come ammollare i ceci secchi e renderli morbidi in cottura

COME AMMOLLARE I CECI SECCHI  e renderli morbidi in cottura.

Spesso mi chiedete come mai, dopo aver cucinato i ceci secchi o (i legumi in generale), vi rimangono duri. La risposta è molto semplice: dipende dall’ammollo in acqua che reidrata il legume e rende la cottura più veloce e semplice.

L’ammollo è molto importante per non far rimanere i ceci duri. Vi spiego come farlo semplicemente in casa.

Vi consiglio di preparane in quantità, perchè, una volta cucinati, potrete congelarli tranquillamente e averli sempre pronti all’uso. In questo modo, eliminerete anche il bisogno di utilizzare i ceci in lattina, con un bel risparmio di denaro.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Porzioni:
    10 porzioni
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

COME AMMOLLARE I CECI SECCHI

  • 500 g Ceci secchi
  • q.b. Acqua (tiepida)
  • 1 pizzico Bicarbonato
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

COME AMMOLLARE I CECI SECCHI E RENDERLI MORBIDI IN COTTURA

  1. Per prima cosa, sciacquate i ceci secchi sotto il getto dell’acqua, varie volte. Eliminate i ceci che salgono a galla ( sono privi di elementi nutritivi) o i ceci che presentano macchie o difetti. Inoltre, con questo passaggio toglierete la polvere ed eventuali impurità, come i piccoli sassi.

  2. Adesso, riempite una ciotola con dell’acqua tipieda e in questa mettete in  ammollo i ceci secchi puliti.

    Vi raccomando: la quantità dell’acqua dev’essere il doppio dell’altezza dei ceci. Durante l’ammollo i ceci raddoppieranno di volume.

    Ora, salate leggermente l’acqua con un pizzico di sale: non esagerate, non serve per dare sapidità al legume.

    Adesso, mettete anche il pizzico di bicarbonato: ne basta veramente pochissimo. Calcolate, circa 3 gr per 1kg di ceci seccchi. Non aumentate le dosi indicate, perchè anche se il bicarbonato è un ottimo trucchetto per rendere teneri i ceci e facilitàrne la cottura, aggiunto in grandi quantità, ha il potere di assorbire molti elementi nutritivi, preziosi come la vitamina B. Quindi, il mio consiglio è aggiungerne un pizzico: in questo modo, correggerete  l’acidità dell’acqua del rubinetto senza intaccare il nutrimento del legume e lo renderete, ugualmente, morbido in cottura.

  3. Per rendere i ceci secchi più digeribili , potrete aggiungere nell’acqua in ammollo, 2 foglie di alloro o un pezzettino di Alga Combu.

    Lasciate in ammollo i ceci secchi per 12 ore. Io, li metto in ammollo la sera per averli pronti la mattina dopo.

  4. Come procedere dopo aver capito come AMMOLLARE I CECI SECCHI?

    Vi accorgerete subito, dopo il tempo di risposo, che  i ceci sono aumentati di volume, quindi sono pronti per essere cotti.

    Riprendete i ceci e togliete l’acqua di ammollo. Non usatela! I ceci rilasciano molte impurità che non fanno bene al vostro organismo. Per esempio, fa aumentare i livelli di acido urico.

  1. Per la cottura, vi consiglio di utilizzare una pentola di coccio, come quella delle nonne, oppure, una pentola con un fondo di cottura spesso.

    Inoltre, non metteteli subito a cuocere in acqua fredda, ma utlizzate sempre un’acqua calda o tiepida.

    Inoltre, non salateli subito, ma a fine cottura. Il sale tende a farli rimanere duri.

     

  2. ECCO LA MIA RICETTA PER CUCINARE I CECI: clicca QUI

    Potrete gustarli a zuppa, con crostini di pane, oppure aggiungergli la pasta, per  ottenere la classica PASTA E CECI.

I miei consigli:

Per ALTRI TRUCCHETTI IN CUCINA clicca QUI

 

Lascia un Commento

Commenti

Precedente Parmigiana di funghi champignon Successivo Risotto salsiccia e peperoni al forno - Con Video ricetta

Lascia un commento

*