Filetto di capone al forno

Buon giorno amici e amiche. Oggi faremo un secondo di pesce leggero e gustoso, il filetto di capone al forno. Lo accompagneremo con un contorno di patate fritte con gli aromi e delle fette di melanzana in pastella di uovo e farina. Adesso andiamo in cucina e vediamo come fare queste tre leccornie.

Filetto di capone al forno

Difficoltà: bassa.

Tempo di preparazione: 30 minuti circa.

Ingredienti per due persone:

1 filetto di circa 600 g. di filetto di pesce capone.

Aromi per il pesce: q.b.

Olio d’oliva: q.b.

1 melanzana media.

Due uova.

100 g di farina.

Sale: q.b.

6 patate medie.

Aromi per le  patate.

Olio di semi di arachidi. q.b.

Preparazione:

Come prima cosa tagliamo il nostro filetto di pesce capone in piccoli tranci, di circa sette cm di larghezza ciascuno. Li metteremo in una teglia e gli insaporiremo con gli aromi per il pesce, e li cospargiamo di olio d’oliva, lasciandoli riposare per qualche minuto. Nel frattempo sbucciamo le patate e le taglieremo a cubetti abbastanza grandi. Tagliamo le melanzane a fette di 1 cm e sbattiamo le uova. Inseriamo la teglia con il pesce nel forno a 180° per circa 15 minuti. Friggiamo le patate con l’olio di arachidi e gli aromi in una padella, facendole friggere pian piano, fino alla doratura esterna. In un’ altra padella sempre con l’olio di arachidi, friggiamo le fette di melanzana prima passate nella farina e poi nell’uovo sbattuto, con un pizzico di sale. A questo punto andiamo ad impiattare, poiché anche il pesce sarà cotto. Mettiamo due pezzi di filetto su un piatto, la fetta di melanzana e sopra le patate ancora calde. Guarniamo con una fatta di limone e due ciuffetti di prezzemolo. A questo punto non posso che augurarvi buon appetito.

Pietanza finita

I miei consigli

Se il pesce dopo cotto vi sembra un po bianco, potete leggermente farlo colorare con l’apertura del gril del forno, non più di due minuti, altrimenti rischiate di bruciarlo e rinsecchirlo. Un saluto dal vostro amico Ferdinando. Ricordate, il mangiare è una camorria, solo quando non c’è.

La mia pagina Facebook :https://www.facebook.com/pertuttiigustilericettediferdinando/

Precedente Sgombro bollito Successivo Pesce spada alla griglia

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.