La crema di cicerchie è un piatto dal sapore antico e molto spesso dimenticato. Le cicerchie infatti sono uno dei numerosi legume e verdure che stanno scomparendo dalle tavole degli italiani. Eppure il loro gusto è davvero unico, intenso ma allo stesso tempo più delicato di altri legumi.

E’ molto semplice da cucinare, ma l’effetto è garantito. Vediamo subito come preparare la crema di cicerchie con crostini al rosmarino!

Crema di cicerchie

Crema di Cicerchie e Crostini al Rosmarino

Ingredienti per 2 persone

250 gr di cicerchie decorticate

Brodo vegetale q.b.

1 carota

1 porro

rosmarino q.b.

3-4 fette di pane casereccio

sale e pepe

Preparazione

Controllate se le cicerchie che avete acquistato hanno bisogno di ammollo: in generale l’ammollo è di circa 8 ore, ma esistono in commercio anche varietà che non lo necessitano.

Quando sono pronte per essere cucinate, scaldate in un pentolino un filo d’olio e mettete a soffriggere la carota e il porro tagliati finissimi. Poi aggiungete le cicerchie e coprite con brodo vegetale. Aggiungete gli aghi di 3-4 rametti di rosmarino e portate a ebollizione. Fate cuocere per circa 1 ora, aggiungendo il brodo man mano che si asciuga.

Le cicerchie si sfalderanno da sole, assaggiate durante la cottura e smettete di aggiungere il brodo quando le cicerchie sono ormai morbide e quasi completamente sfaldate. A questo punto fate asciugare il brodo in eccesso, per raggiungere la consistenza di una crema.

Quando la crema è pronta, preparate i crostini. Tagliate le fette di pane a cubetti e mettete a tostare in una pentola con un filo’olio e rosmarino.

Servite la vostra crema di cicerchie ben calda accompagnata dai crostini al rosmarino.

Segui Le Ricette di Berry anche su Facebook, tante idee e consigli per la tua cucina!

Crema di cicerchie