Crea sito
Le Ricette di Berry

Le Ricette di Berry

Pizzette Rosse all’Origano

Le pizzette rosse al rosmarino sono delle mini pizzette molto semplici da realizzare, condite solo con passata di pomodoro e origano. Queste pizzette sono perfette per l’aperitivo, io infatti le preparo sempre insieme alle focaccine al rosmarino e alle focaccine ai pomodorini quando vengono gli amici a casa.

Queste mini pizzette rosse sono molto semplici da realizzare, ma mi raccomando usate una passata di pomodoro di ottima qualità, visto che non hanno altri condimenti è importante che il gusto del passato di pomodoro sia ottimo.

Vediamo subito come preparare le pizzette rosse all’origano!

Pizzette Rosse all'origano

Pizzette Rosse all’Origano

Ingredienti per circa 10-12 focaccine

300 gr di farina 0

160 gr di acqua tiepida

5 gr di lievito di birra secco

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di zucchero

passata di pomodoro q.b.

origano q.b.

Preparazione

Mettete la farina in una ciotola capiente. Mettete metà dell’acqua in un bicchiere, sciogliete lo zucchero e il lievito e aggiungete alla farina. Nell’altra metà dell’acqua sciogliete il sale, e aggiungete anche quella all’impasto.

Impastate a mano per qualche minuto, fino a che non ottenete un impasto omogeneo e non appiccicoso. Mettetelo a lievitare in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria, ad esempio all’interno del forno. Lasciate lievitare almeno due ore.

Una volta che l’impasto è raddoppiato, stendetelo su un piano infarinato e con un coppapasta (o un bicchiere rovesciato) tagliate le pizzette, devono essere spesse circa mezzo centimetro.

Lasciate lievitare altri 30 minuti, intanto fate scaldare il forno a 200°. Condite le pizzette rosse con un cucchiaio di passata di pomodoro e un’abbondante spolverata di origano. Infornate per circa 15 minuti, fino a quando non vedete che i bordi iniziano a scurirsi. Ecco pronte le vostre pizzette rosse all’origano, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta passa a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry!

Ti possono interessare:

Pasta con Pesto di Pomodori Secchi e Olive

La pasta con pesto di pomodori secchi e olive è un primo piatto estivo, ottimo da servire sia caldo che freddo. In estate io adoro mangiare i pomodori secchi, sono molto versatili in cucina e aggiungono un sapore deciso a tutti i piatti: dalla pasta alle insalate, sono davvero ottimi.

Questa pasta è veloce e semplice da preparare, il pesto si prepara in pochi minuti mentre cuoce la pasta. Io ho usato gli spaghetti integrali, che si sposano alla perfezione con il pesto di pomodori secchi. Io preferisco sempre la pasta integrale, la trovo molto più gustosa di quella normale e resta sempre al dente!

Vediamo subito come preparare la pasta con pesto di pomodori secchi e olive!

Pasta con Pesto di pomodori secchi e olive

Pasta con Pesto di Pomodori Secchi e Olive

Ingredienti per 2 persone

160 gr di spaghetti integrali

100 gr di pomodori secchi

10 foglioline di basilico

20 olive verdi denocciolate

sale e pepe

olio extravergine d’oliva

Preparazione

Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Intanto preparate il pesto: mettete i pomodori secchi e il basilico in un contenitore stretto e alto e frullate con un un cucchiaio d’olio d’oliva, se risulta troppo secco e non riuscite a frullare aggiungete 1-2 cucchiai di acqua. Tagliate le olive a rondelle e aggiungetele al pesto.

Cuocete gli spaghetti ben al dente e scolateli. Mettete gli spaghetti in una padella e aggiungete il pesto, mescolate e fate cuocere tutto insieme un paio di minuti. Servite con un pizzico di pepe, ecco pronta la vostra pasta con pesto di pomodori secchi e olive!

Se questa ricetta ti è piaciuta e vuoi restare in contatto, per scambiarci tante idee di cucina veg, vieni a trovarmi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry!!

Pizza Integrale alle Olive

Questa pizza integrale alle olive è una pizza semplicissima, vegan, leggera facile da preparare anche nel forno di casa. Sicuramente è molto più gustosa e genuina di una pizza surgelata e molto più economica di una pizza del  fornaio. Io me la sono preparata l’altra sera, prima di un esame importante all’università.

Ogni studente ha i suoi piccoli riti pre-esame, chi indossa la maglietta fortunata, chi si pettina in un certo modo…io e la mia coinquilina (ex ormai, ma sempre coinquilina nel cuore <3 ) avevamo questo rito: ogni sera prima di un esame importante all’università mangiavamo una pizza. Sempre, eravam siamo convinte che porti fortuna e in effetti ci ha sempre dato grandi risultati! Anche adesso che non viviamo più insieme, la sera prima di un esame ci mangiamo una bella pizza a distanza 🙂

Pizza Integrale alle Olive

Pizza Integrale alle Olive

Ingredienti per 2 pizze

300 gr di farina integrale

170 gr di acqua

7 gr di sale

5 gr di zucchero

3 gr di lievito secco di birra

passato di pomodoro q.b. (2-3 mestoli circa)

olive verdi q.b.

origano q.b.

Preparazione

Preparate l’impasto integrale, trovate QUI il procedimento completo.Dividete l’impasto in due panetti e lasciate lievitare almeno due ore, fino a quando non raddoppiano circa.

Stendete i due panetti con le mani, fino a uno spessore di 3-4 mm. Condite ogni pizza con un mestolo circa di passata di pomodoro, una spolverata di origano e olive tagliate a rondelle.

Infornate a 200° per circa 10-12 minuti. Ecco pronte la vostra pizza integrale alle olive, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry.

Girelle Integrali al Pomodoro e Origano

Dopo aver provato le girelle alle olive ( QUI la ricetta), ho deciso di rifarle, dato che sia a me che al mi fidanzato erano piaciute moltissimo. Però non avevo le olive!

Così ecco una variante, ho provato con il concentrato di pomodoro e l’origano, un mix che non mi delude mai, e infatti anche stavolta il risultato è stato gustosissimo! Queste girelle integrali al pomodoro e origano sono leggere, profumate, una tira l’altra…le abbiamo finite subito!

Vediamo subito come preparare le girelle integrali al pomodoro e origano!

Girelle integrali al pomodoro e origano

Girelle Integrali al Pomodoro e Origano

Ingredienti

300 gr di farina integrale

170 gr di acqua

7 gr di sale

5 gr di zucchero

3 gr di lievito secco di birra

concentrato di pomodoro, circa mezzo tubetto

origano q.b.

Preparazione

Preparate l’impasto integrale per le girelle, QUI  trovate il procedimento completo. Lasciate lievitare l’impasto almeno 2 ore, poi dividetelo in due. Stendete le due metà a rettangolo, aiutandovi con un mattarello, fino a raggiungere 4-5 mm di spessore.

Condite entrambi i rettangoli con il concentrato di pomodoro, deve esserci uno strato sottile di pomodoro su tutta la superficie dell’impasto, poi insaporite con l’origano. Arrotolate i due rettangoli sul lato più lungo, poi tagliate le girelle con un coltello. Ogni girella deve essere larga 1, 5 cm circa.

Infornate a 180° per 15 minuti ed ecco pronte le vostre girelle al pomodoro e origano, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry.

Pasta con Pomodori Secchi e Pangrattato

La pasta con pomodori secchi e pangrattato è un primo piatto semplice e molto veloce da preparare, infatti il condimento per la pasta si prepara mentre la pasta cuoce. Bastano davvero pochi minuti per un primo piatto gustoso e invitante, insaporito dal pangrattato tostato e dal gusto estivo dei pomodori secchi.

Questa pasta con pomodori secchi è buona sia calda che fredda, anzi in effetti in questi giorni d’estate fredda è perfetta. Io ho usato le pennette integrali, come sapete io preferisco la pasta integrale, perchè la trovo più gustosa e leggera, ma naturalmente potete usare il tipo e il formato di pasta che preferite.

Vediamo subito come preparare la pasta con pomodori secchi e pangrattato!

Pasta con pomodori secchi e pangrattato

Pasta con Pomodori Secchi e Pangrattato

Ingredienti per due persone

160 gr di pennette integrali

20 pomodorini secchi

4-5 cucchiai di pangrattato

paprika dolce q.b.

sale e olio extravergine

Preparazione

Mettete a bollire l’acqua per la pasta, intanto tagliate i pomodori secchi a striscioline con le forbici. In una padella antiaderente mettete a tostare il pangrattato e un pizzico di paprika dolce per un paio di minuti, poi aggiungete i pomodorini e fate cuocere altri 2 minuti, poi spegnete la fiamma.

Cuocete la pasta ben al dente, poi scolatela e aggiungetela alla padella con i pomodorini e il pangrattato. Aggiungete un giro d’olio extravergine e fate saltare tutto insieme 2-3 minuti. Ecco pronta la vostra velocissima pasta con pomodori secchi e pangrattato!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee per la tua cucina vegetariana.

Ti possono interessare?

Salame di Cioccolato Vegan – Senza burro, latte e uova

Non posso credere di non aver ancora pubblicato il salame di cioccolato vegan!!

A questa ricetta tengo moltissimo, perchè il salame di cioccolato è stata una delle mie prime ricette in assoluto, risale ai tempi in cui sapevo fare la pasta al pomodoro e poco altro. I primi “salami” erano una versione classica, con burro e uova, ma naturalmente la ricetta che vi propongo oggi è “veganizzata”, rivisitata senza le uova, il burro e il latte.

Il risultato? Buonissimo! Io ho usato i biscotti integrali e le nocciole, ma potete creare infinite varianti, aggiungendo l’uvetta, i pinoli, le scorzette d’arancia e tutto quello che preferite. Inoltre molti agiungono al salame di cioccolato vegan un bicchierino di liquore, ma io non lo metto quasi mai, perchè dato che lo mangio a tutte le ore lo preferisco in versione “analcolica”, inoltre così anche i bimbi lo possono mangiare.

Vediamo subito come preparare il salame di cioccolato vegan!

Salame di cioccolato vegan

Salame di Cioccolato Vegan – Senza burro, latte e uova

Ingredienti per un salame di medie dimensioni (circa 15 fette)

  • 150 gr di biscotti integrali *
  • 150 gr di cioccolato extra-fondente
  • 50 gr di granella di nocciole
  • 40 gr di latte d’avena ( o altro latte vegetale a scelta
  • 40 ml di olio di semi di girasole spremuto a freddo ( o olio di semi che avete a casa)
  • zucchero a velo q.b. (facoltativo)

*ormai si trovano molti biscotti veg sugli scaffali dei supermercati, l’unica cosa che ci vuole è un po’ di pazienza per controllare le etichette, io ho comprato dei biscotti integrali al discount 🙂

Preparazione

Mettete i biscotti in una busta per alimenti, chiudete con un nodo bello stretto e mettetela in una ciotola. Poi schiacciatela con le mani, per sbiciolare i biscotti. Non è importante che siano completamente sbriciolati, anzi se restano dei pezzetti più grossi il “salame” viene più bello. Una volta sbriciolati, rompete il sacchetto e versate nella ciotola, insieme alla granella di nocciole.

Poi fate a pezzi il cioccolato fondente e scioglietelo a bagno maria. Quando è completamente sciolto, aggiungete il latte e l’olio nel pentolino, poi versate tutto nella ciotola. Mescolate bene, in modo che la parte secca e la parte liquida siano completamente amalgamate.

Versate il composto su un foglio di carta forno e date una forma cilindrica, poi arrotolate la carta forno e chiudete le estremità “a caramella” con dello spago. Mettete in frigo per almeno 3-4 ore. Quando il salame è ben solidificato, potete tagliarlo a fette e gustarlo così, oppure rotolarlo nello zucchero a velo per creare una patina chiara all’esterno.

Ecco pronto il vostro salame di cioccolato vegan, buon appetito!

Se questa ricetta di è piaciuta visita anche la pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante altre idee e ricette golose! Ti aspetto!

Ti possono interessare:

Pull-Apart Bread alla Cannella – Senza Burro e Uova

Il pull-apart bread alla cannella è un tipo di pane dolce molto diffuso negli USA, un po’ meno qui da noi. La sua particolarità è che si tratta di un pane “scomponibile”, ossia una volta cotto non c’è bisogno di tagliarlo, perchè le fette si staccheranno da sole. Infatti pull-apart bread significa letteralmente pane “da demolire”, e vi assicuro che demolirlo è divertentissimo (oltre che gustosissimo!)

Ho scoperto il pull-apart bread sul bellissimo blog Briciole di Cesca, QUI trovate la ricetta originale. I’ho riadattata un pochino, ma il merito è tutto suo per essere riuscita nella difficile impresa di veganizzare questa ricetta, che originariamente prevede latte, burro e uova. Quindi, grazie mille Cesca!!

Ok, ora basta con le chiacchiere, vediamo subito come preparare il Pull-Apart Bread alla Cannella!

Pull-Apart Bread alla Cannella

Pull-Apart Bread alla Cannella

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 400 gr di farina 0
  • 45 gr di acqua tiepida
  • 50 gr di zucchero di canna + un cucchiaino
  • 7 gr lievito di birra essiccato
  • 60 gr di margarina
  • 110 gr di latte di soia al naturale
  • 2 gr di sale

Per la farcitura:

  • 20 gr di margarina
  • cannella q.b.
  • zucchero di canna q.b.

Preparazione

Sciogliete un cucchiaino di zucchero di canna e il lievito nell’acqua tiepida. Intanto mettete in una ciotola la margarina, il latte, il sale e il resto dello zucchero e frullate con un minipimer.

In un’altra ciotola mettete la farina e lo zucchero di canna, poi aggiungete gli ingredienti liquidi: l’acqua in cui avete sciolto il lievito e il latte frullato con la margarina e lo zucchero. Aggiungete poco alla volta: l’impasto deve avere una consistenza morbida e malleabile, leggermente umida. Potrebbe servirvi un po’ più di latte, se la farina non si assorbe del tutto aggiungete un cucchiaio di latte alla volta, fino ad ottenere una palla morbida e omogenea.

Coprite con un panno e lasciate lievitare 3 ore. Una volta trascorso questo tempo, prendete l’impasto e stendetelo sul piano di lavoro, deve avere una forma rettangolare e uno spessore di 7-8 mm. Spalmate la superficie con la margarina della farcitura, poi con la cannella e in polvere e infine con uno strato sottile di zucchero Tagliate il il rettangolo a quandretti e sovrapponete i quadretti tutti dallo stesso lato( ossia ci deve essere  sempre uno strato di farcitura tra uno e l’altro.

Per questa fase seguite il tutorial: è più facile a farsi che a dirsi!

Pull-Apart Bread alla cannella tutorial

Riempite uno stampo da plumcake da 20 cm (circa, va bene anche un po’ più grande) con i quadratini ottenuti, non è importante se lo stampo resta un po’ vuoto, tanto nel forno crescerà molto e si riempiranno i buchi. Infornate a 180° per 30 minuti nel ripiano medio-basso del forno. Controllate che verso la fine non si bruci la superficie, nel caso spegnete la resistenza alta e lasciate accesa solo quella bassa.

Lasciate raffreddare e finalmente ecco pronto il vostro pull-apart bread alla cannella, adesso potete staccare la vostra fetta e gustare! Buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry.

Formaggio Vegetale di Soia tipo Mozzarella DIY

Il formaggio vegetale è stato per me una rivelazione. Infatti, da quando ho scelto di non consumare prodotti di origine animale, il formaggio è stato probabilmente la cosa che più mi mancava. Questo “formaggio” è a base di latte e yogurt di soia e fecola di patate, semplice da preparare e buonissimo sia da solo che come ingrediente in altri piatti.

Ho scritto tipo mozzarella perchè la ricorda un po’ nell’uso: è buonissimo ad esempio per una caprese con pomodori o basilico o nella pasta al forno. Il formaggio vegetale non fonde, per sua natura, quindi se lo usate ad esempio sulla pizza non aspettatevi che formi i “fili”, ma darà comunque sapore. E’ molto gustoso e leggero, a casa mia anche il mio fidanzato (non vegetariano) ha persino chiesto di prepararla di nuovo!!

Come sempre vi invito a provarlo anche se non siete vegani: perchè dovreste perdervi piatti gustosi solo perchè “riservati” ai vegani? Inoltre questo “formaggio” è privo di colesterolo ed è meno grasso rispetto a quello tradizionale, un’altra ottima ragione per provarlo 🙂

Formaggio Vegetale di soia tipo Mozzarella (2)

Formaggio Vegetale tipo Mozzarella DIY

Ingredienti

3 cucchiai di latte di soia + 3 cucchiai di olio

125 ml yogurt di soia al naturale

60 g di fecola

100 ml di latte di soia

Preparazione

Prepariamo un emulsione con 3 cucchiai di latte e 3 cucchiai di olio, frullandoli insieme con un minipimer. Una volta ottenuta una consistenza simile alla panna, versatela in una ciotola, insieme al latte e allo yogurt e mescolate bene. Infine aggiungete anche la fecola di patate e mescolate, fino ad ottenere una crema densa, ma liquida.

Versate in un pentolino, intanto preparate il contenitore per la mozzarella, io ho usato una tazza da colazione larga. Ungete l’interno del contenitore con un fazzoletto imbevuto d’olio, questo passaggio eviterà che la mozzarella si incolli.

Accendete la fiamma molto bassa sotto il pentolino, mescolando costantemente con un cucchiaio. Dopo un paio di minuti, vedrete che iniziano a formarsi dei grumi. Continuate a mescolare fino a quando avverrà la magia: la crema diventerà sempre più densa.

A questo punto cercate di creare una “palla” usando il cucchiaio e giratela spesso, appena avete ottenuto una palla uniforme, raccogliendo tutti i grumi, spegnete la fiamma e mettetela immediatamente nel contenitore che avete preparato. Coprite la superficie con la pellicola e fate raffreddare, poi mettete in frigo almeno due ore prima di consumarla.

Dopo qualche ora di frigo ecco pronto il vostro formaggio vegetale tipo mozzarella, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry.