Crea sito
Le Ricette di Berry

Le Ricette di Berry

Torta Mousse al Cioccolato senza Cottura

La torta mousse al cioccolato è un dolce fresco, leggero e vegano, che non ha bisogno di cottura: perfetto per l’estate! E’ simile a una cheesecake…ma naturalmente senza cheese! Io adoro questo dolce, la base croccante di biscotti e la cremosità della mousse al cioccolato la rendono davvero irresistibile! Inoltre la superficie è arricchita dalle mandorle a lamelle, che io adoro, ma potete personalizzarla con quello che preferite: sciroppi, nocciole, glasse, coulis di frutta..quello che volete!

Io l’ho preparata un paio di sere fa, per una cena tra amici: ho servito tutti piatti vegani ad una tavola di onnivori…e con questa torta ho chiuso in bellezza riscuotendo grande successo!!

Vediamo subito come preparare la torta mousse al cioccolato!

Torta mousse al cioccolato

Torta Mousse al Cioccolato

Ingredienti

200 gr di biscotti vegan

90 gr di margarina o burro vegetale

300 gr di panna da montare vegetale*

200 gr di crema al cioccolato e nocciole vegan

mandole a lamelle q.b.

*la panna vegetale da montare purtroppo non si trova facilmente in commercio, ma si in compenso si trova online, se volete il link dove la compro io scrivetemi un messaggio su facebook e ve lo mando!

Preparazione

La Base:

Sbriciolate finemente i biscotti, fino a ridurli in polvere. Io li metto in una busta per alimenti e li schiaccio con il mattarello per facilitare l’operazione. Sciogliete la margarina in un pentolino e aggiungetela ai biscotti sbriciolati. Foderate una tortiera a cerchio apribile con la carta forno e rovesciate il composto di biscotti e margarina, schiacciandoli in modo uniforme per formare la base della torta. Mettete almeno 30 minuti in freezer, intanto preparate la mousse.

La Mousse:

Montate la panna vegetale fermissima. Vi consiglio di tenerla qualche ora in frigo prima di montarla e di mettere le fruste in freezer una decina di minuti prima, in questo modo si monterà perfettamente. Unite la crema di cioccolato mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto. Quando la crema è diventata bella omogenea, versatela delicatamente sulla base di biscotti. Infine decorate la superficie con le mandorle.

Lasciate rassodare in frigo almeno 4-5 ore prima di toglierla dalla tortiera e servirla. Buon appetito!!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry!

Torcetti di Pasta Sfoglia al Pomodoro

I torcetti di pasta sfoglia al pomodoro sono un’idea simpatica e velocissima per un finger food originale. Perfetti per l’aperitivo o come antipasto, potete personalizzare i torcetti come preferite: io li ho conditi in modo molto semplice, ma potete usare anche dei patè o delle salse, oppure farne tanti di diversi gusti.

Questi torcetti sono perfetti per una cena dell’ultimo minuto,velocissimi da preparare, bastano 3 ingredienti e un quarto d’ora in forno per degli antipasti carini e gustosi. Vediamo subito come preparare i torcetti di pasta sfoglia al pomodoro!

Torcetti di Pasta Sfoglia al Pomodoro

 Torcetti di Pasta Sfoglia al Pomodoro

Ingredienti

1 rotolo di sfoglia rettangolare

concentrato di pomodoro q.b. (circa 1/3 del tubetto)

origano q.b.

Preparazione

Stendete il rotolo di pasta sfoglia. Su una metà stendete uno strato sottile di concentrato di pomodoro e insaporite con una spolverata di origano. Ripiegate la sfoglia a metà come da tutorial e ricavate 10 striscioline. Arrotolate le striscioline su loro stesse per due volte.

Torcetti Tutorial

Infornate a 180° per circa 15 minuti, il tempo preciso dipende dal vostro forno: sono pronte quando iniziano a scurirsi. Ecco pronti i vostri torcetti di pasta sfoglia al pomodoro: buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta seguimi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee e consigli per la tua cucina sostenibile.

Torta di Rose al Cioccolato senza Burro, Latte e Uova

La torta di rose al cioccolato è un dolce molto scenografico e molto gustoso. E’ formato da tante piccole girelle di pasta lievitata, tipo panbrioche, morbida e ricche di cioccolato, che cotte l’una accanto all’altra formato un dolcissimo bouquet di roselline al cioccolato.

Non è laborioso come potrebbe sembrare, basta avere un po’ di pazienza per ottenere un dolce favoloso che di sicuro lascerà tutti di stucco. La parte migliore infatti è proprio l’assaggio: ognuno potrà staccarsi la sua rosellina e gustarsi il vortice di panbrioche e cioccolato.

Io ho usato la farina integrale, ma naturalmente potete usare anche la farina 0 o 00, per quanto riguarda le dosi del latte sono indicative, perchè variano molto dalla farina usata. Nella ricetta è tutto spiegato, non preoccupatevi!

Vediamo subito come preparare la torta di rose al cioccolato!

Torta di Rose al Cioccolato

Torta di Rose al Cioccolato senza Burro, Latte e Uova

Ingredienti per una tortiera da 28 cm

  • 400 gr di farina integrale
  • 50 gr di acqua tiepida
  • 120 gr di latte di soia al naturale
  • 50 gr di zucchero di canna + un cucchiaino
  • 7 gr lievito di birra secco
  • 60 gr di margarina
  • 2 gr di sale
  • 200 gr di crema al cioccolato e nocciole (circa)

Preparazione

Mettete la farina, lo zucchero e il pizzico di sale in una ciotola capiente. Mettete l’acqua tiepida in un bicchiere e scioglieteci dentro il lievito secco. Intanto in un contenitore dai bordi alti versate il latte e la margarina e frullate con il minipimer.

Aggiungete gli ingredienti liquidi appena preparati alla ciotola, mescolate prima con un cucchiaio, poi appena potete a mano. Se vedete che la farina non viene interamente assorbita e che l’impasto risulta molto secco, aggiungete pochissimo latte alla volta, impastando a mano, fino a quando l’impasto non risulta omogeneo e sodo. Deve essere umido al tatto, ma non appiccicoso.  Rimettete l’impasto nella ciotola, coprite con un panno e lasciate lievitare 3 ore in un luogo caldo e lontano dalle correnti d’aria (io dentro il forno spento).

Trascorso il tempo di lievitazione, vedrete che l’impasto è raddoppiato di volume. Stendetelo in forma rettangolare sul piano di lavoro infarinato allo spessore di circa mezzo centimetro (non è importante essere precisi). Stendete uno strato di crema al cioccolato e arrotolate l’impasto sul lato lungo. Tagliate a pezzetti di circa due dita di spessore il rotolo.

Tutorial torta di rose

Mettete le girelle una affianco all’altra nella teglia coperta con carta forno, non preoccupatevi se non riempite lo stampo completamente: lievitando nel forno si riempirà. Infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti circa, io gli ultimi 10 minuti ho lasciato solo la resistenza bassa del forno, controllatelo sempre per evitare di bruciare la superficie!

Ecco pronta la vostra torta di rose al cioccolato, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta seguimi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee e consigli per la tua cucina sostenibile.

Orzo con Pomodorini e Olive

L’orzo con pomodorini e olive è primo piatto estivo, semplice e leggero.I cereali non lavorati sono più nutrienti e digeribili rispetto alla pasta, per questo è consigliabile consumarli più spesso, inoltre sono buonissimi! Si possono condire come condireste un normale piatto di pasta, ad esempio oggi ho preparato l’orzo con un semplice sughetto di pomodorini e olive saltati.

Questo piatto può essere servito sul momento, oppure fatto raffreddare come un’insalata di riso, in entrambi i casi è molto buono. Vediamo subito come preparare l’orzo con pomodorini e olive!

Orzo con Pomodorini e Olive

Orzo con Pomodorini e Olive

Ingredienti per 2 persone

160 gr di orzo perlato

20 pomodorini ciliegino

olive nere q.b.

basilico fresco q.b.

sale e olio extravergine

Preparazione

Cuocete l’orzo in abbondante acqua salata, il tempo di cottura è indicato sulla confezione. Intanto tagliate i pomodorini in 4 spicchi e metteteli a cuocere in una padella antiaderente. Tagliate le olive a rondelle e aggiungetele alla padella. Fate cuocere coperto per 5-10 minuti a fiamma molto bassa. Quando l’orzo è pronto e al dente, scolatelo e aggiungetelo alla padella. Spezzettate le foglie di basilico con le mani e aggiungetele alla padella.

Fate cuocere un altro paio di minuti, infine aggiungete 2-3 cucchiai di olio extravergine. Ecco pronto l’orzo con pomodorini e olive, buonissimo sia caldo che freddo! Buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta, vieni a trovarmi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry!

Crema di Ceci allo Zafferano

La crema di ceci allo zafferano è un primo leggero, nutriente e coloratissimo! Io adoro lo zafferano, è una delle mie spezie preferite in cucina, non solo per il suo gusto unico e inconfondibile, ma anche per il colore acceso, che regala subito allegria al piatto.

Questa crema è velocissima da preparare, soprattutto se usate i ceci in scatola, ma allo stesso tempo è gustosa e sazia senza appesantire, perfetta se accompagnata con una fetta di pane rustico tostato. In questo periodo sono super impegnata, le ricette così veloci e semplici da preparare sono una vera ancora di salvezza, perchè conciliano golosità e tempo 🙂

Vediamo subito come preparare la crema di ceci allo zafferano!

Crema di Ceci allo Zafferano

Crema di Ceci allo Zafferano

Ingredienti

200 gr di ceci secchi o precotti

Brodo vegetale

1 bustina di zafferano

sale e pepe q.b.

Preparazione

Lessate i ceci fino a che non diventano morbidi in un brodo vegetale molto leggero, oppure se volete risparmiare tempo potete usare i ceci in scatola precotti.

Una volta pronti i ceci, frullateli con un minipimer, aggiungendo circa mezzo bicchiere di brodo. Aggiungete lo zafferano, fate cuocere qualche minuto per farlo sciogliere. Aggiustate di sale e servite tiepido con una spolverata di pepe nero. Ecco pronta la vostra crema di ceci allo zafferano, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta, vieni a trovarmi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry!

Mini Burger di Fagioli Borlotti Velocissimi

I mini burger di fagioli sono una ricetta facilissima, bastano davvero pochissimi ingredienti per prepararli e sono molto buoni. Per i vegetariani/vegani è molto importante consumare spesso i legumi, fonte di proteine e vitamine, per questo cerco sempre nuovi modi per portare a tavola i legumi con fantasia e gusto.

Questi mini burger sono comodi, allegri, perfetti sia a tavola che come finger food. A noi sono piaciuti molto e considerando quanto sono facili da preparare, credo proprio che d’ora in poi saranno spesso presenti sulla mia tavola!

In questa ricetta io ho usato i fagioli in scatola; ultimamente è periodo di esami all’università e sono sempre di corsa, ma è buona abitudine consumare preferibilmente i legumi secchi lessati in casa, se fate così lasciateli cuocere molto, in modo da renderli belli morbidi.

Vediamo adesso come preparare i mini burger di fagioli!

Mini Burger di Fagioli

Mini Burger di Fagioli

Ingredienti per 5 mini burger

1 scatola di fagioli borlotti

3-4 cucchiai di pangrattato

paprika dolce q.b.

sale e pepe q.b.

olio extravergine d’oliva 2-3 cucchiai

Preparazione

Sgocciolate i fagioli e passateli sotto acqua corrente per eliminare il liquido di conservazione. Metteteli in una ciotola e con una forchetta schiacciateli fino ad ottenere una pasta semi omogenea, non c’è bisogno che siano completamente schiacciati, quindi se resta qualche fagiolo intatto non preoccupatevi.

Condite i fagioli con paprika dolce e pepe, se volete un pizzico di sale (io non l’ho usato perchè i fagioli in scatola normalmente sono già salati). Aggiungete 2 cucchiai di pangrattato, mescolate e provate a formare un mini burger, se non riuscite a lavorarlo, aggiungete ancora un po’ di pangrattato.

Formate i mini burger con le mani e passateli sul pangrattato da entrambi i lati; a me ne sono venuti 5. Scaldate un filo d’olio in una pentola antiaderente e cuocete i  mini burger di fagioli 2-3  minuti da entrambi i lati.

Ecco pronti i vostri mini burger di fagioli, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta, vieni a trovarmi anche sulla pagina facebook Le Ricette di Berry!

 

Pan Bauletto Integrale – Ricetta Semplice

Il pan bauletto integrale è un pane morbido, perfetto da tagliare a fette e accompagnare sia con il dolce che con il salato. E’ molto comodo, si conserva a lungo se tenuto in un sacchetto ermetico ed è anche abbastanza semplice da preparare.

Fare il pan bauletto integrale a casa può sembrare laborioso, ma è sicuramente più sano e gustoso di quello comprato al supermercato, inoltre potete personalizzarlo e arricchirlo come preferite: ad esempio a me piace aggiungere i semi di girasole o di sesamo, che lo rendono più goloso.

Vediamo subito come preparare il pan bauletto integrale fatto in casa!

Pan bauletto Integrale

 

Pan bauletto integrale fatto in casa

Ingredienti

400 gr di farina integrale

100 gr di farina manitoba

250 gr di acqua

40 gr olio di semi (quello che avete a casa)

7 gr lievito di birra secco

1 cucchiaio sale fino

1 cucchiaino zucchero di canna

Cosa Serve

una ciotola grossa

un cucchiaio di legno

uno stampo da plumcake da 24 cm di diametro

Preparazione

Mettete le due farine in una ciotola capiente e aggiungete l’olio. In metà dell’acqua sciogliete il lievito e lo zucchero e aggiungetela alla ciotola. Iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno.

Nell’altra metà dell’acqua sciogliete il sale e aggiungete alla ciotola, mescolando prima con il cucchiaio e appena potete a mano. Impastate per qualche minuto, fino a che non ottenete un impasto omogeneo, sodo e non appiccicoso.

Formate una palla, mettete nella ciotola e coprire con un panno, dopo di chè lasciate lievitare in un luogo caldo almeno 2-3 ore. Io metto sempre gli impasti a lievitare nel forno spento, così sono sicura che non arrivano correnti d’aria, che potrebbero seccare l’impasto.

Trascorso questo tempo, l’impasto ha raddoppiato di volume. Stendetelo a rettangolo su un piano di lavoro infarinato, deve essere spesso circa 1 cm: uno dei due lati deve essere pari al lato più lungo dello stampo da plumcake (24 cm).

Arrotolate l’impasto sul lato lungo, poi inseritelo nello stampo coperto con carta forno. Lasciate lievitare ancora un’ora. Trascorso il tempo, preriscaldate il forno a 180°. Spennellate la superficie del pan bauletto integrale con un po’ di latte vegetale (io di soia), poi infornate per circa 30 minuti. Controllate sempre il vostro pane, perchè ogni forno è diverso! Io gli ultimi 10 minuti di cottura ho lasciato solo la resistenza bassa del forno accesa, per evitare che si bruciasse in superficie.

Lasciate intiepidire, poi togliete il pan bauletto dallo stampo: ecco pronto il pan bauletto integrale, buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta passa a trovarmi anche su facebook, sulla pagina Le Ricette di Berry!

Ti possono interessare:

Pan bauletto Integrale

Come fare un Barbecue Vegetariano (e Buonissimo!)

Chi ha detto che barbecue sia sinonimo di carne?

Io ho sempre adorato il barbecue, fin da quando ero piccola è stato sinonimo di allegria, amici e giornate di divertimento all’aria aperta. Da quando sono diventata vegetariana, il pensiero di privarmi di queste giornate non mi ha nemmeno sfiorata: infatti si può organizzare una bella grigliata anche solo con ingredienti 100% vegetali, che soddisfa i palati senza l’uso di ingredienti di origine animale.

Per questo ho deciso di lasciarvi qualche idea per realizzare un goloso barbecue vegetariano, come sempre tutte ricette semplici e facili da preparare.

barbecue vegetariano

Come fare un barbecue vegetariano

Naturalmente le prime protagoniste del nostro barbecue vegetariano sono le verdure, ad esempio sono ottime da grigliare:

  • patate: tagliate a fette e appoggiate sulla griglia per qualche minuto da entrambi i lati, oppure al cartoccio, avvolte intere in un foglio di alluminio
  • peperoni: tagliati a metà, appoggiate ogni falda direttamente sulla grigglia e fate cuocere da entrambi i lati
  • zucchine e melanzane: tagliate a striscie, si cucinano in fretta e sono buonissime, non possono mancare in un barbecue
  • asparagi: tagliate la parte più dura e fate cuocere qualche minuto, poi servite con una spruzzata abbondante di limone
  • funghi: ottimi tagliati a fettine e cotti sulla griglia

Oltre alle verdure, potete grigliare anche:

  • tofu: prima di cuocerlo, fatelo insaporire per un paio d’ore in una marinata di olio, salsa di soia ed erbe aromatiche. Potete cuocerlo al cartoccio o usarlo a dadini negli spiedini (vedi TOFU MARINATO ALLA PIASTRA)
  • seitan: è il mio preferito, da cuocere un paio di minuti per lato, insaporendo con olio ed erbe aromatiche (QUI la ricetta per prepararlo a casa)
  • veggie wurstel di tofu: velocissimo da preparare, perfetto per gli spiedini (QUI la ricetta per prepararlo a casa)

Tutti questi ingredienti sono ottimi anche da soli, semplicemente tagliati a fette e grigliati, oppure potete usarli per comporre deliziosi spiedini, alternando verdure e tofu o seitan. Inoltre potete farcire le verdure in tanti modi diversi, ad esempio:

  • Pomodori al cartoccio saporiti: svuotate i pomodori con un cucchiaio e riempiteli con un trito di erbe aromatiche e pangrattato, poi cuoceteli avvolti in un foglio d’alluminio
  • Melanzane ripiene al pomodoro e olive: tagliate a barchetta le melanzane, praticate dei tagli sul lato interno, da riempire con concetrato di pomodoro, olive a rondelle e origano
  • Zucchine Ripiene con crema di tofu: potete usare le zucchine tonde o tagliare nel verso lungo le zucchine normali. Scavate l’interno , frullate la polpa di zucchine con tofu, salsa di soia q.b. e aromi, poi riempite le zucchine con la crema e cuocete al cartoccio
  • Champignons ripieni: Togliete il gambo, tagliatelo a dadini, aggiungetelo a una carota sempre a dadini, prezzemolo e pangrattato q.b. Farcite le teste degli champignon e cuocete al cartoccio

Infine, non possono mancare al nostro barbecue vegetariano tante belle bruschette di pane casareccio, condite con un filo d’olio extravergine e un pizzico di sale, oppure con un po’ di passata di pomodoro, perfette per accompagnare le verdure.

Spero di avervi dato qualche idea, se anche a voi piace il barbecue e avete ricette da suggerirmi scrivetemi qui o sulla pagina facebook Le Ricette di Berry!