Strozzapreti, Ricetta base pasta acqua e farina

Print Friendly

Strozzapreti | Ricetta base pasta acqua e farina | Le Mani Di Manu

Tanto per stare con le mani in pasta, ieri mi sono cimentata nella preparazione degli strozzapreti, una pasta fresca gustosissima che si prepara solo con acqua e farina, quindi senza l’aggiunta di uovo. Ho scoperto recentemente che gli strozzapreti sono tipici della cucina romagnola e marchigiana anche se sono diffusi praticamente in tutta Italia. Si tratta di un tipo di pasta corta che si sposa benissimo sia con sughi di terra che di mare e che per la sua caratteristica forma a spirale raccoglie bene tutti i condimenti. In questo articolo vi propongo la ricetta base, seguitela perché è veramente facile e magari vi potrà suggerire uno spunto in più per il pranzo di Pasqua, per un menù domenicale o una cena d’occasione.

Ingredienti per strozzapreti per 4 persone:

  • gr. 400 farina 00
  • ml 200 acqua tiepida
  • una manciata di sale fino

Mettete la farina e il sale in una ciotola e versate l’acqua pioggia mescolando con una forchetta. Date una prima impastata con le mani all’interno della ciotola andando a raccogliere tutta la farina, poi trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate a lavorarlo tirandolo leggermente e ripiegandolo su stesso di modo da conferirgli elasticità. Una volta ottenuta una pasta liscia ed elastica (ci vorranno 5 minuti) formate una palla, copritela con un panno e lasciatela riposare una ventina di minuti. Poi stendetela con il mattarello a uno spessore di 2-3 mm (in poche parole non deve essere sottile) e ritagliate delle strisce della larghezza di circa 2 cm. Prendete le strisce e arrotolatele su se stesse nel senso della lunghezza strofinandole tra le mani e staccando dei pezzi lunghi circa 5 cm. Disponete gli strozzapreti su un vassoio di carta o di legno leggermente infarinati (di modo che ne assorbano l’umidità). Cuocete gli strozzapreti come una normale pasta (magari aggiungete un filo d’olio all’acqua bollente) e conditeli con un buon sugo!

Suggerimento: Per quanto riguarda la cottura, da quando gli strozzapreti salgono a galla contate un paio di minuti, poi ripassateli nel condimento aggiungendo 1-2 mestoli dell’acqua in cui li avete lessati.

Invia la ricetta a un amico!
    Ecco altre ricette che forse ti possono interessare:

    13 thoughts on “Strozzapreti, Ricetta base pasta acqua e farina

    1. La ricetta originale prevedeva un condimento di olio, pangrattato, zucchero e cannella…..venivano fatti in romagna quando le galline facevano poche uova e non era ancora pronto il maiale così mancavano gli ingredienti per il ragù….quando ero piccola mio padre chiedeva a mia madre perché non gli facesse gli strozzapreti e lei rispondeva: noi eravamo contadini ma gli strozzapreti non li abbiamo mai mangiati: Una volta li ha fatti….ero curiosa di assaggiarli ma ti dirò conditi così sono stati una delusione.

      • Ciao Vanda, sono una fanatica delle tradizioni e ti ringrazio sinceramente per la nota storica dell’origine di questo piatto. Io li ho sempre mangiati con sughi a base di carne, di funghi o di pesce e li trovo eccezionali. Non ho capito se sei rimasta delusa dal condimento suggerito da me (c’è un altro articolo all’interno del blog, questo http://blog.giallozafferano.it/lemanidimanu/strozzapreti-carciofi-e-pancetta-ricetta-pasta-fresca/ ) o da quello previsto dalla ricetta originale. In tutti i casi, se il tipo di pasta ti è piaciuto puoi provare a condirlo con ciò che più ti piace. Mi farebbe piacere che poi mi dessi un ulteriore riscontro. Grazie per aver lasciato il commento!

        • Ciao Manu, mi aveva deluso il condimento originale anche perché ero piccola e mi ero fatta delle fantasie visto che mio padre li desiderava tanto. Sono romagnola doc e anche se non abito più in Romagna tagliere e matterello mi hanno seguito (faccio la pasta a mano da quando avevo 9 anni) mi rilassa cucinare, impastare, creare sia dolce che salato e sperimento sempre anche cose nuove. Grazie per avermi risposto…ogni tanto vengo a vedere da te…. e se anche tu hai curiosità contattami. un abbraccio Vanda

          • Lo farò senz’altro! Posso usare la mail? Sono sempre aperta alle novità e mi piace sperimentare proprio perché, come te, amo stare con le mani in pasta e con la pancia piena! 😉 A presto, grazie di nuovo.

      • Anche nonna li ha sempre fatti, ma il condimento a casa nostra era pangrattato, parmigiano, olio e prezzemolo. Oppure anche senza parmigliano, con l’aggiunta di sale. In pratica spesso era l’avanzo del ripieno delle verdure gratinate.

    2. Provati oggi per la prima volta.. Successone!! Conditi con un semplice sugo di pomodoro con battuto di carota, sedano e cipolla! Piatto godurioso con i complimenti dei nonni!! Grazie mille per la condivisione della ricetta!!

    3. di origine romagnole gli strozzapreti sono il mio forte che ho presentato in occasione del matrimonio mia figlia e in tante altre occasioni. Da nonna li faccio spesso avendo un nipotino allergico ad uova, latte e derivati, li condisco a volte con ragù ed volte con piselli, guanciale e una manciata di pane raffermo grattugiato e passato in padella.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.