Macedonia estiva di more, pesche, menta e fragoline

Print Friendly

Macedonia estiva di more, pesche, menta e fragoline | Le Mani Di ManuTornando dal mare, qualche giorno fa, mi sono fermata a raccogliere le more, questi piccoli ma succulenti frutti rossi conosciuti per gli aspetti benefici che aiutano a contrastare il colesterolo cattivo favorendo la circolazione e ricchi di proprietà depurative e detossinanti. Adoro le more e mi piace usarle sia nella preparazione e guarnizione di dolci che nelle macedonie (tra qualche giorno posterò l’articolo di un delizioso e facilissimo dolcetto preparato con questi frutti). Quella che propongo oggi è una macedonia estiva che più estiva non si può! E’ succosa, fresca, colorata… un piacere per la vista, il palato e la salute! Non essendo una vera ricetta mi limiterò a elencare gli ingredienti usati senza specificarne le quantità. L’unico accorgimento che bisogna avere sta nell’abbigliamento…non andate a cogliere le more in costume e infradito come me! Usate un abbigliamento più consono del mio, perché una volta uscita dai rovi sembrava che avessi avuto un incontro ravvicinato con una tigre! 😀

Per preparare questa macedonia estiva ho usato frutta esclusivamente biologica. Le more  erano selvatiche, le fragoline e le pesche noci erano dell’orto paterno (ecco perché mi sono permessa di non sbucciarle! Per quanto riguarda le fragole, devo dire che quelle quattro piantine quest’anno hanno fatto faville!) mentre la menta era del mio vasetto…più salutare di così…si muore! (ho fatto la battuta :)). Ho aggiunto poco succo di limone e un cucchiaio di zucchero alla frutta e messo in frigo a insaporire. Era veramente molto buona e penso che la rifarò dal momento che mi sono avanzate un po’ di more.

Suggerimento: Le more si possono congelare tranquillamente. Lavatele e asciugatele bene prima di metterle nel congelatore. Quando vi serviranno le potrete scongelare e utilizzare sia per i dolci che per le macedonie.

Invia la ricetta a un amico!
    Ecco altre ricette che forse ti possono interessare:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.