Fagottini di verza ripieni di riso, Ricetta verza

Print Friendly

Fagottini di verza ripieni di riso | Ricetta verza | Le Mani Di Manu

Fagottini di verza ripieni di risotto: Bè, che sia arrivato il freddo è indiscutibile, nevica praticamente in tutta Italia tranne qui da me, naturalmente! La neve si ferma a 15 km dal mio paese, ma vi pare possibile? L’anno scorso, mentre la tempesta imperversava in ogni dove, qui la notte sono caduti quattro fiocchi che il giorno dopo all’ora di pranzo erano già sciolti. Nonostante questo avevo l’animo in festa come un bambino al luna park! Ho vigilato tutta la notte che non smettesse di nevicare facendo la spola tra il terrazzo e la finestra, alle 6 della mattina i vetri di casa (per la gioia di quello che non mangia dolci) erano tutti spalancati a far entrare quell’aria ovattata e quella luce algida che solo un paesaggio innevato può regalare. Il tutto seguito dal lancio del gatto sul terrazzo (così impara a fare la tigre della Siberia sull’albero di natale). Alle 7 ero già in giro come i matti a fare foto e a godermi quella meraviglia. E naturalmente con l’arrivo del freddo mi viene una gran voglia di piatti gustosi, conditi e saporiti, e questi involtini di verza ripieni di riso alla salsiccia sono uno di quelli. Avevo trovato la ricetta sul tanto caro sito Giallozafferano (fonte di innumerevoli e squisite ispirazioni) e da quel giorno non l’ho più lasciata anche se col tempo ho apportato qualche piccola modifca. In questa ricetta vi riporto la mia versione, sono sicura che vi piacerà! 

Fagottini di verza ripieni di risotto alla salsiccia per 4 persone (8 involtini):

  • 12 foglie di verza
  • gr. 400 riso per risotti
  • 5 salsicce fresche di maiale
  • gr. 150 parmigiano grattugiato
  • 1 costa di sedano, 1 carota, 1/2 cipolla tritati
  • 1/2 bicchiere vino bianco secco
  • gr. 20 burro
  • olio e.v.o., sale

Fagottini di verza ripieni di riso | Ricetta verza | Le Mani Di ManuStaccate molto delicatamente le foglie della verza facendo attenzione a non romperle, lavatele e lessatene 8, una alla volta in acqua bollente per 2 minuti. Scolatele delicatamente e lasciatele freddare. Non buttate l’acqua, la useremo come brodo vegetale per cuocere il risotto. Fate soffriggere il trito di sedano, carota e cipolla in un tegame con dell’olio, aggiungete le rimanenti 4 foglie di verza tagliate finemente e lasciatele stufare per 5-10 minuti. Versate il riso nel tegame contenente la verza stufata, fatelo tostare per un paio di minuti, sfumate col vino e, una volta evaporato l’alcol, bagnate con 2-3 mestoli di brodo vegetale. Spellate le salsicce, fatele a pezzetti e aggiungetele al risotto che porterete a cottura aggiungendo via via dell’altro brodo. Quando il riso sarà cotto al dente, aggiustatelo di sale, spegnete il fuoco e mantecate con 80 gr. di parmigiano (se volete aggiungete anche una noce di burro, io in genere non lo faccio perché le salsicce sono già piuttosto grasse). Prendete le foglie di verza sbollentate, togliete la parte più dura della costa, riempitele con 3 cucchiai di riso e chiudetele a fagottino ripiegando i lati verso l’interno. Ungete una teglia da forno con un filo d’olio e disponetevi i fagottini di verza ripieni di riso con la chiusura rivolta verso il basso. Finite con qualche fiocchetto di burro sulla sommità e infornate per 10 minuti a 180°C, sfornate, spolverate con il rimanente parmigiano e rinfornate per altri 5 minuti o finché il formaggio non avrà creato una golosa crosticina.

Fagottini di verza ripieni di riso | Ricetta verza | Le Mani Di ManuSuggerimento: In genere, quando preparo il risotto alla salsiccia, lascio sgrassare quest’ultima nel soffritto prima di versarvi il riso. Nel caso dei fagottini di verza ripieni preferisco, invece, aggiungerla solo in un secondo momento di modo che il riso rimanga più succulento.

 

Invia la ricetta a un amico!
    Ecco altre ricette che forse ti possono interessare:

    6 thoughts on “Fagottini di verza ripieni di riso, Ricetta verza

    1. oggi li ho preparati anche io ma un po’ diversi! ho diviso la foglia a metà…ma a vedere come ti sono venuti bene a sto punto la potevo lasciare intera! magari la prossima volta provo la tua ricetta!

    2. Ciao ,ho visto per caso il tuo bel blog passare su Giallo Zafferano !!!Posso farti una domanda ma tu sei Emanuela di Mani di Manu l’azienda di Milano di stampi per dolci ???Hai una pagina collegata al tuo blog?? fammi sapere e cari saluti laura

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.