Pasta frolla morbida


INGREDIENTI
Quantità per 1 stampo tondo dai 22 ai 28 cm oppure circa 50 biscotti
330 gr di farina ’00 + 1 cucchiaino per la spianatoia
165 gr di burro morbido a temperatura ambiente
1 uovo intero (dimensione media)
2 tuorli d’uovo (dimensione piccola)
130 gr di zucchero semolato
1/2 cucchiaino raso di lievito per dolci
buccia grattugiata di 1 limone (in alternativa o in aggiunta buccia grattugiata di 1 arancia)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (facoltativo)
1 pizzico di sale


PROCEDIMENTO
Prima di tutto, Montate con l’aiuto delle fruste elettriche o delle planetaria, il burro morbido con lo zucchero, gli aromi e il pizzico di sale. Il composto deve risultare molto cremoso, chiaro e spumoso.

Infine, aggiungete le uova. Una alla volta, continuate a mescolare con le fruste elettriche. E’ importante che prima di aggiungere il secondo uovo, il precedente sia perfettamente amalgamato.
Proseguite in questo modo fino ad esaurimento uova.
L’impasto finale con le uova assorbite, deve presentarsi liscio, spumoso e privo di grumi.

Aggiungete la farina precedentemente mescolata con il lievito setacciato, in un sol colpo e con l’aiuto di una spatola mescolate a mano. L’impasto si presenta morbido. E’ così che deve essere e trasferite su una spianatoia.
Lavorate poco l’impasto in modo da formare una palla, aiutatevi con il cucchiaino di farina per ottenere una pasta frolla morbida che si stacca dalle mani:

A questo punto sigillate l’impasto con una pellicola a contatto.
Riponete in frigo (nella parte bassa, quella più fredda) da un minimo di 40 minuti.
Questa fase è molto importante, perché vi consentirà di ottenere un panetto fresco, compatto, duro, ma non eccessivamente, tale da riuscire a stenderlo alla perfezione senza deformarlo!
La Pasta frolla è pronta, quando la sentite al tatto rassodata.
Una volta raffreddata. La vostra pasta frolla morbida perfetta per Crostate è pronta per essere stesa.
Servitevi di un piano di marmo o comunque un piano non appiccicosa come il legno. Meglio se freddo.
adagiate un pò di farina sul piano di lavoro e sul matterello e procedete a stendere la sfoglia ad uno spessore di circa 4 – 5 mm :

Questo tipo di frolla richiede una stesura non più alta di 5 mm, perché nell’impasto vi è presente una percentuale di lievito che favorirà un minimo l’aumento dello spessore.
Se la pasta frolla è rimasta troppo in frigo, è possibile che possa leggermente spaccarsi durante la stesura. Niente paura. Impastatela velocemente senza scaldarla eccessivamente e stendetela di nuovo. Sarà perfetta!

Ricordate che qualunque crostata state realizzando, lo stampo che utilizzate, sia che sia apribile che sia chiuso, va sempre imburrato e infarinato; solo successivamente va adagiata la sfoglia di frolla!

Cottura
La pasta frolla morbida va cotta nella parte media in forno preriscaldato ad una temperatura moderata di  180° per i primi 12 – 15 minuti poi va abbassata a 170° . 
12 minuti per :
biscotti e biscottini semplici o ripieni
dai 15 ai 20 minuti per :
crostatine, pasticcini, mignon, gusci
dai 35 ai 60 minuti (a volte anche oltre) per
– Crostate, Torte
30 minuti per
-gusci in bianco di crostate media – grande dimensione.
La frolla morbida è cotta quando raggiunge un colore dorato ambrato e non bruciato. Anche se può sembrare morbida appena fuori dal forno, non preoccupatevi, appena si riposerà al fresco, si rassoderà.






  • Metodo di cotturaBrace
  • CucinaItaliana
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Crema di ricotta Successivo Sbriciolata pasticciotto