Marmellata di arance

1.250 kg di arance (polpa) (60 min)
650 kg di zucchero (metà bianco e metà di canna)
1 mela
1 limone
Per prima cosa sterilizzare i vasetti e i coperchi in acqua bollente per 20 min, lasciarli asciugare per bene.
Sbucciare sottilmente la scorza di metà delle arance. E’ importante evitare la parte bianca perchè è amara.
Bollire le bucce per tre volte cambiando l’acqua (5 min)
Farle scolare per bene, tamponare e tagliare sottilmente.
Ora puliamo tutte le arance, rimuovendo attentamente il più possibile della parte bianca.
Quindi tagliamo la polpa delle arance a pezzettini e pesiamola per determinare la quantità di zucchero.
Ad esempio 1kg di frutta = 500 g di zucchero.
Quindi unire lo zucchero pesato, le mele sbucciate e tagliate (n.b.1 mela per 1 kg di frutta) e il succo di 1 limone.
Iniziare a far sobbollire con il coperchio.
A metà del tempo (30 min) unire le bucce e 1 cucchiaino raso di cannella in polvere. Togliere il coperchio.
A 45 min frullare.
E’ normale che a fine cottura la marmellata sia ancora un po’ liquida in quanto tenderà ad addensarsi ancora durante il raffreddamento.
Ora riempiamo i vasetti con la marmellata bollente.
Chiudiamoli bene e mettiamoli a testa in giù fino al raffreddamento.
In questo modo si formerà il sottovuoto e la marmellata potrà essere tenuta in dispensa fino a 12 mesi.
Per chi vuole conservarla più a lungo è necessario seguire un altro passaggio.
Dopo il raffreddamento dei vasetti inserirli in una pentola piena di acqua in modo che siano completamente sommersi e farli bollire per altri 20 minuti.
In questo modo la marmellata si conserva fino a 24 mesi.

  • CucinaItaliana
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Mandorle pralinate

Lascia un commento