tortino di lenticchie

Dite la verità non siete riusciti a smaltire tutte le lenticchie beneagurali, vero? Che ne dite allora di trasformarle in un delizioso tortino di lenticchie? Vedrete che soddisfazione.

La ricetta originale di questo tortino di lenticchie mi è stata gentilmente regalata dalla mitica Caterina, la cuoca del nido che frequentava mia figlia Olivia.

Chi l’ha detto, infatti, che a scuola i bimbi mangiano male o che servono pasti dalle pietanze improponibili? Mia figlia Olivia ha avuto la fortuna di frequentare un asilo nido dove la cuoca, Caterina, prepara dei pranzetti da leccarsi i baffi. La mattina quando la portavo a scuolina c’era sempre un profumino che arrivava dalla cucina. A furia di insistere, ben sapendo quanto mia figlia lo apprezzasse, sono riuscita a ” strapparle” la ricetta. Caterina, ci mancano da morire i tuoi piatti.

Oggi l’ho riadattato per riciclare le lenticchie avanzate da capodanno; ecco come potrete farlo anche voi:

Ingredienti:

150 gr di lenticchie secche (o 300 Gr di lenticchie già cotte)
1 carota
500 gr di patate
1cipolla
1 cucchiaio di amido di mais
100 gr di fontina
2 uova
50 gr parmigiano reggiano
olio extravergine d’oliva

Mettete a lessare le verdure già pulite e tagliate a pezzetti. Fate cuocere per circa 20 min. Scolate, unitele alle lenticchie e passatele al passaverdura, in modo da eliminare le fibre troppo dure o le bucce delle lenticchie.

Unite al composto la fontina tritata, le uova, il parmigiano grattuggiato, l’olio e l’amido di mais. Mescolate bene per ottenere un composto omogeneo e disponetelo in un unico strato in una teglia oliata o rivestita con carta da forno.

Spolverizzate con il pangrattato e infornate a 180° per circa 20-25 min.

Potete preparare il tortino anche partendo da zero. In questo caso mettete a lessare le verdure con 150 Gr di lenticchie (verificate se richiedono ammollo); dopo circa 20 minuti di cottura, scolate e passate tutto al passaverdura e procedete come sopra.