Ho da poco scoperto un giovane pasticcere su Instagram. Il suo blog si chiama Lucake e ve lo consiglio perché troverete tante ricette facilissime in cui cimentarvi. Un mesetto fa ha pubblicato un articolo su come preparare questi tartufini con una ricetta vegana che mi ha davvero incuriosita. Sono a base di cioccolato e….avocado. Si avete capito bene……. avocado. Quel giorno Marco aveva fatto la spesa al mercato e l’ambulante da cui di solito ci serviamo ci aveva regalato giusto un avocado.

Sembrava l’avesse pubblicata apposta per me. Io che metto frutta e verdura ovunque pur di farla mangiare ai miei figli, loro che sono golosissimi di cioccolato.

E devo dire che aveva ragione…l’avocado non si sente per nulla. Non è un frutto che mi fa impazzire, e l’idea di non sprecare quel preziosissimo regalo mi allettava molto.

Sono bastati 10 minuti per trasformare quel frutto nel dessert ideale per la cena.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: Circa 20 tartufini
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 Avocado (Maturo. Dovrete ricavarne circa 100 gr di polpa.)
  • 100 g Cioccolato fondente al 70%
  • 50 g Cioccolato fondente al 50%
  • 2 cucchiai Zucchero a velo (oppure di miele)
  • q.b. Cacao amaro in polvere

Preparazione

  1. Rompete il cioccolato in una ciotola e sciolgietelo a microonde o a bagnomaria. Aggiungete lo zucchero (o miele), mescolate bene per amalgamare e mettetelo da parte.

    Tagliate l’avocado a metà e ricavatene la polpa con l’aiuto di un cucchiaio. Frullate fino ad ottenere una purea.

    Quando il cioccolato si sarà raffreddato un po’ unite la purea di avocado e mescolate.

    Riponete in frigo per un paio d’ore per indurire il composto.

    Dopodiche prendete un cucchiaino di composto fra le mani e ricavatene una pallina. Tuffate le palline nel cacao e riponete su un piatto.

    E il gioco è fatto.

    Io ho conservato i tartufini in frigorifero perché faceva ancora molto caldo. Sono durati due giorni…..prima che fossero divorati dalla famiglia.

    Se preferite potrete sostituire il cacao amaro con granella di nocciola o di pistacchio. Oppure inserire nel cuore del tartufino una nocciola intera. Insomma….liberate la fantasia.

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.