Spaghetti con crema di limone e gamberi: leggi il nome di un piatto e te ne innamori senza averlo mai assaggiato, vi e mai capitato? A me si…proprio qualche giorno fa. Ecco come nasce questo primo piatto. Leggevo il menù del giorno del ristorante vicino al mio ufficio e l’abbinata mi ha conquistata. Tornata a casa, avevo il mio bel limone bio preso al mare, che aspettava la mia ispirazione e mi sono messa a studiare.

spaghetti con crema di limone e gamberi

La crema di limone abbina due ingredienti che a primo avviso sembrano stonare: la panna e il limone appunto. Ma aggiungendo una noce di burro e un po’ di latte, si riescono a gestire facilmente. L’aggiunta di gamberi, cotti al naturale, creano un condimento assolutamente da leccarsi i baffi.

Ingredienti per 4 persone:

400 Gr di spaghetti

1 limone non trattato

1 confezione di panna da cucina da 200 ml

1/2 bicchiere di latte

30 Gr di burro

400 Gr di gamberi

vino bianco, olio evo, sale q.b.

1 scalogno

pepe rosa (facoltativo)

Pulite i gamberi, privateli della testa e sgusciate la coda. Incidete la parte superiore ed eliminate il filamento nero (le interiora). Sciacquate con abbondante acqua corrente e metteteli da parte un attimo.

Lavate il limone sotto acqua corrente e con un pelapatate asportate la buccia esterna, cercando di evitare la parte bianca quanto più possibile perché è la parte più amara. Tagliate la buccia in striscette sottili e mettetele a bollire per circa 10 minuti in una pentola con abbondante acqua. A metà tempo, cambiate l’acqua, e quella scartata tenetela da parte. Terminate la cottura della buccia e raccogliete tutta l’acqua in una pentola. Aggiungetene dell’altra e portate a bollore: ci cuocerete gli spaghetti dopo.

Nel frattempo prendendete una padella, mettete lo scalogno che avete tagliato finemente e un po’ d’olio. Fate soffriggere e, prima che diventi scuro, aggiungete i gamberi. Spadellate un paio di minuti e poi aggiungete il vino bianco e lasciate sfumare. Aggiustate di sale e cuocete adesso con coperchio per 5 minuti. Spegnete e lasciate in disparte.

Se l’acqua della pasta bolle, aggiustate di sale e buttate gli spaghetti.

In un pentolino mettete la noce di burro, il latte e la panna. Mescolate con una frusta e quando inizia a scaldarsi, aggiungete le bucce di limone. Raggiungete l’ebollizione e mescolate per un paio di minuti, tempo che la salsa si rapprenda un attimo.

Nel frattempo la pasta sarà cotta. Scolatela e conditela con la salsa ottenuta. Se avete qualche piccolo schizzinoso in casa come me, che inizia a lamentarsi dei pezzettini, potrete filtrare la salsa e tenere i pezzetti di limone per decorare. Aggiungete poi i gamberi con tutto il loro sughetto e mescolate per amalgamare gli ingredienti.

Servite gli spaghetti con crema di limone e gamberi ancora caldi e guarnite, se volete con una macinata di pepe rosa.

Buon appetito!