In questo scorcio di fine vacanze abbiamo dovuto fare una sosta prolungata dai nonni in campagna perché mia mamma è stata male di nuovo ed è stata ricoverata a Mantova. Dopo il forte temporale di ieri l’aria si è rinfrescata un po’ e stamattina, in attesa dell’orario visite in ospedale, ci siamo dedicati alla raccolta nell’orto. Fichi, pomodori, uva, melanzane, peperoni, e così via.

I fichi erano così belli e invitanti che ho pensato di farci una bella torta soffice e profumata. Pochi ingredienti genuini, un cucchiaio di legno e via, all’opera.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    35-40 minuti
  • Porzioni:
    10-12 fette

Ingredienti

  • Zucchero 120 g
  • Farina 250 g
  • Olio di semi 100 ml
  • Latte 70 ml
  • Uova 4
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina
  • Fichi 6
  • Vanillina 1 bustina
  • Mandorle in scaglie 20 g
  • Zucchero a velo

Preparazione

  1. Lavate accuratamente i fichi, sbucciateli, tagliateli a spicchi e metteteli da parte.

    In una ciotola capiente rompete le uova, aggiungete lo zucchero e mescolate con un cucchiaio di legno. Unite l’olio di semi e il latte e continuate a mescolare.

    Setacciate la farina e aggiungete il lievito e la vanillina.  Unitela adesso a poco a poco al composto semiliquido senza mai smettere di mescolare, fino ad ottenere un composto omogeneo.

  2. Intanto accedente il forno a 180 gradi. Imburrate e infarinate uno stampo di 26 cm di diametro e versatevi l’impasto. Disponete ora i fichi a raggiera, cospargete con le lamelle di mandorla e quando il forno sarà in temperatura, infornate la torta a metà e lasciatela cuocere per circa 35 minuti in modalità statica. Se opzionate per il ventilato abbassate la temperatura a 170.

    Fate la prova dello stecchino prima di sfornare.

  3. Lasciate raffreddare prima di trasferire la torta in un piatto, e poi cospargete con zucchero a velo.

Note

A piacere potrete sostituire 50 g di farina bianca con farina di mandorle. Otterrete un dolce dal gusto più corposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.