salmone al forno

L’ora della cena è sempre un momento topico nelle nostre giornate frenetiche. Spesso si fanno le 7 e nulla bolle in pentola. Però ciò non significa che si debba reclinare su qualcosa di arrangiato o ancora peggio di pronto.

Il salmone al forno è un esempio di come poter conciliare la buona e sana cucina, con la praticità. In meno di mezz’ora potrete servire un secondo piatto appetitoso.

Ingredienti:

1 grosso filetto di Salmone (il mio pesava 1 kg)

mollica di pane raffermo grattugiata grossolanamente

prezzemolo

origano

olio e.v.o

Prendete il salmone, lavatelo e asciugatelo con carta da cucina. Con l’aiuto di una pinzetta eliminate le spine che trovate passando la mano dalla coda verso il capo.

Adagiate il salmone sulla placca del forno rivestita con carta da forno.

In una terrina preparate la mollica di pane grattugiata grossolanamente, io ho usato il food processor del kenwood c.c., e aggiungete il prezzemolo e l’origano secondo piacimento.

Aggiungete 4 cucchiai di olio e mescolate per bene per amalgamare gli ingredienti.

Spalmate il composto ottenuto sulla superficie del pesce aiutandovi con la mano per far si che esso sia equamente distribuito; cospargete con un pizzico di sale.

Riscaldate il forno a 200 gradi e infornate il pesce per circa 30 minuti, nella parte bassa del forno.

Se lo gradite potrete aggiungere delle patate alla cottura del pesce in forno.