Un bel plumcake miele e grano saraceno per variare il dessert. Ieri avevo voglia di dolce, ero partita con l’idea di un ciambellone ma poi la mia poi mi sono fatta attrarre dalla ricetta di questo insolito plumcake. La fonte è sempre il mio solito libro dei dolci, quello trovato in una cesta di una libreria a Varazze, dove ci sono un sacco di belle ricette originali.

Uno sguardo alla dispensa e gli ingredienti c’erano tutti, quindi perché non provarci? Il primo tentativo, assolutamente da buttare…un errore di stampa, almeno credo, aveva omesso il burro (o la parte grassa comunque) e quindi è risultato pressapoco un pane, un po’ troppo asciutto. Aggiungendo il burro, sapore e consistenza sono cambiati e quindi ve lo consiglio vivamente.

plumcake al miele e grano saraceno

Ingredienti:

120 Gr di farina 00

120 Gr di farina di grano saraceno

100 Gr di miele preferibilmente dal sapore deciso (io di castagno)

1 cucchiaino di lievito vanigliato

120 ml di latte

80 Gr di burro ammorbidito

2 uova

2 mele

1 limone

sale

(facoltativo) pepe nero

Rompete le uova nel mixer, aggiungete le due farine, il latte, il miele, il burro ammorbidito, il pizzico di sale e se lo gradite, una generosa grattata di pepe nero. Io ho preferito non metterlo perché l’ho preparato per i bimbi, ma comunque ve lo indico, per fedeltà alla ricetta originale. Aggiungete il lievito e azionate la macchina con la frusta a filo e mescolateli a lungo fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.

Nel frattempo sbucciate le mele e tagliatela a fettine sottili sottili e cospargetele di limone. Quando il composto sarà pronto, aggiungete metà mele tenendo la parte restante per la superficie.

Rivestite con carta da forno uno stampo da plumcake e trasferitevi l’impasto. Livellatelo con il dorso di un cucchiaio, decorate con la restante

Title
mela, e cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 40 minuti.

Sfornate il plumcake e lasciatelo intiepidire prima di trasferirlo su di una gratella di acciaio per farlo raffreddare.

Il plumcake è ottimo se servito tiepido e accompagnato con altro miele e yogurt.

Sapeste che profumo in casa….