Un paio di mesi fa mi sono imbattuta per caso in ungruppo su facebook di panificatori seriali, che si chiama Panissimissimo. Ogni mese le admin di questo gruppo organizzano delle raccolte di ricette di pane, e la cosa mi ha incuriosito parecchio.  Un po’ per gioco un po’ per curiosità ho iniziato a parteciparvi anche io. Ecco perchè oggi mi presento il mio pane con farina di riso e riso soffiato.

pane con farina di riso

Quel riso soffiato nel barattolo della dispensa mi tormentava da un po’. Ero alla ricerca di una ispirazione per poterlo trasformare in qualcosa di buono. La nuova raccolta di panissimo mi ha dato la giusta ispirazione. Volevo un pane nuovo, originale, da portare nella raccolta di questo mese, e quindi mi sono messa a studiare e a sperimentare. Me lo immaginavo proprio così mentre lo impastavo: color oro e disseminato di tanti chicchini bianchi e croccanti. E siccome l’esperimento è ben riuscito, vi racconto come l’ho creato.

Ingredienti

  • per il primo impasto:

150 gr di farina di semola di grano duro rimacinata

150 gr di farina tipo 0 “manitoba”

150 gr di lievito madre appena rinfrescato

1 cucchiaino di miele

150 gr di acqua fredda

  • per il secondo impasto

100 gr di farina di riso

35 gr di olio di oliva

7 gr di sale

60 gr di acqua

riso soffiato per la guarnizione

Rinfrescate il lievito madre e tenetene da parte 150 gr necessari per l’impasto. Fate riposare un’oretta e poi impastate con i 150 gr di acqua fredda, la semola, la farina 0 e il miele. Lasciate girare lìimpasto nella macchina per circa 6/8 minuti fino ad ottenere un  impasto sodo e liscio come seta.

Mettete in un contenitore e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 3 ore. Poi, trasferite l’impasto in frigorifero e lasciatelo maturare almeno una notte. Il tempo di maturazione in frigo può variare da 10 a 24 ore. Non potendo fare altrimenti, essendo al lavoro, Io l’ho lasciato maturare per 18 ore. Alle 17 sono tornata dal lavoro e ho tolto il pane dal frigo e l’ho lasciato acclimatare fino a dopo cena, Erano le 9.00 (quindi erano passate 4 ore) quando ho fatto il secondo impasto.

Spezzettate la pasta nella planetaria e aggiungete l’acqua, l’olio, la farina di riso e per ultimo il sale e impastate fino a che l’impasto non incorda. Il mio impasto ha girato in macchina per una decina di minuti. Quando l’ho prelevato era liscio e molto elastico. Rovesciatelo su una superficie pulita e spolverata di farina e fate un giro di pieghe. Suddividete l’impasto in 8 parti. 7 da 100 gr e l’ottava con la grammatura rimasta. Formate delle palline; immergetele in acqua e poi passatele nel riso soffiato premendo bene per farlo aderire.

Preparate il vostro cestino da lievitazione o se non lo avete preparate una teglia da torta. Disponete sul fondo un panno pulito e spolverate con farina. Spargete uno strato di chicci di riso sul fondo e disponete i paninetti a formare un fiore. Coprite con i lembi di telo sporgenti e mettete a lievitare in forno fino a che il pane non avrà riempito tutto il cesto (o la teglia). Io ho scaldato leggermente il forno e ho lascitato il mio pane a lievitare dalle 10 di sera fino al mattino seguente. Alle 7.00 (9 ore dopo) il pane era perfettamente lievitato e ho acceso il forno.

Riscaldate il forno a 220 gradi e mettete sul fondo del forno una ciotola con dell’acqua per creare vapore in cottura. Quando il forno ha raggiunto la temperatura, rovesciate il pane sulla placca del forno ricoperta con carta da forno e informate. Lasciate cuocere per circa 30 minuti, degradando la temperatura di 20 gradi ogni 10 minuti.

Il pane deve assumere un bel colore oro prima di essere sfornato. Quando il pane sarà cotto, sfornatelo e lasciaelo raffreddare prima di trasferirlo.

Il pane di riso è ottimo appena sfornato in accompagnamento a salumi; ma è altrettanto indicato con il dolce; marmellata, nutella o perchè no un bel pezzo di cioccolato fondente, come mi preparava la merenda la mia nonna quando ero piccola.

pane con farina di riso

Il pane di riso si conserva in un sacchetto per alimenti per un paio di giorni, mantenendo la sua fragranza. Altrimenti potrete congelarlo e consumarlo dopo averlo fatto scongelare a temperatura ambiente.

“con questa ricetta  partecipo alla raccolta di Panissimo ideata da Sandra e Barbara questo mese ospitata da Sandra, Sono io Sandra

1 Commento su PANE CON FARINA DI RISO E RISO SOFFIATO

I Commenti sono chiusi.