palermitanaDa domani dieta, ma mi raccomando senza rinunciare al gusto. Ecco perché vi propongo di preparare una buona palermitana di pollo. La solita bistecchina ai ferri è davvero triste, e pensare di iniziare la dieta dopo le feste già non è cosa facile. Quindi non rinunciate al gusto, e continuate a coccolarvi con il cibo.

Senza frittura, senza uovo, è un piatto adatto anche ai più piccini. Perché si sa, fare la dieta in compagnia pesa di meno. Piatti uguali per tutta la famiglia, porzioni ridotte per noi.

Ingredienti per 4 persone:

600 Gr di petto di pollo

pangrattato q.b

erbe aromatiche possibilmente fresche (prezzemolo, alloro, maggiorana, basilico)

un limone non trattato perché utilizzeremo anche la scorza

olio q.b.

sale

Prendete le fettine di pollo e battetele con il batticarne. Mettetele a marinare in olio.

Nel frattempo preparate le erbe aromatiche, lavatele, asciugatele e tritatele con la mezzaluna o un coltello. La scelta del mix di erbe da utilizzare è molto soggettiva: dipende da quello che avete in casa o dai vostri gusti. Vanno bene quindi prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia, alloro, maggiorana o origano.

Unite le erbe al pangrattato, aggiungete il sale e la scorza di limone grattugiata e mescolate.

Accendete la piastra e mentre diventa ben calda, rigirare le fettine di pollo, sgocciolate dall’olio in eccesso, nel pangrattato. Premetele bene da entrambi i lati per far aderire l’impanatura e mettetele a cuocere sulla griglia ben calda.

Il tempo di cottura è all’incirca di 10 minuti. Dipende dallo spessore delle fette di pollo. Abbiate cura di rigirarle un paio di volte affinché la cottura sia uniforme.

Prima di servire la palermitana di pollo, se lo gradite, spruzzate con del succo di limone.

Il petto di pollo alla palermitana si può cuocere anche in forno: in questo caso, disponete le fette di carne su di una teglia rivestita con carta da forno e cuocete a 200 gradi per 20 minuti. Ricordatevi di girare le fettine a metà cottura.

Al momento di servire la carne deve risultare tenera ma con la panatura ben croccante. Per tale ragione mettete il limone solo all’ultimo.

I