melanzane grigliateSono reduce da un week end in campagna trascorso a casa dei miei. Questa è la stagione più bella devo dire per trascorrere del tempo in campagna: clima mite, pochi insetti e tante delizie nell’orto per far divertire i bimbi. E infatti è stato così. Mio papà li aspettava con l’innaffiatoio in mano e loro si sono divertiti a dissetare le piantine dell’orto. Mattia, ghiotto di piselli, si è fatto la sua scorta personale, Olivia, invece, andava alla ricerca delle lumache (ne bbiamo portate a casa 3 e domani le porteremo all’asilo), mentre Richi dirigeva i lavori dei piccoli, tra una fragola e l’altra. E mentre loro si tenevano occupati nell’orto col nonno, io seguivo mia mamma in cucina. Lei stava grigliando le melanzane, e subito mi ha messo all’opera, a preparare l’emulsione per il condimento.

2016-05-29 23.38.14

Adoro le melanzane grigliate condite così: hanno un sapore unico, e sopratutto perdono quel retrogusto amarognolo che rimane a volte sgradevole. Olio, aceto, e aromi e qualche piccolo segreto, e le melanzane alla griglia diventano un contorno ghiotto. Adesso vi racconto come io e la mia famiglia li facciamo da sempre. Non so dirvi se la ricetta ha origini calabresi, però laggiù le ho sempre mangiate così; che fosse casa di mia nonna, della zia o di amici di famiglia, le melanzane grigliate me le hanno sempre servite in questo modo, ed è l’unico in cui io le mangio. Siete un po’ curiosi, vero? Allora seguite la ricetta….

Ingredienti:

4 melanzane grosse e non troppo mature (per evitare che siano troppo piene di semi)

olio estravergine d’oliva q.b.

3 cucchiai di aceto

1 spicchio d’aglio grosso

menta

prezzemolo

sale

Lavate le melanzane e asciugatele con un panno pulito. Eliminate l’estemità superiore, quella del peduncolo, e tagliatele a stisce di grandezza omogenea, avendo cura di non farle troppo sottili; dovranno essere circa mezzo dito ciascuna.

Riscaldate bene la piastra della bistecchiera e ungetela leggermente co un filo d’olio, aiutandovi con un pezzo di carta da cucina. Disponete le melanzane sulla piastra, quindi, e lasciatele cuocere qualche minuto per parte, fino a che non avranno assunto il tipico colorito a strisce. Rigiratele una volta sola e quando saranno cotte, disponetele su di un piatto. Continuate la cottura delle altre fette fino a che non avete finito. Per un effetto scenografico, fate attenzione a non spostare troppo le melanzane sulla piastra, altrimenti, non avrete delle belle fette striate (sono buone comunque, ma si sa, anche l’occhio vuole la sua parte).

Nel frattempo preparate l’emulsione; mescolate in un recipiente olio, aceto e sale. Aggiungete poi l’aglio tagliato a pezzettini, la menta e il prezzemolo e lasciate insaporire il tutto mentre ultimate la cottura delle melanzane.

Terminato di grigliare, intingete ogni fetta di melanzana nell’emulsione e disponetele in un piatto o in una pirofila. Così facendo vi assicurerete che tutte le fette vengano condite in modo omogeneo. Terminata questa operazione, aggiungete il condimento rimanente, se non eccessivo. Coprite con pellicola e lasciate riposare in frigo per un’oretta circa.

Al momento di servire, togliete dal frigo e se vi sembrano troppo condite, trasferite le melanzane grigliate su di un piatto da portata.

Le melanzane condite e ricoperte nel cellophane si conservano in frigo per qualche giorno. Sconsiglio di surgelarle.