Avevo in freezer un trancio di lonza da un po’, in attesa di un’ispirazione. Ieri sera ho pensato di trasformarlo in un bel vitello tonnato. Dopotutto, ho pensato, la lonza è un taglio di carne magro e saporito e può sostituire senza eresie, il girello di vitello con cui di solito si prepara il vitello tonnato. Il sapore ci assomigliava tanto ed io, ho finalmente trovato il modo di far spazio nel freezer.

Ingredienti per circa 6 persone:

1 kg di lonza di maiale in un unico pezzo

1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano per il brodo

alloro, pepe e ginepro q.b.

200 Gr di tonno sgocciolato (3 scatolette piccole)

1 cucchiaio di capperi + qualcuno per la guarnizione

4 acciughe sotto sale

olio extravergine d’oliva

3 cucchiai di maionese

il succo di mezzo limone

Lavate e mondate sedano, carota e cipolla e metteteli sul fuoco in una grossa pentola con acqua sufficiente a contenere la lonza. Aggiungete qualche foglia di alloro, una manciata di pepe e qualche grano di ginepro.

Sgrassate la carne e non appena l’acqua inizia a bollire immergetela nella pentola. Moderate il fuoco e lasciate cuocere per circa 1 ora è 15 Min. Per verificare se la carne è cotta, infilate un ago. Se esso entra agevolmente senza che la carne oppongono resistenza, vuol dire che è cotta. Spegnete e lasciate raffreddare in pentola con coperchio. Io l’ho lasciata tutta notte.

Preparate adesso la salsa: sgocciolate l’olio e mettetelo nel frullatore insieme ai filetti di acciuga lavati e privati del sale, i capperi, anch’essi sciacquati sott’acqua. Aggiungete il succo di limone e iniziate a frullare. Aggiungete l’olio a filo finché il composto non assuma la consistenza di una crema. Spegnete e diluite la salsa ottenuta con un paio di cucchiai di brodo ottenuto dalla cottura della carne.

Tagliate la lonza a fettine sottili e adagiatele in un piatto da portata. Con un cucchiaio distribuite la salsa tonnata al di sopra e guarnite con qualche cappero. Rivestite il piatto con pellicola per alimenti e riponete in frigo un paio d’ore prima di servire.

Mi raccomando non buttate via il brodo, ma utilizzate lo per un buon risotto oppure utilizzare lo per un bel piatto di tortellini o minestra. Siccome fa caldo, io ho preferito surgelarlo conservato in una bottiglia di vetro.  Mi raccomando, però non riempite fino all’orlo perché congelando aumenterà di volume.