Calamarata

Adoro preparare la Calamarata. Ci vogliono pochi minuti e lascia sempre tutti a bocca aperta.  I miei figli la adorano e quindi la preparo molto spesso. Ieri ne ho fatto una versione ancora più veloce che non prevede il passaggio in forno. Forse meno scenografica ma sicuramente più veloce. Ed io di tempo, con Mattia attaccato alle gambe a reclamare cibo, ne ho sempre molto poco.

 

Ingredienti per 4 persone:

500 Gr di calamari già al netto dello scarto

500 Gr di passata di pomodoro (mezza bottiglia)

1 scalogno (o spicchio d’aglio se si preferisce)

1 bicchiere di vino bianco

sale e olio q.b.

500 Gr di tagliatelle fresche

Pulite i calamari, privateli dell’osso centrale, sciacquateli e tagliateli a pezzetti. In una pentola mettete a soffriggere lo scalogno tritato con l’olio (circa 3-4 cucchiai), e quando sarà sufficientemente imbiondito aggiungete i calamari. Lasciate insaporire per un paio di minuti girandoli con un cucchiaio di legno e aggiungete il vino bianco.  Lasciate sfumare e aggiungete la salsa di pomodoro. Aggiustate di sale e aggiungete un pizzico di zucchero per levare l’acidità del pomodoro.

Lasciate cuocere per 15 Min a fuoco moderato con coperchio. Dopodiché spegnete il fuoco e lasciate riposare la salsa sempre coperta per far si che i calamari restino belli teneri. Il sugo vi sembrerà mooooolto liquido ma non preoccupatevi.

20150831_193434

Mettete sul fuoco intanto una pentola con abbondante acqua salata e quando bolle buttate la pasta. Scolatela al dente. Per le tagliatelle fresche, che cuociono in 4 minuti, due minuti di cottura sono più che sufficienti.

Scolate la pasta e conditela con tutto il sugo. Fate saltare un paio di minuti rigirando per bene le tagliatelle in modo che il sugo si distribuisca in modo uniforme.

La pasta fresca tenderà ad assorbire la salsa, ecco perché vi suggerivo di lasciare il condimento piuttosto liquido. Lasciate riposare la pasta un paio di minuti, impiattate e servite subito.