IMG_20151005_215137

Oggi sono tornata a casa dal lavoro più depressa che mai. Zero voglia di fare la spesa e biscotti in dispensa finiti. Allora mi sono messa all’opera e finalmente ho riprodotto le gocciole,  con una ricetta che mi ero annotata un po di tempo fa su di un foglietto.

In mezz’oretta erano già li a profumare tutta la casa e anche il mio umore era notevolmente migliorato. Dopotutto il mio motto è : “cucina che ti passa”.

Ingredienti:

350 Gr di farina 00

150 Gr di fecola di patate

70 Gr di latte

1 uovo

150 Gr di zucchero

150 Gr di burro

aroma vaniglia (mezza fialetta )

mezza bustina di lievito per dolci (8 gr)

1pizzico di sape

80gr di gocce di cioccolato.

impastate tutti gli ingredienti tranne le gocce di cioccolato, che aggiungerne all’ultimo fredde di frigorifero per far si che non si sciolgano.

Se impastate con un robot da cucina, e l’impasto vi risulterà bello sodo, potete procedere subito a stenderlo per sagomare i biscotti. In caso contrario, lasciatelo riposare mezz’ora in frigo coperto da pellicola.

20151005_175337

Una volta stesa la pasta allo spessore di mezzo cm, sagomate i biscotti e metteteli su di una teglia ricoperta da carta da forno, non troppo vicini tra loro perché in cottura si gonfieranno leggermente.

20151005_180432

Fate cuocere in forno ventilato a 170 gradi per 10 minuti. Quando li togliete dal forno dovranno essere ancora bianchi e molto morbidi.

I biscotti sono deliziosi fin da subito, ma per gustarli al meglio consiglio di conservarli un paio di giorni in una scatola di latta o barattolo di vetro. Se durano ovviamente!  Così i sapori si fermeranno e il gusto sarà proprio quello delle tanto famose gocciole industriali.

Con le dosi indicate a me son venuti esattamente 82 biscotti prendendo come unità di misura della sagoma una tazzina da caffè.

Siamo in 5 in famiglia e una buona parte è già stata spazzolato come dolcetto serale. Scommettiamo che non durano due giorni?

Buona produzione a tutti.