Weekend a Bologna, consigli utili

Ciao a tutti !

Come vi raccontavo già nel post in giro per Dozza, qualche weekend fa eravamo a Bologna per assistere ad un concerto la domenica sera e abbiamo pensato di passare tutto il fine settimana li. 

Ma purtroppo non siamo riusciti a visitare la città come volevamo, infatti alla fine in questo post non ci sarà molto su Bologna.

Abbiamo scoperto solo pochi giorni prima, che quel sabato sarebbe partito il Giro di Italia, proprio da Bologna ! Quindi centro praticamente bloccato e Piazza Maggiore invasa dagli stand degli sponsor del giro. Speravamo di rifarci la domenica, ma il meteo non ci ha assistito e la pioggia non ha dato tregua per tutto il giorno. 
Quindi, purtroppo in questo post non potrò raccontarvi quasi niente delle bellezze della città di Bologna. 
Ma se anche voi avete intenzione di passarci un weekend, posso darvi qualche informazione pratica in più.

Siamo arrivati al nostro albergo, Hotel Giardinetto, a metà pomeriggio del sabato, l’albergo non ha un parcheggio privato, quindi bisogna lasciare l’auto in strada, a pagamento. Se come noi arrivate abbastanza tardi, conviene pagare le ore di sosta (dalle 18 e per tutta la domenica non si paga) oppure farsi dare uno speciale voucher dall’hotel al prezzo di 5,50 €, valido per 24 ore. 
L’albergo è carino, semplice, il centro è raggiungibile a piedi in circa 20 minuti. Proprio quello che cercavamo, muoverci esclusivamente a piedi. La camera non è modernissima, ma pulita e la colazione a buffet varia, con scelta di dolce e salato. 

Quindi per quanto possibile facciamo un breve giro del centro di Bologna. 
Raggiungiamo le due torri che caratterizzano Bologna, quella degli Asinelli e la vicina Torre Garisenda.

Da li ci dirigiamo verso il quartiere ebraico, con i suoi canali sotterranei, una Venezia in miniatura. 
Tra transenne e strade chiuse, non vi dico la confusione che c’era, quasi impossibile anche camminare in certi punti. 

Per cena ci affidiamo ad una nostra amica che studia a Bologna e che ci porta all’Osteria Broccanindosso.  Locale carino, buonissimo cibo, forse un po’ caro ma comunque di ottima qualità. Ci siamo divisi un primo ed un secondo, due piatti tipici bolognesi, la gramigna con salsiccia e la cotoletta alla bolognese. E per finire un mix di dolci (diviso in 4). La scelta è stata dura, perché c’erano davvero un sacco di cose buone da mangiare, ma abbiamo preferito andare su qualcosa che non si trova altrove. 
Unica pecca del ristorante è forse la velocità con cui portano i piatti, per far liberare il tavolo per il secondo turno. 

 

Se volete andarci, ricordatevi di prenotare, perché è difficile trovare posto.   

Questo post non è uno dei nostri classici “in giro per…” perché in effetti non abbiamo visto poi molto, ci torneremo sicuramente ! Spero comunque di avervi dato qualche spunto in più. 

N.B. I consigli che diamo, alberghi, ristoranti, ecc. nascono da nostre libere opinioni, nessuno ci paga per scrivere e fare pubblicità alle proprie strutture. 

Restate sempre aggiornati sui nuovi post iscrivendovi alla nostra newsletter e seguiteci sulle nostre pagine social: Facebook  Twitter Instagram – PinterestBloglovin

Precedente Insalata di patate, fagiolini e tonno Successivo Filetti di orata alle erbe aromatiche