Treccine allo yogurt, senza burro

Ben tornati sul nostro blog !

Dopo essermi cimentata con i cornetti di pan brioche, volevo provare una ricetta simile ma mettendo lo yogurt nell’impasto e usando l’olio invece del burro. Niente male, sicuramente quelli di pan brioche rimangono un pochino più soffici, soprattutto i giorni successivi, ma bisogna anche considerare che queste treccine a differenza dei cornetti, non erano farcite.
A dire la verità, non ho fatto solo delle treccine, ma anche dei panini dolci e dei piccoli cornetti, quindi non so esattamente quante treccine vengono con questo impasto.
Tagliate a metà e farcite con la Nutella, sono davvero ottime ! 😛

  • Preparazione: 30 minuti più tempi di lievitazione circa 3 Ore
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 0 250 g
  • Farina Manitoba 250 g
  • Yogurt bianco (2 vasetti) 250 g
  • Lievito di birra secco 7 g (o 21 g fresco)
  • Uovo 1
  • Olio di semi 40 g
  • Zucchero 130 g
  • aroma di vaniglia q.b.
  • buccia grattugiata di mezzo limone

Procediamo

Iniziamo sciogliendo il lievito in una tazzina con due dita di acqua tiepida e mettiamo da parte. In diverse ricette ho visto che si può mettere il lievito, in particolare quello secco direttamente nella farina, ma non me la sono sentita di provare, magari la prossima volta.

Mischiamo i due tipi di farina in una ciotola.
In un’altra ciotola mettiamo lo zucchero e tutti gli ingredienti liquidi, quindi lo yogurt bianco (meglio se a temperatura ambiente), l’uovo, l’olio di semi ed il lievito sciolto nell’acqua, amalgamiamo bene tutto e aromatizziamo con l’estratto di vaniglia e la buccia grattugiata del limone, oppure se preferite, solo uno dei due.
Ora iniziamo ad aggiungere poco alla volta la farina, girando con una forchetta, quando l’impasto sarà diventato abbastanza solido, spostiamolo sulla spianatoia infarinata e continuiamo ad impastare aggiungendo farina quando la pasta comincia ad attaccarsi, fino ad esaurirla tutta. Bisogna impastare per circa 10 minuti, per ottenere un impasto liscio, non appiccicoso ed elastico.
Mettiamolo ora in una ciotola, facendo una croce sopra col coltello, copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare, nel forno spento con la luce accesa per circa 2 ore.

Riprendiamo l’impasto, tagliamolo a pezzetti di circa 80-100 grammi. Dividiamo ogni pezzo in tre parti uguali, arrotondiamo e tiriamo leggermente ogni pezzetto e formiamo delle treccine, unendo le tre parti in alto e poi scendiamo sovrapponendo i 3 pezzi, proprio come per fare una treccia.
Andiamo avanti fino a finire l’impasto, oppure come dicevo prima, si possono fare altre forme, come delle palline, tipo panini oppure dei cornetti.
Mettiamo le treccine sulla teglia del forno coperta con carta forno e lasciamo riposare per circa un’ora. Trascorso il tempo, spennelliamo la superficie con acqua e aggiungiamo dello zucchero semolato.
Se volete potete usare il tuorlo dell’uovo e latte, per averle più dorate.
Cuociamo a 180 gradi per circa 20 minuti.
Lasciamo raffreddare e poi farcire a piacere.

Come ho scritto anche nella ricetta dei cornetti, le treccine si possono congelare prima della seconda lievitazione, facendole poi scongelare per tutta la notte direttamente nel forno spento.

Queste brioscine si conservano per diversi giorni, chiuse in un sacchetto di plastica per alimenti.

Spero che anche questa ricetta vi sia piaciuta.

Seguiteci sui i nostri social: Facebook  Twitter Instagram – PinterestBloglovin

Ricordatevi di partecipare al nostro Contest !

 

Precedente Lasagne al forno, con sugo di pomodoro veloce Successivo Rustico di sfoglia prosciutto cotto e sottilette. ricetta super veloce

Lascia un commento