Pasteis de nata – dolcetti portoghesi, ricetta light

Ciao a tutti ! Spero che dopo il post della settimana scorsa di Paola, su Lisbona vi sia venuta voglia di partire 😉

Anch’io ci sono stata, ma solo per qualche ora, (vi scriverò un post, ma prima vi voglio raccontare del tour alle Azzorre).

Già indirizzata da Paola nei posti giusti, ho provato le mitiche pasteis de nata, delle tortine di pasta sfoglia friabilissima, alla crema. Molto note in tutto il Portogallo, ma sopratutto a Lisbona.

Mentre ero li che le mangiavo, ho pensato, perché non provare a rifarle a casa ? Cosi appena tornata, ho comprato un rotolo di pasta sfoglia e solo dopo ho cercato su internet la ricetta. Quella che io credevo essere crema pasticciera in realtà era una crema a base di panna e tuorli d’uovo, in alcune ricette c’è anche dello sciroppo di acqua e zucchero. Ma dicono che la ricetta originale sia top secret.

Quindi come avevo pensato, l’ho fatta con una classica crema pasticciera, sicuramente un po’ più leggera, magari in inverno riproverò con la panna. Per non sbagliare ho preparato mezzo litro di crema, vedrete che un po’ avanzerà.

Il sapore non può essere lo stesso, ma l’aspetto è davvero molto somigliante, si sentiva molto la sfoglia comprata, dovrei provare a fare anche quella 😉

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20-25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 dolcetti
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Latte 500 ml
  • Zucchero 130 g
  • Amido di mais (maizena) 15 g
  • Tuorli 2
  • Uovo (intero) 1
  • buccia di limone q.b.
  • rotolo di pasta sfoglia rettangolare 1
  • burro fuso q.b.
  • Cannella in polvere (se piace) q.b.

Procediamo

Per le basi de nostri dolcetti, usiamo un rotolo di pasta sfoglia, meglio forse usarne due sovrapposti per avere più strati di sfoglia.
Prendiamo la pasta, la arrotoliamo stretta su se stessa e poi la mettiamo in frigo per far prendere un po’ la forma.

Nel frattempo possiamo preparare la crema pasticciera: mettiamo a scaldare il latte con qualche pezzetto di scorza di limone.
In un altro pentolino sbattiamo i tuorli con lo zucchero e aggiungiamo l’amido di mais. Togliamo le bucce del limone e uniamo poco alla volta il latte tiepido, girando con una frusta per non far formare i grumi.
Portiamo sul fuoco per far addensare, la crema rimarrà abbastanza liquida, visto che poi dovrà cuocere anche in forno.

Riprendiamo la pasta sfoglia arrotolata e la tagliamo in dodici pezzi, larghi circa due dita.
Io ho usato una teglia per muffin unta con del burro fuso. Prendiamo un pezzetto di pasta, schiacciamo e allarghiamo il disco con le mani o il matterello e poi lo inseriamo nello stampino del muffin, creando una ciotolina con i bordi belli alti.

Riprendiamo la crema e con un mestolo mettiamola sopra la pasta, circa 3/4. Inforniamo a 200 gradi, ventilato per circa 20 minuti. Se sopra non si dorano accendiamo il grill per qualche minuto, la crema si deve sbruciacchiare.

Lasciamo raffreddare, ma non troppo, serviamo ancora tiepidi e se vi piace con una spolverata di cannella.

Partiremo a breve per le Isole Azzorre ! Seguiteci 🙂

Restate sempre aggiornati sui nuovi post seguendo i nostri profili social: Facebook Twitter Instagram – PinterestBloglovin

Precedente In giro per Lisbona: cosa vedere in 2 giorni Successivo In giro per.. le Isole Azzorre - informazioni generali e consigli utili

Lascia un commento