In giro per Lisbona: cosa vedere in 2 giorni

Ciao a tutti!!!

E’ arrivata la bella stagione e ovviamente anche qui c’è aria di vacanze 🙂 Dopo il primo aereo dello scorso anno quest’anno abbiamo deciso di far provare alla spaesatina l’esperienza della crociera… è andata alla grande e in una decina di giorni ha aggiunto 3 paesi alla sua “lista di mini-viaggiatrice” 🙂

Come tipo di viaggio preferisco i classici on the road ma dopo l’ennesimo trasloco avevamo bisogno di un po’ di giorni senza troppo “sbattimento” e la crociera ci ha risolto il problema!!!

In questo post vorrei consigliarvi (in base alla mia esperienza) cosa si può fare a Lisbona se avete solo 2 giorni… onestamente il mio programma prima di partire era molto più pieno ma alla fine ho dovuto sacrificare qualcosa, sia per il poco tempo a disposizione che per le code insostenibili anche senza bimbi a seguito… portate tanta pazienza in valigia 🙂

Giorno 1 : in giro per il centro

La nostra passeggiata partiva sempre dal terminal crociere, per praticità ho pensato di elencare le cose da vedere per “categoria”, così che possiate costruirvi un vostro itinerario a seconda di dove si trova la vostra “base”… ovviamente se avete bisogno scriveteci 🙂

MIRADOUROS (Punti panoramici)

Lisbona per la sua conformazione geografica è piena di punti panoramici, ne abbiamo visti diversi ma quelli da non perdere sono:

Miradouro de Santa Luzia, sicuramente il mio preferito, un angolo bellissimo per riprendere fiato dopo le scarpinate, dove godersi un po’ di relax in mezzo a fantastici azulejos vista mare 🙂

Miradouro das Portas do Sol, vicinissimo all’altro, già che siete in zona fateci un salto e se andate in questa stagione ricordatevi cappellino per il sole e acqua a litri 🙂

Miradouro de Sao Pedro de Alcantara, molto carino sia per la vista che per i giardini e l’ombra, ci ha permesso di riprenderci un po’ e di far sgranchire le gambe alla spaesatina… il passeggino non è molto consigliato in giro per Lisbona ma noi avevamo quello leggero e ce la siamo più o meno cavata 😉

 

FUNICOLARI e ELEVADOR

Altra caratteristica dovuta alla conformazione della città, diventata ormai icona di Lisbona.. preparate le vostre scorte di pazienza e fortuna, vi serviranno!!!!

Elévador de Santa Justa : sicuramente bellissimo, si distingue dagli altri per la sua struttura neogotica in ferro e permette di raggiungere il Convento do Carmo (raggiungibile anche a piedi in pochi minuti). In sè non è male ma secondo me non vale la pena aspettare, a meno che non abbiate bimbi a seguito, non so se è scritto da qualche parte, noi lo abbiamo scoperto lì…. dopo una coda quasi eterna, arrivati quasi all’ingresso dell’ascensore ci hanno fatto passare avanti e salire per primi in quanto chi viaggia con bambini ha la priorità.. ricordatevelo, risparmierete ore!!!!

Funicolare da Gloria : funicolare che ricorda un tram, spesso super colorato da graffiti, molto carina e accessibile!!! Porta da Praca dos Restauradores a Rua de Sao Pedro de Alcantara, proprio in corrispondenza del Miradouro, vale la pena aspettare un pochino per godersi la salita in piena atmosfera lisbonese 🙂

Elevador da Bica: altra funicolare molto carina, forse meno conosciuta perchè qui non abbiamo dovuto aspettare ed eravamo praticamente solo noi 🙂 . Siamo saliti in largo do Calhariz e siamo scesi vertiginosamente (è possibile farla anche a piedi a lato dei “binari”) in Rua de Sao Paulo. Consigliata anche per ritornare in zona Praca Comercio dopo le scarpinate precedenti 🙂

Nota sul famoso tram 28 : coda insostenibile, impossibile, meglio provare un tram qualsiasi meno affollato (giusto x fare esperienza del tram)

PIAZZE

Io adoro le piazze, a Lisbona ce ne sono diverse e qui riepilogo le principali impossibili da perdere 🙂

Praca do Comercio : la mia preferita, mi ha ricordato un po’ la piazza Unità d’Italia a Trieste… trovo bellissime le piazze affacciate sul mare!! Questa era l’antica via di accesso alla città ed è emozionante immaginarsela ammirando i porticati e percorrendo la Rua Augusta passando sotto lo stupendo arco! Indimenticabile alla sera e da non perdere lo scorcio panoramico sul ponte 🙂

Praca dos Restauradores, dedicata ai rivoltosi che proclamarono l’indipendenza del Portogallo dalla Spagna, come commemora il grande obelisco che vi troverete davanti. I lati della piazza sono pieni di locali (anche l’Hard Rock Cafè) e troverete anche un po’ d’ombra 🙂

Praca do Rossio o de Don Pedro IV, molto carina con la sua pavimentazione particolare, pietre bianche e nere a onde che costituiscono lo stile portoghese del mar largo. In prossimità della piazza si trova la famosa stazione Rossio, fermata della metro e anche dei treni diretti a Sintra.

 

DOVE MANGIARE

Veniamo alla parte più importante, dove assaggiare le bontà di Lisbona? Noi avendo poco tempo a disposizione ed essendo in crociera non abbiamo avuto modo di testare molti posti ma quelli provati personalmente non mi hanno deluso, soprattutto uno che ancora mi sogno la notte 🙂

Pastelaria Santo Antonio : un piccolo angolo di paradiso.. sarà che è stata la mia prima pastel de nata appena sfornata ma qui ho assaggiato un vero e proprio capolavoro!! Si trova poco distante dal castello (che noi per ragioni di tempo abbiamo visto solo da fuori) ed è davvero un sogno, segnatevelo assolutamente!!!!!

Fabrica da Nata : locale strepitoso con interni ricchi di azulejos dove è possibile fare anche uno spuntino salato e degustare il dolcino lisbonese insieme a un bicchierino di porto o di ginjina. Noi abbiamo provato quello in Praca dos Restauradores e lo consiglio per assaggiare i pastel salati e le famose crocchette di baccalà. Il pastel dolce non è il sogno di cui vi ho parlato prima ma sicuramente il posto merita, anche solo per dare un’occhiata all’interno 🙂

Museu da Cerveja, bellissimo locale in praca do Comercio dove è possibile mangiare o fare la visita con degustazione. Noi non abbiamo avuto tempo e modo (la spaesatina era cotta – in tutti i sensi- dalla giornata) di visitarlo, ci siamo solo fermati a mangiare qualcosina prima di risalire a bordo, assaggiando così il loro pastel de bacalhau con formaggio. Personalmente preferisco quello semplice ma sono contenta di averlo provato, il locale è davvero bello ed elegante, i prezzi sono un po’ alti ma visto il luogo me lo aspettavo.

 

Giorno 2 : In giro per Belem

Il famoso quartiere di Lisbona è raggiungibile da Praca Comercio con il tram 15 ma preparatevi a fare una coda tipo quella per il tram antico… dopo quasi un’ora di attesa abbiamo preso un taxi… fanno tariffe fisse e prendono più persone insieme in modo da riempire la macchina, noi abbiamo speso 10€ che non sono pochi ma il tram era insostenibile. Se avete tempo fate una passeggiata lungo mare verso il ponte, è bellissima anche in bici e lungo la via troverete tanti localini particolari 🙂

Torre di Belèm : torre fortificata simbolo della città, ancora più bella che in foto, sembra uscire dall’acqua ed è un vero e proprio capolavoro. Purtroppo l’abbiamo vista solo da fuori e già mi ha incantato, tutto in questa zona della città fa respirare l’atmosfera delle grandi scoperte.

Padrao dos Descobrimentos : spettacolare monumento dedicato alle scoperte geografiche realizzate dai navigatori portoghesi. Sarà per il suo significato ma è davvero emozionante trovarsi sotto questa “caravella” di pietra bianca pronta a salpare. Anche qui non siamo riusciti a visitarne l’interno, torneremo sicuramente.

Mosteiro dos Jeronimos : altro simbolo della città, è possibile visitare sia l’interno che la chiesa, noi siamo riusciti a vedere solo quast’ultima dove si trova la tomba di Vasco de Gama. La leggenda narra che il monastero sia stato costruito dove si trovava la chiesa nella quale il famoso navigatore e il suo equipaggio pregarono prima della partenza per quella che doveva essere l’India.

Beh che aggiungere, Lisbona ci ha davvero colpito e ritorneremo sicuramente, spero che questi consigli per una visita breve vi possano essere utili, rimanete con noi che prossimamente si continua a viaggiare 🙂

 

Precedente Frittata di fagiolini Successivo Pasteis de nata - dolcetti portoghesi, ricetta light

2 commenti su “In giro per Lisbona: cosa vedere in 2 giorni

  1. Wow che bravi state facendo dei bei viaggetti anche con la piccola e questo sicuramente la farà crescere con lo spirito curioso e libero di una vera viaggiatrice! Sono stata una quindicina di anni fa e Lisbona. All inizio non mi era piaciuta tanto poi invece mi è rimasto un ricorso bellissimo anche dei dintorni, Sintra in primo luogo. Inutile dire che i pasteis de nata me li sogno ancora la notte!!
    Un bacione

    • le cuoche spaesate il said:

      Ciao carissima!! Si si cerchiamo di farle fare più esperienze possibili e per fortuna per adesso viaggiare sembra piacerle un sacco 🙂 Sintra e dintorni li faremo sicuramente la prossima volta, un bel giro del Portogallo è già in programma!!! I pasteis de nata sono indescrivibili, soprattutto tiepidi… la mia socia-spaesata ha fatto una versione light, ottima in caso di attacchi di nostalgia 😉 Bacioni e grazie di essere passata. Paola

I commenti sono chiusi.