Frittata di fagiolini

Ben tornati sulle nostre pagine !

Si sa d’estate cucinare non è particolarmente divertente, quindi cerchiamo sempre di fare cose veloci e fresche. Questa frittata di fagiolini è ottima anche mangiata fredda, messa poi in un panino è davvero il massimo !

Certo bisognerà far bollire i fagiolini, ma per il resto non dovrete restare molto tempo ai fornelli.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Fagiolini (già puliti) 200 g
  • Cipolla (piccola) 1
  • Uova 2
  • Olio di semi q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • formaggio grattugiato q.b.

Procediamo

Per prima cosa puliamo i fagiolini e lessiamoli in acqua calda salata, per circa 20 minuti, mi raccomando non devono essere troppo cotti.
Scoliamoli e lasciamoli un po’ raffreddare.

Nel frattempo puliamo e affettiamo una cipolla piccola e facciamola rosolare bene nella padella dove poi faremo la frittata.

Tagliamo i fagiolini in modo grossolano, prima con il coltello e poi con la mezzaluna, cerchiamo di non spappolarli troppo.

Aggiungiamo anche i fagiolini alla cipolla e se necessario saliamo.

In un piatto sbattiamo due uova, con sale, pepe e un po’ di formaggio grattugiato. Versiamo le uova sui fagiolini, amalgamiamo con un cucchiaio, per distribuire bene le uova e poi copriamo con il coperchio, lasciamo cuocere fino a che la parte superiore si sarà rappresa. Ogni tanto controlliamo che sotto non si sia attaccato, muovendo la padella o alzando con una forchetta o spatola. E ora arriva il bello ! Girare la frittata 🙂 io uso il coperchio, cosi da avere una buona presa, quindi capovolgiamo la padella sul coperchio e rimettiamo la frittata nella padella, finiamo di cuocere senza coperchio.

Mettiamo la nostra frittata su un piatto con carta assorbente. Potete mangiarla calda o tiepida, ma io la preferisco fredda. Accompagnata da un bel piatto di pomodori oppure come dicevo prima in mezzo ad un panino. Questo se magari vi avanza e volete portarla al lavoro o per un pranzo al sacco.

Buon appetito !

Restate sempre aggiornati sui nuovi post iscrivendovi alla nostra newsletter e seguiteci sulle nostre pagine social: Facebook  Twitter Instagram – PinterestBloglovin

Precedente Filetti di orata alle erbe aromatiche Successivo In giro per Lisbona: cosa vedere in 2 giorni

Lascia un commento