Bignè alla Crema

Rieccoci con una nuova ricetta ! Finalmente sono riuscita a fare la pasta choux per i bignè e per essere la prima volta non mi sono venuti neanche poi cosi male..
Ho seguito passo passo la ricetta di Benedetta Rossi, invece per la crema ho fatto la mia solita versione ultra collaudata. 
Ne sono venuti 13 belli grandi, infatti voglio riprovare a farli con metà dose e più piccoli, perché si sa che il giorno dopo, perdono un po’ di friabilità. E magari utilizzando qualche altra farcitura e copertura. 
Come forse saprete i bignè sono neutri, non c’è zucchero nell’impasto, quindi si possono farcire anche con mousse salate, mmm che voglia di provare anche cosi 😋.


Altre ricette con crema pasticciera: 
Sbriciolata crema e amareneTiramisù alla cremaRotolo con crema pasticciera e chantilly

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta choux

  • 150 gacqua
  • 100 gburro
  • 150 gfarina
  • 1 pizzicosale
  • 5uova medie o 4 grandi

Per la crema pasticciera

  • 2tuorli
  • 1uovo intero
  • 110 gzucchero
  • 25 gamido di mais (maizena)
  • 500 mllatte tiepido
  • 1 bustinavanillina

Procediamo

  1. Per prima cosa io ho preparato la crema pasticciera. In un pentolino facciamo scaldare il latte. In un’altro pentolino sbattiamo i tuorli e l’uovo intero con lo zucchero e poi aggiungiamo l’amido di mais setacciato, la vanillina e amalgamiamo il tutto. Ora versiamo il latte caldo, un po’ per volta nel composto con l’uovo, giriamo con una frusta, per non far formare i grumi. Rimettiamo tutto sul fuoco continuando a mescolare, con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una consistenza cremosa. Facciamo raffreddare con pellicola a contatto.

    In una pentola non troppo grande facciamo sciogliere il burro nell’acqua con un pizzico di sale. Appena il burro sarà completamente sciolto inizierà a bollire, in quel momento versiamo la farina tutta in una volta e iniziamo a mescolare con un cucchiaio, io ho provato con quello di legno ma non mi ci trovavo e ho preso una spatola.  Quando la farina sarà tutta ben amalgamata l’impasto inizierà a staccarsi dalle pareti e si formerà una palla, è pronto e si può spegnere il fuoco. Vedrete che ci vorrà veramente pochissimo. Facciamo raffreddare per qualche minuto.  Allarghiamo l’impasto e aggiungiamo il primo uovo, amalgamiamo con un cucchiaio, fino a che non si sarà ben assorbito, andiamo avanti cosi aggiungendo un uovo alla volta. Io ne ho usate 4, ma forse il mio impasto era ancora un po’ duro e non molto cremoso.  Come dice Benedetta, un trucco per capire se l’impasto è pronto, se il cucchiaio rimane in piedi al centro dell’impasto, allora ci siamo !

    Copriamo la teglia con la carta forno.  I più esperti usano la sac a poche per formare i bignè, ma forse il mio impasto sarebbe stato un po’ troppo duro. Comunque continuando a seguire la procedura di Benedetta, ho usato due cucchiai, cercando di dare una forma tondeggiante. 

    Facciamo cuocere per 35 minuti a 180 gradi lasciamo poi per altri 20 minuti il forno spento appena socchiuso (mettendo nella porta del forno un cucchiaio di legno).  Ora possiamo sfornarli. Quando i bignè si saranno un po’ raffreddati facciamo un buchino con un coltello, dove inseriremo poi la crema. E sorpresa, dentro sono vuoti ! Che soddisfazione 😊

    Per inserire la crema, possiamo usare una sac a poche o una siringa per dolci. Per comodità io li ho fatti tutti uguali, cosparsi con zucchero a velo e decorati con una fragola fresca appena raccolta nell’orto. 

    Purtroppo i bignè il giorno dopo diventano più elastici e meno friabili. Potete conservarli in frigorifero, ma meglio consumarli in giornata.

    Alla prossimo post !

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Dolcetti alle Arachidi Successivo In giro per... l'alto Garda - Lago di Ledro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.