TORTA PASQUALINA CON BIETOLE

La Liguria è nota per il pesto ed insieme alle  torte di verdura  sono parte della nostra storia. Le torte Pasqualine devono il loro nome al periodo in cui venivano preparate : Pasqua .La terra in quel mesi  offriva  ( come offre tutt’ora)  , una varietà di erbe spontanee introvabili in altri periodi dell’anno, rilasciando così profumi e sapori ineguagliabili. .Le torte  venivano preparate con una pasta ottenuta dalla lavorazione con  farina , acqua e olio , chiamata” pasta matta”. Divisa in palline, ognuna  era stesa con il matterello , fino ad ottenere sfoglie sottilissime che venivano sovrapposte tra loro. Le sfoglie racchiudevano questo ripieno erbaceo , profumato e sempre diverso , insaporito con la  cagliata tipica di Genova : La Prescinsêua (si pronuncia  prescinso-a ) una sorta di formaggio cremoso , dalla consistenza tra yogurt e ricotta , leggermente acidulo.TORTA PASQUALINA FOTO BLOG IMG 2393
La Torta Pasqualina quella che tutti conoscono e che è il simbolo della cucina Ligure utilizza come erbe principali : le bietole. La preparazione di questa torta è abbastanza veloce , ho seguito il metodo di Enrichetta Trucco cuoca eccellente e nota per la preparazione delle Torte Pasqualine.  Utizza le bietole a crudo : dopo averle lavate ed asciugate le cosparge di farina , parmigiano , sale ed un misto di spezie . Preso spunto dalla sua ricetta , ho preparato la mia .

TORTA PASQUALINA CON BIETOLE

Ingredienti  4 – 6 persone
stampo cm 26
250 g farina manitoba
1/2 bicchiere d’acqua ( circa 120 – 130 ml acqua a temperatura ambiente o leggermente tiepida )
3  cucchiai colmi d’olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale fino
Per la farcia :
500 gr di bietoline
250 g di prescinsêua
250 g di ricotta vaccina
4 cucchiai di parmigiano
4 -5 cucchiai di farina
foglie di 2 – 3 rametti di maggiorana
sale – pepe nero  – olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Preparare la pasta : Impastare gli ingredienti e lavorare fino ad ottenere un impasto morbido, elastico ma non appiccicoso . Formare una palla e lasciare riposare coperta , per il tempo necessario alla preparazione del ripieno. Lavare ed asciugare con un canovaccio le bietole ( tamponare ), tagliare le bietole a striscioline di circa 1 cm, cospargere con farina , parmigiano, maggiorana e pizzico di sale . Mescolare con le mani per distribuire bene gli ingredienti e tenere da parte.  Preriscaldare il forno a 200° – staticotorta pasqualina con bietole pass 1

.Riprendere l’impasto ottenuto dividere in 6 palline della stessa dimensione . Foderare con carta forno lo stampo e adagiare sul fondo la prima sfoglia , lasciando trasbordare la pasta in eccesso . Spennellare con un filo d’olio e ricoprire con la seconda , ripetere il procedimento con la terza e la quarta sfoglia. Distribuire in maniera uniforme le bietole ed  ungere con un filo d’olio.torta pasqualina con bietole pass 2

In una ciotola versare ricotta e prescinsêua private dal loro liquido , unire una spolverata di pepe, mescolare il tutto e coprire con cucchiaiate di formaggi sparsi su tutta la superficie.Coprire  con la prima sfoglia , spennellare e ripetere il procedimento prima di sovrapporre la seconda.torta pasqualina pass 3 img 2390

Eliminare la pasta in eccesso lasciando 1 cm di bordo , rivoltare verso l’interno i lembi di pasta, formare un cordoncino per sigillare la torta e  spennellare con olio. Cuocere per circa 50 min. terminata la cottura , togliere dal forno e spennellare la superficie che risulterà con la crosta piuttosto dura, con olio e lasciare raffreddare completamente prima di servire . A mano a mano che la torta si raffredda , la crosta risulterà sempre più friabile.TORTA PASQUALINA CON BIETOLE 4 IMG 2391

Si conserva in frigo ed è ottima anche il giorno dopo.
Segui la pagina Il Leccapentole E Le Sue Padelle , trovi ricette e tante novità!ITORTA PASQUALINA CON BIETOLE FOTO FINALE MG 2386

 

 

 

Piatti Regionali, Secondi piatti, TORTE PASQUALINE, TORTE SALATE /

Informazioni su Fernanda

Mi chiamo Fernanda, sono sposata, casalinga e mamma di Chiara. Da sempre con la passione per la cucina e da sempre con le mani in pasta. Qualche anno, fa incoraggiata da amici e famiglia (stanchi di essere le cavie dei miei piatti), ho aperto il primo blog. Dopo un anno sono approdata con il mio blog su un'importante piattaforma televisiva, poi su una web. Ho partecipato a show cooking, ospitate in tv , spot pubblicitario per una grande azienda e a numerosi contest ottenendo riconoscimenti. Collaboro con le mie ricette per produttori di rilievo e per un'importante Libreria on-line dedicata agli e-book di cucina .. Occasionalmente sono docente in una scuola di cucina a Genova. La mia è una cucina tradizionale, fatta con prodotti semplici del territorio lavorati con fantasia. Il mio blog è presente sui principali social network Che dire di più': e' giunta l’ora di andare in cucina !

I commenti sono chiusi.