PANETTONE SALATO

Il Panettone salato,bello da vedere e buono da gustare è un’altra preparazione da inserire nel menù delle feste Natalizie. Inserito tra gli antipasti, viene servito a fette medio- sottili e può essere accompagnato da piccole quantità di salsa tipo : maionese, tonnata, oppure miele  ecc ecc… E’ una sorta di pane e si ci può sbizzarrire con la farcia a seconda dei gusti o intolleranze . Nel mio caso è con prosciutto, olive farcite, formaggio a pasta dura, würstel ..panettone salato foto blog

PANETTONE SALATO

Ingredienti :
500 g farina 00
4 g lievito liofilizzato ( oppure 12 gr di lievito fresco )
1 bustina di zucchero di canna
3 cucchiai olio Extra Verg. Oliva
sale q.b.
300 – 310 circa ml di acqua a temperatura ambiente
Per la farcitura :
50 g Prosciutto cotto tagliato a dadini
2 wurstel
2 cucchiai olive verdi farcite Goccia di sole
50 g formaggio a pasta dura tagliato a cubetti

Preparazione :
Sciogliere il lievito con zucchero e 100 ml di acqua . Nella planetaria miscelare la farina con il sale , unire il lievito sciolto, l’olio e acqua poca per volta . Impastare per almeno 10 minuti , fino ad ottenere un impasto bene incordato . Coprire l’impasto e lasciare lievitare lontano da correnti d’aria per almeno 3 ore o fino al raddoppio del volume ,( ideale nel forno spento , con la luce accesa )panettone salato pass 1
Trascorso il tempo di lievitazione , riprendere l’impasto e unire a rotazione , poco per volta gli ingredienti . Impastare il tutto delicatamente . Quando tutti gli ingredienti sono bene amalgamati .panettone salato 2

Rovesciare il composto sul piano di lavoro e proseguire la lavorazione a mano , facendo incorporare aria il più possibile. Stendere, allargare con le mani l’impasto e arrotolare su se stesso , ( formare un cilindro ). Prendere le 2 estremità della pasta e chiuderlo a palla . Roteare con le mani per dare una forma il più possibile tonda. Posizionare l’impasto , all’interno dello stampo di carta per panettone . Pigiarlo lievemente con la mano per farlo aderire bene alle pareti e lasciarlo lievitare per altre 3 ore ( come nel passaggio precedente)panettone salato pass 3
Preriscaldare il forno a 180°.
Posizionare sul fondo del forno una teglia con un po’ d’acqua , sistemare  il panettone sopra una teglia bassa e cuocere per un totale di circa 40  min.. dopo i primo 15 minuti di cottura , abbassare a la temperatura a 160° e proseguire fino a doratura. Se durante la cottura ci accorgiamo che la parte superiore del panettone tende a scurire, coprire con carta alluminio, fino a terminare la cottura. .Sfornare, spennellare con poca acqua e lasciare raffreddare completamente ( se possibile meglio rovesciato e sospeso a testa in giùpanettone salato pass 4

per fare questo potete avvalervi di spiedini lunghi che si fanno passare da parte a parte , forando la parte inferiore del panettonee si appoggiano su due basi rialzate quel tanto che basta da permettere l’uscita dell’aria )foto blog 2 con luce originale

OLEIFICIO COOPERATIVO ” GOCCIA DI SOLE ” aderisce al progetto QUI DA NOI 

Ti è piaciuta la ricetta? Clicca sulla pagina Facebook Il Leccapentole E Le Sue Padelle, troverai tante novità!

Antipasti e Contorni, NATALE, Pane Pizze e Focacce, Ricette Collaborazioni , , , ,

Informazioni su Fernanda

Mi chiamo Fernanda, sono sposata, casalinga e mamma di Chiara. Da sempre con la passione per la cucina e da sempre con le mani in pasta. Qualche anno, fa incoraggiata da amici e famiglia (stanchi di essere le cavie dei miei piatti), ho aperto il primo blog. Dopo un anno sono approdata con il mio blog su un'importante piattaforma televisiva, poi su una web. Ho partecipato a show cooking, ospitate in tv , spot pubblicitario per una grande azienda e a numerosi contest ottenendo riconoscimenti. Collaboro con le mie ricette per produttori di rilievo e un'importante Libreria on-line dedicata agli e-book di cucina. Occasionalmente sono docente in una scuola di cucina a Genova. La mia è una cucina tradizionale, fatta con prodotti semplici del territorio lavorati con fantasia. Il mio blog è presente sui principali social network Che dire di più': e' giunta l’ora di andare in cucina !

Precedente Castagna - Dal bosco alla cucina Successivo BACI DI DAMA AL SALMONE