Chicche di patate con pesto di rucola

Print Friendly, PDF & Email

Le Chicche di patate con pesto di rucola è un piatto nato per caso. Tutto parte dalla necessità di utilizzare della rucola che, comprata in abbondanza, mi ero stancata di mangiare sotto forma di solita insalatina. L’idea di trasformarla in pesto è stata immediata…ma, pur conoscendo la ricetta del ben più classico pesto al basilico, ho spulciato sul web alla ricerca di una ricetta che ne esaltasse il gusto ma che, al tempo stesso, ne smorzasse il retrogusto amaro tipico della rucola.
La ricerca è stata breve!Fidandomi ormai ciecamente di Sonia Peronaci ^.^ ho, come se fosse Bibbia, seguito la sua ricetta passo passo…non potevo ottenere risultato migliore! 🙂
Mentre vi racconto la mia, potrete comunque trovare la ricetta originale del pesto cliccando quì: pesto di rucola Giallozafferano
Chicche con pesto di rucola
Ingredienti per 4 persone
– 500 gr di chicche di patate
– Olio extravergine d’oliva
– pinoli tostati per decorare
Per il pesto:
– 100 gr di rucola
– 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato
– 50 gr di pecorino grattugiato
– 1 bicchiere circa di Olio extravergine d’oliva
– 50 gr di pinoli
– sale q.b.
(la ricetta originale prevede 1 spicchio d’aglio, ma per gusto personale ho scelto di non usarlo…non lo digerisco quasi mai =.=’)
Prepariamo il pesto versando tutti gli ingredienti in un mixer lasciando per ultimo l’olio.Verseremo quest’ultimo a filo con le lame in movimento. (Io ho usato il bimby per mixare il tutto ottenendo una consistenza un pò più grossolana, ma ammetto che non è per nulla sgradevole. La granella di pinoli associata alla morbidezza delle chicche di patate creano un piacevole equilibrio al palato).
Potrete utilizzare il pesto nell’immediato oppure, come ho fatto io, conservarlo in frigo all’interno di uno o più barattoli di vetro. Chiudendoli ermeticamente, potrete utilizzarlo fino a qualche giorno dopo.
Mettete sul fuoco una pentola con acqua e, portata a bollore e salata, “caliamo” le chicche e cuociamole per il tempo di cottura indicato sulla confezione (Se decidete di prepararle fresche in casa, quando inizieranno a venire a galla assaggiatene una e verificatene la cottura…nè troppo molliccia nè troppo callosa ^.^).
A parte in una pentola a bordi bassi facciamo leggermente rosolare il pesto, senza farlo asciugare troppo. Scoliamo le chicche e le incorporiamo al pesto. Far saltare  le chicche in padella a fiamma bassa per meno di un minuto. Spegnere il fuoco, aggiungere un filo d’olio a crudo e impiattare. A piacere potrete cospargere con pinoli tostati.

Avere un barattolo di questo pesto in frigo è un’ottimo “salvacena” dell’ultimo minuto. Potrete anche variare il tipo di pasta…i vostri ospiti gradiranno cactus (14).gif

Precedente Saccottini con gocce di cioccolato Successivo Alici marinate

2 commenti su “Chicche di patate con pesto di rucola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.