Crea sito

Spaghetti con i gamberi

Oggi cuciniamo gli spaghetti con i gamberi: Un sugo semplice e veloce, da preparare mentre cuoce la pasta. I gamberi sono un crostaceo pregiato che, se usato nel modo giusto, può regalarci delle ricette squisite in grado di stupire e sorprendere piacevolmente i nostri ospiti. La prima operazione da fare, a prescindere dalla ricetta è la pulizia dei gamberi.non è un’operazione complicata basta seguire poche regole,come togliere l’intestino e lavarli accuratamente. Vediamo come prepararli.

Spaghetti con i gamberi

 Ingredienti:
gr.400 di spaghetti
gr.500 di gamberi freschi
1 spicchio di aglio
1 peperoncino(facoltativo)
gr.500 di pomodori pachino
sale,pepe
olio evo
qualche foglia di basilico
un rametto di timo
Preparazione:
Lava accuratamente i gamberi sotto l’acqua corrente,con una forbice taglia il dorso del gambero fino alla coda, Comincia a togliere il carapace, vale a dire il guscio esterno. Aiutandoti con le due dita, aprilo lentamente, quindi scendi verso il basso,così facendo, la polpa interna, verrà scoperta a poco a poco. Ricordati di non togliere l’ultimo anello e la coda, L’ultima operazione da fare è togliere l’intestino: quel filettino nero che si vede quando si taglia il crostaceo a metà. Incidi il dorso del gambero con un coltellino per tutta la sua lunghezza e, con la punta, tira fuori il filamento nero, l’intestino appunto,una sciacquata e i gamberi sono pronti per essere cucinati.
In una padella fai rosolare uno spicchio di aglio con un pò di olio,aggiungi i gamberi e sfuma con 1/2 bicchiere di vino bianco,lascia evaporare,quindi aggiungi i pomodorini tagliati a metà,un peperoncino tagliuzzato,un rametto di timo e qualche foglia di basilico,regola di sale e pepe,fai cuocere per qualche minuto,nel frattempo hai fatto cuocere gli spaghetti,scolali e versali nella padella con il sugo di gamberi,fai insaporire mescolando bene e…..buon appetito.

spaghetti con i gamberi Collage

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.