Crea sito

Cassata siciliana

La cassata siciliana come molti altri dolci tradizionali dell’isola è di origine araba,esistono innumerevoli varianti locali, soprattutto l’aspetto esteriore può variare da una semplice decorazione di glassa e un po’ di scorza d’arancia candita fino ad una appariscente presentazione con perline colorate e frutti canditi di ogni tipo, ci possono essere ingredienti aggiuntivi come ad esempio il pistacchio.La cassata siciliana è indubbiamente la regina della pasticceria siciliana.

Cassata siciliana

Ingredienti:

Per la Crema di ricotta:

  • gr 500 di ricotta di pecora freschissima
  • gr.300 di zucchero
  • gr.100 di cioccolato fondente
  • poche gocce di estratto di vaniglia

Preparazione:
La Crema di ricotta molto diffusa in Sicilia viene utilizzata non solo per la cassata, ma anche per cannoli, sfince o cassatelle. Lavorate bene con una forchetta, in una terrina, la ricotta, lo zucchero e la vaniglia,quando il composto sarà omogeneo passatelo a setaccio, in modo che la crema risulti liscia e senza grumi.Condite con le scagliette di cioccolato e se volete,anche le scorzette di frutta candita tagliata a pezzettini piccoli.

Per la Pasta Reale:

  • gr.200 di farina di mandorle mandorle + colorante verde per dolci,
  • gr 200 di zucchero
  • ml. 100 di acqua
  • 1 bustina di vanillina

 

Procedimento:
La Pasta reale, ci servirà per rivestire il bordo della cassata. La sua preparazione è abbastanza semplice.Mettete in un tegame l’acqua e lo zucchero,mescolate e portate a ebollizione, togliendo dal fuoco non appena lo zucchero fila. ve ne accorgerete prendendo il mestolo di legno con cui avete mescolato il composto e sollevandolo, per lasciare scolare qualche goccia di zucchero sciolto.Se la goccia colando si allungherà a filo, e il momento di togliere il tegame dal fuoco e di incorporarvi la farina di mandorle e la vaniglia,mescolate bene per fate amalgamare la farina allo zucchero, aggiungete qualche goccia di colorante verde per rispettare la tradizione, e versate la pasta su un piano di marmo bagnato.Appena sarà fredda, lavoratela a lungo finchè non diventi liscia e compatta. Tirate col matterello la pasta reale dello spessore di circa mezzo cm e tagliate una stricia per foderare lo stampo della cassata.

Ingredienti per la glassa di zucchero a freddo :

  • gr. 200 zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo
  • Succo di 1 limone

Procedimento:
montate a neve ferma l’albume aggiungete qualche goccia di limone ed incorporate lo zucchero spandendolo poco per volta e mescolando con delicatezza.Lavorate il composto con il cucchiaio di legno e quando avrà una consistenza cremosa sarà pronta per ricoprire la cassata.
.
Inoltre per guarnire la cassata servirà della frutta candita

 

Bene direi che ora abbiamo tutti gli elementi per preparare la nostra cassata,cominciamo ad assemblarla.Prendiamo uno stampo di circa 26 cm di diametro che rivestiamo di pellicola trasparente e foderiamo i bordi interni,prima con la striscia di pasta reale,e poi con i rettangoli di pan di Spagna.(guardate le foto della preparazione).Sul fondo dello stampo, sistemate del pan di Spagna tagliato a fette alte circa un dito e inumiditelo con uno sciroppo fatto di acqua zucchero e ruhm, o marsala se preferite.Versate nello stampo così foderato la Crema di ricotta, e coprite con altro pan di Spagna, (io ho usato i ritagli tagliuzzati grossolanamente)inumidite il pan di spagna con altro sciroppo.Lasciate riposare in frigorifero qualche ora, quindi girate la cassata su un piatto di portata. Spalmate sopra la glassa di zucchero con una spatola e guarnite quindi la vostra Cassata con la frutta candita usando tutta la vostra fantasia.

 

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.