Crea sito

Antico antipasto piemontese

Antico antipasto piemontese,questo è il periodo giusto per conservare questo gustosissimo antipasto,sono anni che lo preparo e ogni volta che lo metto a tavola e sempre molto gradito, l’antico antipasto piemontese ha origini molto antiche e semplici. Una volta infatti serviva per conservare a lungo le verdure dell’orto che tutti i contadini avevano.Oggi è diventato un piatto tipico molto richiesto per il suo basso apporto calorico ma molto gustoso, un modo semplice e delizioso per consumare le verdure tutto l’anno e non solo nei mesi estivi,potete conservarlo nei barattoli per l’inverno o se preferite potete consumarlo subito,si conserva anche una settimana in frigorifero, accompagna molto bene i salumi oppure può essere arricchito con del tonno all’olio d’oliva e delle uova sode.

Antico antipasto piemontese

  • Ingredienti per 6-8 barattoli da gr.400
  • kg.1,5 di pomodori maturi
  • mezza cipolla
  • gr.250 di sedano
  • gr.250 di carote
  • gr.250 di cipolline
  • gr.250 di fagiolini
  • gr.250 di cavolfiore
  • gr.250 di peperoni gialli e rossi
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • mezzo bicchiere di aceto di vino bianco
  • mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva
  • sale qb.
  • Preparazione:
    Lavate accuratamente e tagliate a cubetti della stessa dimensione le verdure. Tritate finemente 1\2 cipolla e fatela rosolare in un po di olio,aggiungete le foglie di alloro e i pomodori tagliati grossolanamente e fate cuocere per 30 minuti . Passare tutto al passaverdura(io uso il frullino ad immersione) rimettete il passato sul fuoco e quando bolle, aggiungete le verdure e lo zucchero. Le verdure vanno aggiunte nel seguente ordine: sedano e carote, cipolline, fagiolini,cavolfiore, peperoni, con un intervallo di 15 minuti tra una e l’altra. Fate cuocere ancora 10 minuti dopo aver aggiunto l’ultima verdura, quindi unite mezzo bicchiere di olio olio extravergine d’oliva e mezzo di aceto,poi ancora un bel cucchiaio pieno di sale, mescolate bene il tutto,fate riprendere il bollore e spegnete. Riempite i barattoli sterilizzati con le verdure,tappateli e fateli bollire avvolti con dei canovacci per 20 minuti,lasciateli raffreddare nell’acqua prima di toglierli.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui                   per non perdere nessuna novità!

Pubblicato da laziaannacucina

Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina,in un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano.Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari….Credo che queste parole scritte da (Banana Yoshimoto) descrivano in pieno la mia persona....Mi chiamo Anna Bevilacqua e sono una cuoca quasi in pensione,sono siciliana,nata a Marettimo,una delle isole Egadi,vivo nel Monferrato in Piemonte e amo tantissimo cucinare,per questo motivo ho deciso di condividere con voi le mie ricette,grazie per aver visitato il mio blog,spero che ci torniate spesso...e se avete delle domande non esitate a contattarmi.