Ravioli al vapore light

I ravioli al vapore light sono un’ottima alternativa ai famosi ravioli cinesi. Preparati senza carne nè soffritti, sono dei cestini di pasta ripieni di carote, zucchine, fiori di zucca e gamberetti. L’impasto dei ravioli è una semplice pasta preparata con acqua e farina, io ho utilizzato la farina di kamut, ma lo stesso risultato si ottiene con la farina 0 o integrale.

Ingredienti per 20 ravioli:

2 zucchine

2 carote

3-4 fiori di zucca

1 confezione di gamberetti surgelati

Cavolo verza

Erba cipollina

Sale

Pepe

Olio evo

200 gr farina

Acqua

Preparare l’impasto dei ravioli lavorando la farina con tanta acqua quanto basta ad ottenere un’impasto omogeneo e non appiccicoso. Lasciare riposare la pasta coperta ed in un luogo asciutto.
Lavare ed asciugare le verdure,
Cuocere in acqua bollente i gamberetti per 5 minuti scolarli e lasciarli raffreddare.
In un tagliere tritare finemente le carote con le zucchine, i gamberetti, i fiori di zucca e l’erba cipollina fresca.
Porre il trito in un recipiente, unire pepe e poco sale, un filo di olio e mescolare.
Stendere la pasta e ricavare dei dischi con un coppapasta, aggiungere al centro di ogni disco di pasta un cucchiaino del trito, ripiegare la pasta verso l’alto richiudendola come un cestino.
Lavare ed asciugare qualche foglia di cavolo verza e formare tanti dischi con il coppapasta quanti sono i ravioli. Adagiare quindi ogni raviolo su un disco di verza.
Mettere i dischi di verza con i ravioli dentro un cestello per la cottura al vapore, portare ad ebollizione poca acqua in una pentola, adagiare sopra il cestello, chiuderlo con il coperchio e lasciare cuocere i ravioli per 15 minuti.
Servirli subito, accompagnati con una salsa piccante o agrodolce.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Caffè al cacao Successivo Salsa piccante

4 commenti su “Ravioli al vapore light

Lascia un commento