Le mie streghe emiliane

 

Questa sera streghe con uno speciale sale blu di Tec-Al!!Le streghe qui in Emilia  sono degli sfiziosi e gonfi pezzettini di pasta lievitata con il sale sopra cotti in forno e si mangiano  da aperitivo nelle feste o magari con gli affettati o come  intramezzo salato tipo crackers per uno spuntino veloce o finger food magari al mare con gli amici!!
La curiosità del loro nome risale ai tempi dei forni a legna quando, i fornai mettevano appunto un rombetto d’impasto unto d’olio per controllare la temperatura dei loro forni.
Le ho salate con uno speciale sale blu di Persia in grani della ditta Tec-Al di
Traversetolo (Pr).Bellissimo vero?!

Il vassoio con i fiori è della ditta Easy Life design.

Notate i granelli blu del bel sale persiano!!

Ingredienti:
400 gr di farina Pizza Molini Rosignoli o del tipo OO
250 gr di acqua tiepida
20 gr. di lievito di birra
50 gr di strutto
15 gr di sale fino
olio extravergine di oliva Dante
sale della ditta Tec-Al (sopra)

Procedimento:

Mettere tutti gli ingredienti nell’impastatrice e lavorarla per circa 10-15 minuti.Chi vuole fare l’impasto a mano lavorare l’impasto come per la pizza e battetela nella spianatoia molte volte .Lasciarla lievitare 50 minuti poi prendete dei piccoli pezzi d’impasto e spianatela sottile con il matterello e tagliatela con la rondellina a rombi.Lasciateli riposare ancora un  quarto d’ora nella teglia da forno unta d’olio ,dovete con un pennello ungere sopra i pezzetti di pasta mettendoci poi qualche granello di sale Tec-al.Infornare per 10-12 minuti a circa 200 gradi.Vedrete che bel risultato dei bei , gonfi e saporiti rombetti !!
Vi rassicuro però che non tutte le streghine si gonfiano ma sono appetitose ugualmente!

Partecipo al contest di Food140 :freddo ..d’estate!!!

Precedente Urbino ,la caciotta e l'antica Festa degli aquiloni! Successivo I colori della cucina Turca e non solo...

4 commenti su “Le mie streghe emiliane

  1. Gianni B. il said:

    Ho avuto il piacere di assaggiarli qualche volta, e sono una meraviglia, come credo anche i tuoi, ti ringrazio, proverò la ricetta. Saluti.

Lascia un commento