Crea sito

La trippa de vaccina fa vergogna a chi cucina !!

Oggi,lunedì una ricetta antica che in effetti non piacerà a tutti e sicuramente non è un piatto da bella  foto !L’ho apprezzato e riscoperta ad una festa ad Urbino e vi ripropongo la ricetta che faceva  mia mamma.Nei tempi passati dalle mie parti  ,nelle Marche,si usava cucinarlo spesso ed era naturalmente piatto unico da accompagnare al pane tipo toscano.Ancora oggi ,so che la trippa che si apprezza in tanti parti d’Italia e sopratutto nel Lazio e in Toscana dove ci sono ristoranti specializzati frequentatissimi.

Ingredienti:          
per 3-4 Persone

750 gr di trippa
30 gr di burro
50 gr di grasso di prosciutto crudo
mezza bottiglia La rustica di  Cirio
Brodo 1 dado
1 cipolla
2 coste di sedano bianco
2 carote
2 spicchi d ‘agli
sale e se piace anche un po’ di pepe
parmigiano grattato (a piacere sopra )

Procedimento:

Sciogliere il burro con la cipolla tritata,la carota a pezzettini o a rondelle fini,
il sedano e l’aglio tritati rosolandoli un po’.
Unire la trippa a striscioline e il grasso di prosciutto e cuocere per altri per 15 minuti.
Aggiungere la passata rustica Cirio e salare.
Cuocere per un’altra mezz’oretta poi coprire con il brodo che avrete preparato prima e cuocete per altre 2 ore circa.
Servire calda con abbondante formaggio grattato

3 Risposte a “La trippa de vaccina fa vergogna a chi cucina !!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.