Ricetta sanguinaccio napoletano

ricetta sanguinaccio napoletano

Il sanguinaccio napoletano è una ricetta molto chiacchierata e conosciuta in tutta Italia per l’ingrediente storico utilizzato per la preparazione, il sangue di maiale.

La storia del sanguinaccio napoletano

Il sanguinaccio napoletano è una prelibatezza che tutti conosciamo. Non sappiamo però perché una crema tanto buona prenda il nome dall’ingrediente con cui veniva preparato. Soprattutto, perché proprio il sangue? E perché si prepara a carnevale?

Il sanguinaccio napoletano viene preparato nel periodo carnevalesco, che comincia con precisione il 17 gennaio, giorno in cui si festeggia Sant’Antonio Abate. Questo santo vissuto in Egitto tra il terzo e quarto secolo è conosciuto per la guarigione del famoso “fuoco di Sant’Antonio”, ovvero il virus con il nome scientifico di herpes zoster. Il santo guariva gli ammalati con il grasso di maiale, per questo motivo nelle raffigurazioni è sempre disegnato con un maiale accanto.

L’uso del sangue inoltre è da correlare alla tradizione contadina, quando nelle campagne tra gennaio e febbraio si uccideva il maiale. I contadini non buttando mai nulla del maiale, un po’ per tradizione un po’ per necessità, utilizzavano il sangue per preparare una crema dolce con aggiunta di cacao, cioccolato, scorzetta d’arancia, cedro e uvetta, al fine di combattere la carenza di ferro.

Dal 1992 però, per motivi igienici in Italia fu proibito vendere il sangue di maiale. Da allora il sanguinaccio napoletano è solo una golosa crema preparata in pasticceria senza sangue per accompagnare le famose chiacchiere di carnevale.

Ingredienti ricetta sanguinaccio napoletano

  • 1 litro di latte intero
  • 500 grammi di zucchero
  • 200 grammi di cacao
  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 80 grammi di farina oppure 40 grammi di farina e 40 grammi di maizena
  • 50 grammi di canditi
  • Una stecca di vaniglia
  • Una stecca di cannella
  • Un bicchierino di liquore strega

Procedimento ricetta sanguinaccio napoletano

sanguinaccio napoletano

Il sanguinaccio napoletano è facile da preparare. Comica a versare il latte in un pentolino, aggiungi la stecca di vaniglia incisa, la cannella e fai intiepidire per qualche minuto a fuoco dolce. Il latte non deve bollire. In un altro recipiente mescola il cacao amaro, lo zucchero e la farina. Versa poi il latte caldo, senza far cadere la vaniglia e la cannella con gli ingredienti solidi. Metti il composto in una pentola sul fuoco a fiamma bassa e mescola di continuo con una frusta.  Al primo bollore aggiungi il cioccolato fondente tritato e continua a mescolare. Unisci poi il liquore. Quando la crema si sarà addensata, togli dal fuoco e lascia intiepidire. Ora puoi aggiungere i canditi se di tuo gradimento.  Servi il sanguinaccio napoletano con le chiacchiere, qui trovi la ricetta!

Precedente Ricetta chiacchiere di carnevale napoletane