Fusilli al Ferro da Calza alla Calabrese (Maccarruni aru fierru)

fusilli al ferro ricetta

Fusilli al Ferro da Calza

Oggi Fusilli al Ferro da Calza; questa è una ricetta della più antica tradizione calabrese; i Fusilli, preparati nella mia zona, ovvero la provincia di Cosenza, sono il tipo di pasta fatta in casa che più rappresenta la tradizione culinaria calabrese. Lunghi ben 25 cm, assumono la caratteristica forma grazie ad uno strumento, ormai caduto in disuso: il ferro da calza, eccolo qui :

Lungo e sottile, non cilindrico, ma quadrato, come nella mia foto:

Questa forma quadrata, infatti, permette una migliore riuscita dei Fusilli. Il ferro da calza visto nelle foto mi è stato lasciato dalla mia bisnonna Lena, che soleva preparare ogni domenica questi Fusilli per tutta la famiglia. Costituivano, in effetti, il vero e proprio pranzo di questo giorno di festa e l’importanza che rivestiva, un tempo, la preparazione di questa pasta è testimoniata anche dal seguente antico detto calabrese: una donna non può sposarsi se non conosce 15 maniere diverse di lavorare la pasta; tra queste, vi erano proprio i Fusilli.
I Fusilli al ferro vengono anche chiamati  Maccarruni, per via delle etimologie di questo termine : Maccarruni, dal latino maccare, che significa impastare Maccarruni, dal greco μακάριος, che significa  felice, dunque, cibo che dà la felicità . I Fusilli, quindi, come cibo in grado di rendere felici, considerati addirittura da alcuni come “cibo divino” . Ancora, un antico proverbio calabrese afferma che 3 sono le cose essenziali per stare bene : nu saccu, nu casciuni e nu piattu i maccarruni, ossia : un sacco (pieno di grano), un cassone (in cui si teneva la farina) ed un piatto di  Maccarruni. Per quanto riguarda il condimento di questi Fusilli, la tradizione prevede 2 versioni: una prima versione prevede sugo preparato con la carne di agnello, la seconda sugo con carne di maiale, a cui si accompagna la salsiccia secca. Io ho preparato questa seconda versione, appunto, con carne di maiale e salsiccia secca .Voglio dedicare questa ricetta alla mia bisnonna Lena che, come detto, era solita prepararla per i suoi cari .

Ingredienti :
Per i fusilli :
400 g di farina 00 
acqua q.b.
un ferro da calza 

Per il sugo :
500 g di bocconcini  di carne di maiale
2 salsicce secche
uno spicchio di aglio
1/4 di cipolla
una bottiglia da 750 ml di salsa di pomodoro
pepe nero q.b.
un ciuffo di prezzemolo
sale q.b.
4-5 foglie di basilico
1 foglia di alloro
3 foglie di salvia

Preprazione : I FUSILLI AL FERRO

Impastate farina ed acqua quanto basta : deve risultare un impasto morbido. Quindi, preparate dei bastoncini di pasta di 10 cm come questi : 

poggiate su ognuno di essi il ferro da calza e premete fino a farlo scomparire all’interno, come si vede dalla foto qui sotto:

Con le palme delle mani fate ruotare il bastoncino sul tavolo, finchè non si sarà allungato, come sotto :

Sfilate il ferro ed allungate piano piano la pasta, come da foto: 

Adagiate, quindi, il fusillo su un vassoio infarinato e fate asciugare per un’oretta :  

Preparazione : IL SUGO

In una pentola, fate soffriggere aglio e cipolla, aggiungete la carne e la salsiccia e fate rosolare un po’; versate, quindi, la salsa di pomodoro, aggiungete un po’ d’acqua per far cuocere la carne, sale, pepe, prezzemolo, alloro, basilico, salvia; fate cuocere a fiamma bassa per circa un’oretta . Intanto, fate cuocere i fusilli al ferro in abbondante acqua salata per 10-15 minuti: scolateli, conditeli con il sugo, la carne e la salsiccia .

Leggete i miei post su La Vogliamo Piantare ?

Precedente Farfalle primavera al profumo di granchio Successivo Risotto alla scogliera

9 commenti su “Fusilli al Ferro da Calza alla Calabrese (Maccarruni aru fierru)

  1. valerioscialla il said:

    davvero bellissimi i tuoi fusilli, so che ci vuole tanto lavoro per farli e per questo apprezzo ancorta di più la tua ricetta. Complimenti.

  2. Alda e Mariella il said:

    Ciao, piacere di conoscerti, il tuo blog è pieno di belle ricette come questa dei fusilli che troviamo eccezionale perchè la pasta fatta a mano è sempre più buona!
    A presto! Alda e Mariella

  3. LA PASTICCIONA il said:

    @nanussa
    @Manuela
    @LAURA
    @valerioscialla
    @Agata
    @Alda e Mariella
    Bacioni a tutti e grazie come sempre della visita!!

  4. Patty il said:

    Oddio che belli, sono proprio i maccheroni che faceva la mia cara mamma. Ti vengono benissimo brava, anche io li faccio ma non riesco a farli lunghi come i tuoi se no mi si rompono. Mi sembra ancora di vedere la mia mamma che ne faceva una montagna (eravamo in 7 non se mi spiego). Un bacio.

  5. la creatività e i suoi colori il said:

    La tua spiegazione è stata molto completa. Domani vogio provare, perchè nella mia città non si fanno. E' una vera novità. Ti tornerò a trovare. Brava

  6. Sonia il said:

    Ciao e grazie mille per la tua ricetta! corro ad inserirla 🙂 per ora blogger mi sta dando problemi (non so se solo a me) nemmeno io riesco a vedere i followers, ma grazie. Un abbraccio e buon week-end :))

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.